sant
Conferenza sull'Autismo, Santangelo: "Misure specifiche in aiuto alle famiglie, dal punto di vista sanitario, scolastico e lavorativo"
Open Space Pronto Soccorso dell'Ospedale di Avezzano, un paziente: "Ho trovato umanità e accoglienza, dovrebbe essere ampliato e potenziato"
Open Space Pronto Soccorso dell'Ospedale di Avezzano, un paziente: "Ho trovato umanità e accoglienza, dovrebbe essere ampliato e potenziato"
Mario Quaglieri
Quaglieri: "Regione sana e senza debiti"
Ospedale di Tagliacozzo, Comitato Civico: "Gli amministratori comunali non possono sostenere chi non ha mantenuto le promesse"
Ospedale di Tagliacozzo, Comitato Civico: "Gli amministratori comunali non possono sostenere chi non ha mantenuto le promesse"
Natalia D'Angelo con i maestri Ennio e Calvino Cotturone
Natalia D’Angelo dal centro Taekwondo Celano alla qualificazione per le olimpiadi 
Cerca
Close this search box.

WWF e ProNatura sul depuratore Pescasseroli-Opi “si convochi una conferenza di servizi”

Facebook
WhatsApp
Twitter
Email

NECROLOGI MARSICA

Necrologi Marsica Domenico Mascitelli
Domenico Mascitelli
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Annamaria Aratari
Annamaria Aratari
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Narcisio Palozzi
Narcisio Palozzi
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Giuseppe Pacillo
Giuseppe Pacillo
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Letizia Ciccarelli
Letizia Ciccarelli
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Dina Gentile
Dina Gentile
Vedi necrologio

WWF e ProNatura hanno scritto nei giorni scorsi al Parco d’Abruzzo Lazio e Molise e ai due Comuni interessati sul delicato tema del sistema depurativo a servizio di Opi e Pescasseroli, un’opera per la quale l’iter di approvazione è concluso e i lavori sono in fase di avvio.

È indiscutibile – sottolineano in primo luogo le associazioni – come sia sicuramente prioritario risolvere le problematiche di inquinamento ambientale dovuto al trattamento dei reflui dei Comuni di Pescasseroli e Opi. Appare infatti del tutto inaccettabile che sia classificato come “scarso” il tratto del fiume Sangro che scorre nel Parco, un’area protetta dove, data la rilevanza ambientale degli ecosistemi, le azioni di gestione e di tutela dovrebbero garantire ben altri risultati.

WWF e ProNatura ricordano che l’estate scorsa si è dovuto assistere a una situazione al limite della sostenibilità ambientale e sociale, anche per il risalto che la stessa ha avuto sui media, non rappresentando un efficace biglietto da visita per il Parco stesso. Senza neppure dimenticare che l’Abruzzo è in procedura di infrazione comunitaria per il mancato raggiungimento degli obiettivi di qualità delle acque fissati dalla Direttiva 2000/60/CE. L’adeguamento o la realizzazione del nuovo impianto di depurazione Pescasseroli-Opi è, dunque, urgente e non prorogabile, visto che gli impianti attuali, per limiti tecnologici e strutturali, non sono sufficienti, soprattutto nei mesi estivi.

L’attuale progetto prevede la realizzazione di un’unica struttura a servizio dei due Comuni, ubicata in un’area pressoché pianeggiante nel comune di Pescasseroli, in località “Peschiera”, con sversamento delle acque trattate nel fiume Sangro. Certamente un miglioramento rispetto alla prima ipotesi (rigettata dal CCR-VIA; giudizio 2492 del 5.3.2017) che prevedeva il depuratore in località Colle della Regina. Non si può tuttavia non considerare il contesto nel quale l’opera andrà a inserirsi: l’area di intervento ricade infatti all’interno del SIC IT7110205 (Parco Nazionale d’Abruzzo) e della ZPS IT7120132 (Parco Nazionale d’Abruzzo Lazio e Molise), zone di tutela ai sensi delle direttive 79/409/CEE e 92/43/CEE; ricade inoltre nell’area 119 del Programma IBA (Important Birds Area), ovvero un territorio considerato habitat rilevante per la conservazione delle popolazioni di uccelli.

