Caregiver, pubblicato l’avviso di Comune di Avezzano e ASL, tre tipologie diverse di benefici previsti



Avezzano Comune di Avezzano e ASL hanno pubblicato l’avviso per l’assegnazione di benefici a sostegno dei caregiver familiari. Porte aperte alle domande fino al 7 marzo. Sono previsti contributi per coloro che assistono e si prendono cura del coniuge o convivente di fatto, familiare o affine entro il secondo grado, che a causa di malattia, infermità o disabilità non è autosufficiente. Il ruolo di caregiver, specificamente definito dalla legge 205/2017, è attestato dalla persona disabile assistita o di chi ne cura gli interessi e dai Servizio Sociali e/o Sanitari che hanno in carico l’assistito. 
Gli interventi di sostegno – conformemente a quanto previsto dal DPCM 27 OTTOBRE 2020 e dalla DGR ABRUZZO N. 589 del 20.09.2021- vanno dall’assegno di cura per persone in condizioni di disabilità grave o gravissima finalizzato all’assistenza diretta o indiretta, al contributo una tantum, all’assegno per l’acquisto di servizi. 

Nel caso degli assegni di cura, l’effettiva erogazione dei contributi è subordinata alla sottoscrizione di un apposito Accordo di fiducia tra la persona assistita, il caregiver e il Comune di Avezzano in cui siano esplicitate le modalità di assistenza garantite. L’assegno non può essere utilizzato per l’acquisto di beni e servizi a carattere sanitario e l’istanza è presentata dal disabile o, in caso di incapacità, dalla persona che ne tutela e cura gli interessi.  Nella domanda deve essere individuato il caregiver familiare che, insieme alla persona assistita, beneficia dell’intervento e deve essere residente o domiciliato nel Comune di Avezzano. L’importo. mensile massimo attribuibile è pari ad € 400,00 per 12 mensilità. 

I contributi una tantum di 600 euro sono invece rivolti ai caregiver di coloro che non hanno avuto accesso alle strutture residenziali a causa delle disposizioni normative emergenziali legate all’emergenza SARS COV2 e che risultino in lista di attesa.

Infine, gli assegni di cura finalizzati alla deistituzionalizzazione e al ricongiungimento del caregiver con la persona assistita sono richiesti dai caregiver familiari a favore del disabile assistito che rientra nella casa familiare: la finalità è l’alleggerimento del lavoro di cura e il sostegno del benessere psicofisico del caregiver familiare in costanza di convivenza con la persona disabile. L’importo è fissato nel limite massimo 800 euro per 12 mensilità, dalla data di rientro in famiglia della persona disabile. 
I dettagli dell’avviso, firmato dal Direttore Sanitario ASL Rossella De Santis, dalla Dirigente del comune Maria Laura Ottavi e dal Vicesindaco della città Domenico Di Berardino- con criteri di priorità e la modulistica sono disponibili sul sito www.comune.avezzano.aq.it oppure possono essere ritirati presso lo sportello di Segretariato Sociale, Via Vezzia 32/A nei giorni di Lunedì -mercoledì e venerdì dalle ore 8,30 alle ore 12,30 e giovedì dalle ore 15,00 alle ore 17,00.

Le istanze corredate dalla documentazione richiesta, dovranno essere consegnate a mano, oppure fatte pervenire per raccomandata all’Ufficio Protocollo –Comune di Avezzano, Piazza della Repubblica n. 8 o per PEC: comune.avezzano.aq@postecert.it entro non oltre il 07/03/2022.




Leggi anche