Rovinate le scale davanti la cattedrale in piazza Risorgimento ad Avezzano, Di Bastiano scrive una lettera al sindaco



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Avezzano – Danneggiante le scale davanti la cattedrale in piazza Risorgimento ad Avezzano, Augusto Di Bastiano, Centro Giuridico del Cittadino, scrive una lettera al sindaco dove elenca una serie di domande spiegando ” che le richieste sono dettate dal fatto che molti cittadini vogliono partecipare alla vita sociale e politica della nostra città”.

Di seguito il testo integrale della lettera:

“Il Comune di Avezzano ha transennato l’ennesimo “ferita “ procurata alla Piazza , mi sembra chiaro che il danno sia stato causato da mezzi pesanti, come per Piazza Torlonia si utilizzino le telecamere per individuare chi lo ha provocato, il responsabile  si faccia avanti e paghi le spese di ripristino”.

“Ieri in piazza la gente era veramente arrabbiata, ci si chiedeva:

  1. Se esiste un regolamento che normi l’uso della piazza?
  2. Chi valuta l’opportunità di concedere la piazza?
  3. Una volta concessa la piazza chi del comune è presente all’organizzazione?
  4. Concessa la piazza se ne verifica lo stato prima e dopo la manifestazione?
  5. Portare decine di trattori in piazza avrà richiesto la presenza dei vigili?
  6. Se erano  presenti hanno avuto modo di verificare se il danno è stato causato da qualche partecipante alla manifestazione?
  7. Se il danno era pregresso perché non era transennato?
  8. Tali manifestazioni necessitano di un piano di sicurezza?”
  9. Viene richiesta una polizza fideiussoria?

“Signor Sindaco servono risposte  e le chiediamo scritte, le richieste sono dettate dal fatto che molti cittadini vogliamo partecipare alla vita sociale e politica della nostra città, dare risposte a quanto accaduto aiuta a migliorare il rapporto amministrazione -cittadini”.




Leggi anche