Un cartellone straordinario per il Festival di Tagliacozzo 2022


Tagliacozzo “Siamo enormemente orgogliosi di annunciare un cartellone straordinario che rimarrà nel cuore di tutti”. Così, all’unisono, il Sindaco Vincenzo Giovagnorio, l’Assessore Chiara Nanni e il direttore artistico Jacopo Sipari di Pescasseroli alla conferenza stampa di presentazione del Festival di Tagliacozzo, presentato oggi, 7 Luglio 2022, presso la Sala Caduti di Nassiriya del Senato della Repubblica alla presenza del Sen. Dario Damiani e dell’On. Stefania Pezzopane per gentile interessamento del Sen. Nazario Pagano con trasmissione in streaming sui canali Facebook del Festival, su ITALIAFESTIVAL.TV e sui consueti canali del Senato.

Il Festival Internazionale di Mezza Estate – Tagliacozzo Festival, giunto ormai alla 38° edizione, con la direzione artistica del direttore d’orchestra abruzzese Jacopo Sipari di Pescasseroli, al suo sesto anno da direttore artistico, si candida prepotentemente ad essere uno dei Festival di Musica Sinfonica, Lirica, della Danza Classica e Contemporanea e del Teatro più interessanti d’Italia. Grazie all’attenzione e al lavoro incessante del Sindaco Vincenzo Giovagnorio e dell’Assessore Chiara Nanni, con il sostegno di Luca Ciccimarra, Ettore Pellegrino e Donata d’Annunzio Lombardi Tagliacozzooffre una stagione straordinaria con oltre 60 appuntamenti in 30 giorni divisi tra Musica, Teatro, Danza, Letteratura e Arte con ospiti di grande valore artistico.

Così il Sindaco Vincenzo Giovagnorio: “Sono fiero di presentare ai Concittadini e ai graditi Ospiti della nostra realtà Territoriale il programma del Festival Internazionale di Mezza Estate 2022, giunto quest’anno alla XXXVIII edizione. Il lavoro condotto, dal termine della passata edizione ad oggi, sia dal Direttore artistico Maestro Jacopo Sipari, sia dall’Assessore alla Cultura e al Turismo Dott.ssa Chiara Nanni e da parte di tutti i collaboratori, ha prodotto un nuovo cartellone di appuntamenti di assoluto prestigio e di particolare importanza, per non smentire il livello di programmazione che di anno in anno si rinnova e cresce in qualità artistica e pregio culturale. La nostra offerta culturale è dunque ampia e di altissimo livello e Tagliacozzo vuole assurgere sempre più a Città che accoglie, che pacifica, che educa a quel senso di “disciplina interiore; di possesso della propria personalità e conquista di coscienza superiore, per la quale si riesce a comprendere il proprio valore storico, la propria funzione nella vita, i propri diritti, i propri doveri” (per dirla con Gramsci).

“Siamo qui dopo due anni difficili – dice l’Assessore Chiara Nanni – segnati dalla pandemia, dalla crisi e ora dall’incombere di una guerra alle porte dell’Europa. Anni dove molte delle nostre certezze sono state messe in discussione. Ma tutto questo non ferma il nostro impegno nel promuove quello in cui crediamo: l’Arte. Questi anni hanno reso ancora più evidente quanto la cultura sia la linfa vitale delle nostre vite. Per questo sono sempre più convinta che è proprio la cultura la chiave della ripartenza, il motore di una nuova crescita.

Ripartire dalla cultura è l’unica via possibile per costruire una società capace di cambiare e di crescere. È nei momenti di asperità che il bisogno di arte e bellezza si avverte di più e ci accorgiamo di quanto siano indispensabili.

 “Un successo unico. Proseguendo nel progetto avviato negli ultimi  anni” dice il direttore artistico Sipari – “obiettivo primario del Festival resta quello di sviluppare numerose collaborazioni con alcuni tra i più importanti Teatri e Fondazioni Musicali Europee, con i quali il Festival ha già realizzato alcuni importanti protocolli di forte cooperazione. Abbiamo lavorato molto per vedere anche il nostro Festival inserito tra le grandi rassegne italiane, soprattutto in un anno difficile come questo, in cui nulla era ed è scontato. Abbiamo cercato di lavorare al meglio per offrire un prodotto artistico di assoluto livello, attraverso l’inserimento di artisti di grande prestigio. Tutto questo perché Tagliacozzo, e con esso l’Abruzzo intero, appaiano sempre con maggior forza nell’universo culturale europeo”.

