Arriva la proroga, fino al 2024, per i  Tribunali minori, CGIL e FP CGIL Abruzzo Molise “Bene, ora proseguire  nella lotta” 



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

“Arriva un’apprezzabile notizia dal Senato, con il via della  Commissione alla proroga dei Tribunali di Avezzano, Sulmona,  Lanciano e Vasto, dopo lunghe ed incessanti battaglie di alcune/i  parlamentari abruzzesi, amministratrici/tori e cittadine/i, nonché  l’appello lanciato qualche giorno fa da CGIL e FP CGIL Abruzzo  Molise.  Gli uffici giudiziari hanno storicamente offerto un significativo contributo  istituzionale alle comunità, oltre ad una serie di servizi diretti ed indiretti che hanno  contraddistinto questi apprezzabili strutture a difesa della legalità. Urge una rivisitazione della geografia giudiziaria con l’unico obiettivo di riportare Tribunali.  Procure e Uffici Giudici di Pace vicino ai bisogni e ai diritti di cittadini e imprese. I  presidi di giustizia sui territori di competenza sono elementi di legalità e civiltà :  sopprimerli significa violazione di diritti protetti dalla Costituzione negando l’accesso  al servizio giustizia per i cittadini con evidenti ripercussioni negative sul tessuto  sociale ed economico sui territori di riferimento”.

Commentano Carmine Ranieri  della CGIL Abruzzo Molise, Paola Puglielli/Damiano Verrocchi/Giuseppe  Merola della FP CGIL Abruzzo Molise in una nota stampa.

Fonte comunicato stampa CGIL e FP CGIL Abruzzo Molise

LEGGI ANCHE

Vinta la battaglia sui tribunali minori, Di Pangrazio “Un passo importante verso la proroga”