Installati i nuovi pollai AntiOrso nella Marsica


Lecce nei Marsi – Sono stati consegnati a Lecce nei Marsi i nuovi pollai “ad alta resistenza all’orso”. E’ un progetto che nasce nel Parco Nazionale D’Abruzzo Lazio e Molise, ed in particolare nella Marsica, ed ha come finalità quella di favorire la convivenza pacifica tra l’orso bruno marsicano (e altri animali predatori come faine e volpi) e gli allevatori amatoriali di galline.

Il progetto è finanziato dal Ministero dell’Ambiente e serve a proteggere i paesi della Marsica, come ad esempio Villavallelonga, Collelongo e Lecce nei Marsi (dove l’orso “Mario” è ormai di casa), dagli “incontri” del plantigrado con i pollai.

In questi paesi non è inusuale che l’orso si avvicini nei centri abitati. Negli anni precedenti l’orso ha fatto più volte incursione nei pollai predando le galline e danneggiando le recinzioni.

L’orso marsicano, che è ormai un animale “confidente” con gli abitanti dei paesi, ha “costretto” alcuni di loro a costruire recinzioni elettrificate per proteggere le galline, ma queste sono risultate nel tempo poco efficaci visto che necessitano di una continua e specializzata manutenzione.

Sono stati perciò ideati questi nuovi pollai AntiOrso (per il momento 55), unici in Europa. Essi sono costituiti da prefabbricati particolarmente robusti nella loro struttura e la cui progettazione ha previsto l’assenza di appigli per evitare che orsi ed altri animali abbiano facile intrusione.

Queste strutture fanno parte di una strategia del Parco finalizzata a proteggere non solo i polli (i pollai sono adeguati al benessere delle galline) ma anche indirettamente l’orso, la cui salvaguardia rappresenta una priorità nell’azione quotidiana dell’Ente Parco.

L’orso marsicano non avrà più la possibilità di reperire il pollame (cibo per lui improprio) e si troverà scoraggiato ad entrare nei paesi marsicani, non potendo trovare con facilità uno dei suoi alimenti.

Gli allevatori avranno invece la possibilità di gestire al meglio i loro animali e rimuovere le strutture precarie e obsolete, comprese quelle elettrificate, utilizzate per il ricovero degli animali da cortile.

Successivamente alla installazione dei nuovi pollai AntiOrso sono previste delle valutazioni periodiche il cui risultato se positivo porterà alla costruzione di altre strutture, estendendone in tal modo l’uso a tutto il territorio interessato dagli orsi marsicani. (L.G.)

Promobox

Alla Scoperta Della Scuola Di Alta Formazione 'Sapere Aude': Aperte Le Iscrizioni Per I Nuovi Corsi Di Formazione

Tanti i percorsi formativi e di aggiornamento su scala nazionale che questa scuola, da oltre 6 anni, propone ai tanti corsisti che si immergono in nuove esperienze, ampliando il loro bagaglio culturale con passione e dedizione, grazie anche al lavoro di un team altamente qualificato e specializzato, vicino alle esigenze di ognuno di loro.


Invito alla lettura

Ultim'ora

Elezioni, sindaco Santilli:”A Celano FdI è il primo partito in assoluto”

Celano – “Le elezioni politiche per il rinnovo del Parlamento italiano sono appena passate e i risultati definitivi emersi dalle urne sono emblematici di un certo andamento. E’ tempo di ...


Premio Cambiamenti, tante adesioni di giovani imprenditori alla tappa avezzanese ma c’è ancora tempo per concorrere. In palio 20 mila euro

Premio nazionale “Cambiamenti”: tante le adesioni per la giornata di domani in cui verrà presentato il concorso dedicato ai giovani startupper.  È il coordinatore di ...

Forti venti nell’aquilano, sul Gran Sasso raffiche a più di 100 km orari

L’Aquila – Le previsioni meteo, già da ieri, annunciavano che sull’Abruzzo si sarebbero abbattuti venti molto forti. Come fa rilevare Meteo Abruzzo, attraverso una nota ...

Celano dice addio a Michele Mariani, apprezzato musicista marsicano

Celano – Michele Mariani aveva compiuto gli anni, 66, solo un paio di settimane fa ricevendo gli auguri da parte di molti amici e conoscenti. ...

Aggressioni di cani ad Avezzano, L’altra parte del guinzaglio: “episodi molto più frequenti di quanto si pensi”

Avezzano – Solo un paio di giorni fa, attraverso le nostre pagine, abbiamo dato spazio e segnalato una situazione che una cittadina aveva denunciato attraverso ...



Lascia un commento