L’enorme impegno produttivo che, in generale, richiede l’organizzazione di eventi culturali  di grande portata come – in questo caso-  un Festival, – dice Luca Ciccimarra, organizzatore generale– è difficilmente immaginabile dai non addetti ai lavori. È perciò importante che il pubblico sappia quanto lavoro, sacrificio e dedizione tutti –  e voglio sottolineare tutti –  coloro che collaborano alla realizzazione di tali eventi impiegano per un solo fine, decisamente alto, che è la soddisfazione del pubblico stesso, prima ancora che la propria. Mi piacerebbe sancire questa considerazione con una metafora attinente al nostro Festival, ovvero che la Musica, quella più spettacolare, è frutto dell’impegno armonioso di tante persone, nei fatti un’opera “orchestrale”.

La 38° stagione ha l’onore di ospitare per la quarta volta come orchestra residente la prestigiosa ORCHESTRA SINFONICA ABRUZZESE che, in coproduzione con Tagliacozzo Festival, presenterà in cartellone numerosissimi concerti, spaziando, come di consueto, tra musica classica, jazz e pop.

“Sono molto grato al M° Pellegrino – dice Jacopo Sipari di Pescasseroli – come sempre molto sensibile ai progetti culturali di livello per la nostra regione. L’Orchestra Sinfonica Abruzzese, la perla più splendente della nostra Regione, sarà anche quest’anno ampiamente presente al Festival per regalare, come lo scorso anno, grandissime emozioni a tutti i nostri affezionati”.

“Torniamo a Tagliacozzo, ospiti privilegiati e partner del Festival Internazionale di Mezza Estate, per la quarta edizione consecutiva. Anni difficili quelli passati, caratterizzati dalle difficoltà causate dalla pandemia che così profondamente ha modificato le nostre vite, a cui segue questo 2022 così inquieto per i venti di guerra che agitano la nostra Europa.

In questo panorama, caparbiamente, continuiamo a fare il nostro lavoro di musicisti e operatori culturali e ringraziamo chi, come noi, rilancia costantemente in questo campo: Jacopo Sipari, Direttore Artistico del Festival che ci ha coinvolto con l’entusiasmo di sempre, e con lui il Sindaco  Vincenzo Giovagnorio e l’assessore alla Cultura Chiara Nanni che aprono generosamente alla musica e allo spettacolo i preziosi tesori del loro comune, facendoli risplendere di vita e arte” – dice Ettore Pellegrino, direttore artistico della Sinfonica – “Tagliacozzo e il suo Festival sono un esempio di come proprio l’arte e la cultura, la musica e lo spettacolo possano divenire linfa vitale per un territorio, attrattori di risorse, amplificatori di energie, valore aggiunto alle bellezze naturali e storico architettoniche di cui il nostro Abruzzo è ricco. Accogliamo dunque questa nuova edizione del Festival Internazionale di Mezza Estate di Tagliacozzo con gioia e rigore, gratitudine e impegno, e offriamo la nostra musica come auspicio per un futuro prossimo di serenità e armonia”.

Particolare attenzione ai giovani con i concerti della giovane orchestra da camera “Progetto Syntagma” per la seconda volta a Tagliacozzo.

Una inaugurazione nello stile dei grandi Teatri d’Opera con l’Orchestra Sinfonica Abruzzesel’International Opera Choir preparato da Giovanni Mirabile e i solisti internazionali Donata d’Annunzio Lombardi, Amadi Lagha, Sergio Bologna, Luca Bruno e Giuseppina Piunti diretti da Jacopo Sipari di Pescasseroli attraverseranno le scene più suggestive e i momenti più emozionanti dell’Opera Lirica mondiale da Aida a Carmen, da Tosca a La Traviata con oltre 200 esecutori.

Una straordinaria chiusura internazionale con un dittico speciale: Il Volo con l’Orchestra Sinfonica Abruzzese diretta da Jacopo Sipari di Pescasseroli (22 Agosto) e lo show del poliedrico Enrico Brignano (20 Agosto).

Ampia attenzione alla musica leggera con artisti straordinari come Carmen Consoli (14 Agosto), Morgan con l’Orchestra Sinfonica Abruzzese (11 Agosto), Roby Facchinetti in Symphony accompagnato da coro e orchestra (18 Agosto), Fabrizio Moro (12 Agosto).

Grande attesa per la rassegna “omaggi d’autore” con il leggendario Mogol e Angelo Valori Medit Voices per Battisti (6 Agosto) nella celebrazione del ricordo di Battisti, Napo per De Andrè (16 Agosto) e lo straordinario trio Peppe Servillo, Javier Girotto, Natalio Mangalavite per Lucio Dalla (8 Agosto). Chiude il ciclo il grande concerto Coro e Orchestra dedicato ad Ennio Morricone (18 Agosto) diretto da Dian Tchobanov con Ripalta Bufo.