Il progetto comporta sicuramente un impatto ambientale rilevante, visto che prevede scavi, attraversamenti in alveo e su costone roccioso, all’interno di una unità ambientale unica nell’Appennino centrale. A ciò si assomma anche un danno paesaggistico, in un’area come quella della piana di Opi, dalla forte immagine identitaria del paesaggio del Parco.

WWF e ProNatura si chiedono se soluzioni alternative sull’ubicazione dell’impianto siano state prese seriamente in considerazione, al fine di limitare tali impatti e per quali motivazioni siano state eventualmente scartate. Alla luce di questo discorso le due associazioni hanno chiesto all’Ente Parco Nazionale d’Abruzzo Lazio e Molise di farsi attore di una revisione del progetto, facendosi promotore di una conferenza di servizi che possa rivedere l’ubicazione dell’impianto in modo da limitare la lunghezza dei connettori e degli scavi, su terra e in alveo, per ridurre i potenziali impatti derivanti dall’interferenza con la falda acquifera superficiale e sotterranea, nonché individuare un’area che limiti in modo più rilevante l’impatto paesaggistico sulla pregiata piana di Opi, senza che la modifica di progetto comporti insostenibili ritardi per la realizzazione dell’impianto e/o costi e penali a carico degli Enti interessati.

PROMO BOX

sant
Open Space Pronto Soccorso dell'Ospedale di Avezzano, un paziente: "Ho trovato umanità e accoglienza, dovrebbe essere ampliato e potenziato"
Mario Quaglieri
Ospedale di Tagliacozzo, Comitato Civico: "Gli amministratori comunali non possono sostenere chi non ha mantenuto le promesse"
Natalia D'Angelo con i maestri Ennio e Calvino Cotturone
Affido familiare, una scelta di cuore: domenica 25 Febbraio gazebo in 11 piazze d'Abruzzo
La Coppa Davis arriva a L'Aquila con il capitano della nazionale italiana di tennis: ingresso libero il 29 Febbraio e il 1° Marzo
Progetto Valle Roveto comunità cardioprotetta, più di 50 cittadini hanno scelto di partecipare
Imprese agricole: bando regionale per servizi di consulenza
Carnevale di Avezzano: ecco le foto delle maschere che hanno vinto il contest
polizia ferroviaria
Sentiero del Centenario sul Gran Sasso, CAI: "La frequentazione è riservata esclusivamente a persone con comprovate abilità alpinistiche"
telecamera parchi
10eLotto: vinti ad Avezzano 20 mila euro
IMG-20240223-WA0008
Da oggi i cittadini potranno usufruire del nuovo parcheggio comunale in via Don Minzoni ad Avezzano, nei pressi della scuola "Don Bosco"
Risonanza
carabinieri
L'Isweb Avezzano Rugby in trasferta a Paganica per il derby abruzzese di serie A. Rotilio: "Vincere per restare agganciati al vertice della classifica"
Il Consiglio comunale di Gioia dei Marsi elegge il suo primo Presidente del Consiglio e taglia l'IMU
Elisa Isoardi e la troupe di Linea Verde Life a Pescina, sindaco Zauri: "Speciale in onda il 9 Marzo"
Trasacco, Servizio gratuito di Telesoccorso e Telecontrollo.
Problemi d'innevamento, Ovindoli deve rinunciare ai Campionati Italiani di sci per Ragazzi e Allievi
Abruzzo Winter Race 2024

NECROLOGI MARSICA

Necrologi Marsica Domenico Mascitelli
Domenico Mascitelli
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Annamaria Aratari
Annamaria Aratari
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Narcisio Palozzi
Narcisio Palozzi
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Giuseppe Pacillo
Giuseppe Pacillo
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Letizia Ciccarelli
Letizia Ciccarelli
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Dina Gentile
Dina Gentile
Vedi necrologio

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Avezzano (AQ) n.9 del 12 novembre 2008 – Editore web solutions Alter Ego S.r.l.s. – Direttore responsabile Luigi Todisco.

TERRE MARSICANE È UN MARCHIO DI WEB SOLUTIONS ALTER EGO S.R.L.S.

Non è possibile copiare il contenuto di questa pagina