Tagliacozzo, Settimana Santa: riti e celebrazioni nel segno della sicurezza e nel rispetto della tradizione



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Tagliacozzo – In vista delle prossime Festività pasquali, l’Amministrazione comunale di Tagliacozzo, guidata dal Sindaco Vincenzo Giovagnorio ha messo a punto una serie di iniziative e sta predisponendo ogni misura di sicurezza soprattutto per la grande e suggestiva processione del Venerdì Santo e per la Festa del Volto Santo, la domenica dopo Pasqua.

In Piazza dell’Obelisco sono stati sistemati quattro bellissimi ulivi plurisecolari che adornano la Fontana e creano uno scenario suggestivo e di forte impatto emotivo. Gli alberi d’ulivo sono vere e proprie opere d’arte, sculture naturali perfette ed armoniose, forgiate dal tempo e come tutte le opere d’arte della Città di Tagliacozzo danno un valore aggiunto quale testimonianza del tempo e della vita. Le antiche piante che si specchiano negli zampilli della più celebra delle fontane marsicane, stagliano i loro argentei ramoscelli nel cielo azzurro e terso di queste giornate pasquali e trasmettono un potente messaggio di pace alla Comunità locale e alla Marsica.

Altra novità posta in essere dall’Amministrazione è stato il progetto di valorizzazione di tutte le facciate delle Chiese di Alto la Terra e del Palazzo Ducale: importanti e vetusti monumenti della Capitale culturale dell’entroterra abruzzese sono stati valorizzati con un impianto di illuminazione adeguata, che ne esalta i profili.

I riti della Settimana Santa si apriranno in Città il Giovedì sera con la consueta visita ai “Sepolcri” nella Chiese; Venerdì Santo poi avranno luogo due processioni di antica tradizione: nella parte alta della Città, la Via Crucis alla Chiesa settecentesca del Calvario e, all’imbrunire, dalla Chiesa della Misericordia in Piazza dell’Obelisco, la suggestiva Processione del Cristo Morto e della Vergine Addolorata, organizzata dalla Confraternita della Misericordia.

Grande attesa anche quest’anno per la più bella e la più sentita delle feste tagliacozzesi: il Volto Santo, festa della Municipalità a partire – novità assoluta – da venerdì 6 aprile e fino a domenica 8 nel pieno rispetto dell’antico cerimoniale.

Molto ricco il programma voluto dal Sindaco che prevede venerdì 6 aprile, alle ore 17, l’inaugurazione della mostra di arte contemporanea “Visioni e Forma” a cura degli artisti Gabriele Altobelli e Rodolfo Angelosante, visitabile fino a domenica 8 nelle Scuderie del Palazzo Ducale. Sempre venerdì alle ore 18.30, nella Chiesa della SS. Annunziata sarà proiettato in anteprima il docufilm “Il Volto ritrovato di Gesù”, a cura dell’Associazione culturale “Territori-LINK” di Chieti. Sabato 7 aprile alle ore 12 si riunirà il Consiglio comunale in seduta straordinaria e solenne per il conferimento delle cittadinanze onorarie e di altre civiche benemerenze. Alle ore 17 dello stesso giorno, come da consuetudine, si entrerà nel vivo delle celebrazioni con la consegna della Sacra Effigie del Volto Santo da parte delle Monache benedettine al Sindaco della Città di Tagliacozzo Vincenzo Giovagnorio e l’esposizione del Quadro nella Chiesa Madre dei Santi Cosma e Damiano, in presenza delle Autorità religiose, civili e militari. Novità di quest’anno sarà l’omaggio delle chiarine del gruppo storico “Pistonieri Santa Maria del Rovo”. A presiedere la Santa Messa solenne sarà l’Arcivescovo emerito di Campobasso Mons. Armando Dini, già vescovo dei Marsi dal 1990 al 1998. Il Teatro Talia, alle ore 18.15 ospiterà il Concerto in onore del Volto Santo e delle Autorità ospiti, a cura dell’Ensemble di musica barocca “Anello Musicale”, diretto dal Maestro Prof. Luigi Poggiogalle; musiche di Panitti, Pergolesi, Vivaldi e Bach.

Il Quadro del Volto Santo è un olio su tela, databile al XVII secolo e la tradizione vuole che sia stato donato alla Municipalità di Tagliacozzo da un Principe di Casa Colonna che a quel tempo era feudatario del “Ducatus amoplissimus, caput Marsorum”. Il Quadro è proprietà quindi dell’Ente comunale che si assume anche l’onere dei festeggiamenti.

Domenica 8 aprile, il culmine delle celebrazioni si avrà con il Pontificale presieduto da Mons. Dini nella Chiesa Madre dei Santi Cosma e Damiano, in presenza dei Sindaci della Provincia de L’Aquila e delle Autorità civili, militari e religiose della Marsica. La solenne Processione, accompagnata dai cavalieri e dalle dame degli Ordini Cavallereschi di Malta, del Santo Sepolcro e del Costantiniano di San Giorgio, dalle Confraternite e le Associazioni cittadine, si snoderà per le strade del centro storico fino a giungere in Piazza dell’Obelisco, dove il Prevosto di Tagliacozzo, Don Bruno Innocenzi, terrà l’Omelia e impartirà la tradizionale benedizione con il Quadro del Volto Santo.

Per l’occasione le Monache benedettine di clausura e le pasticcerie locali stanno già confezionando le “palommelle” e i “cavallucci”, speciali dolci della memoria tagliacozzana.

Nel pomeriggio infine, mentre in Chiesa alle ore 17, i solenni Vespri in canto gregoriano saranno presieduti dal Rev. Don Emidio Cerasani, Parroco delle Chiese di Alto la Terra, e il Quadro verrà riconsegnato alla custodia delle Monache benedettine, la Banda della Città di Tagliacozzo eseguirà un concerto nell’atrio del Palazzo Municipale. Alle ore 19, nel Teatro Talia, gli allievi della Masterclass di alto perfezionamento lirico concluderanno, con un concerto, la Festa della Municipalità seguiti dai maestri Marco Balderi direttore e Cristina Park soprano.

Saranno giornate di festa all’insegna della sicurezza pubblica poiché, nel rispetto delle direttive ministeriali, l’Amministrazione comunale, a mezzo dell’Ing. Roberta Marcelli, Dirigente dell’Ufficio Tecnico, ha predisposto e sottoposto un accurato piano, già approvato dalla Commissione comunale di vigilanza, in collaborazione con la Polizia municipale, i Vigili del Fuoco, la Asl, il locale Nucleo dei Volontari della Protezione Civile e gli Alpini. Nel dettaglio saranno previsti percorsi obbligati, squadre di soccorso, squadre antincendio e di vigilanza e il controllo numerico degli accessi in Piazza dell’Obelisco. Il Sindaco, fin da ora, fa appello alla comprensione dei concittadini per il pieno rispetto delle ordinanze e delle superiori disposizioni previste dalla legge, al fine di garantire un corretto e sereno svolgimento delle manifestazioni.




Lascia un commento