Omaggio ai capolavori della danza con il grande show “Stelle sotto le stelle” del Teatro dell’Opera e del Balletto di Varna.

Di assoluto prestigio i concerti sinfonici dell’ISA con il Mendelssohn della star del pianoforte Giuseppe Albanese diretto da Simon Krecic (5 Agosto) e il Tchaikovsky del giovane talento internazionale Raffaella Cardaropoli con Nikolay Lalov (3  Agosto).

Roberto Molinelli, ospite graditissimo del Festival, torna a Tagliacozzo con un grande spettacolo dedicato ai capolavori degli Abba (13 Agosto).

Particolare attenzione sarà data alla musica contemporanea con l’esecuzione delle miniature sinfoniche di Fabrizio Mancinelli (5 Agosto), compositore tra i più celebri del panorama mondiale, nato all’Aquila e legato a Tagliacozzo e con il capolavoro di Arnold Schoemberg “Pierrot Lunaire” con la Moon Chamber Orchestra (2 Agosto).

Due grandi “Opera Gala” emozioneranno il pubblico “Streghe, Bambole, Stelle e Sogni” di Ripalta Bufo e Martins Ozolins (9 Agosto) e “Casta Diva” (17 Agosto) con Dian Tchobanov e gli allievi di Donata d’Annunzio Lombardi e Glenn Morton.

Ormai tradizionali il Concerto nella Faggeta di Marsia (14 Agosto) con il grande violinista italiano Alessandro Quarta con l’orchestra per un omaggio ad Antonio Vivaldi e Astor Piazzolla con Progetto Syntagma, quello “al tramonto” (4 Agosto) con il Mozart di Guido Cellini, Victoria Kapralova e Ahmed El Saedi e il “Concerto all’alba” (21 Agosto) in programma alle 6 di mattina dinanzi al sagrato del Santuario della Madonna dell’Oriente con l’omaggio alla grande musica francese diretta da Sandor Gyudi che chiuderà la rassegna 2022.

Un programma unico ulteriormente arricchito da Mostre, Presentazioni di libri e numerosi altri appuntamenti per un Festival da ricordare.

“Si apre il sipario sul Festival di Mezza Estate”, continua l’Assessore Nanni. “Stanno tornando gli abbracci e le strette di mano, si torna alla vita! Si guarda al futuro. In un modo o nell’altro ci saremo ancora. Il Festival Internazionale di Mezza Estate ci sarà!”

“Non da meno –  conclude il Sindaco Giovagnorio – anche quest’anno, Contemporanea Ventiventidue, che con il tema “Invito a Palazzo”, voluto dai curatori Ludovico Pratesi e Marco Bassan, fondatori di Spazio Taverna in Roma, rende omaggio, in questa IX edizione, al monumento identitario e più amato della nostra Città: il Palazzo ducale Orsini-Colonna.

Lo storico edificio, sede da alcuni anni dell’esposizione di arte contemporanea ideata e diretta dal maestro Emanuele Moretti, sarà oggetto degli interventi e delle installazioni di artisti del calibro di Alfredo Pirri, Eugenio Tibaldi, Antonio Della Guardia, Alice Paltrinieri e Giulio Besanson, che apriranno una “finestra” ideale sui lavori di restauro da poche settimane iniziati”.  


Invito alla lettura

Ultim'ora

Nasce il pronto intervento sociale: aiuto a 200 famiglie di 34 Comuni

Marsica – Nasce il pronto intervento sociale che prevede un aiuto per 200 famiglie in 34 Comuni. Il progetto “L’unione fa la forza”, presentato nei giorni scorsi nella sede di ...


Pronto soccorso avezzano, Fedele: “siamo in piena emergenza “

Avezzano – Sono gravissime le affermazioni dell’Assessore Verì in merito alla situazione del Pronto Soccorso di Avezzano. L’Assessore dimostra, sia nelle dichiarazioni rilasciate alla stampa ...

San Pelino, tutto pronto per gli imminenti festeggiamenti in onore dei Santi Patroni

Avezzano – Il ritorno alla realtà della comunità di San Pelino passa, in questo 2022, per l’organizzazione in grande stile delle feste patronali in onore ...

Lo splendido setter di Avezzano Sir Arthur eccelle in una gara di bellezza per amici a quattro zampe

Avezzano – Lo splendido esemplare di setter irlandese di Avezzano, Sir Arthur, ha partecipato ad una simpatica gara di bellezza per amici a quattro zampe organizzata dalla ProLoco ...

Mucche vaganti tra Massa d’Albe e Ovindoli, “si creano situazioni di pericolo”

Massa d’Albe – Mucche vaganti lungo la SP 24 tra Massa d’Albe ed Ovindoli. La segnalazione è giunta in Redazione da un lettore. Gli animali, ...