Botte, coltellate e danneggiamenti nella notte, due arresti



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Trasacco – Tre feriti, due arresti e momenti di grande paura in un locale nella zona centrale di Trasacco. Questo il bilancio di una “nottata di follia” che ha visto protagonisti due cittadini di origine marocchina e ha coinvolto gli avventori di un bar del centro fucense, tra cui un un giovane trasaccano che ha riportato alcune ferite.

Ancora al vaglio degli inquirenti i motivi all’origine della vicenda e alcuni dettagli ma, secondo una prima ricostruzione, i due marocchini, poco prima dell’una della scorsa notte, sono entrati nel bar in evidente stato di ubriachezza e, dopo pochi minuti, hanno iniziato a litigare tra di loro. Il litigio è presto degenerato e i due, venuti alle mani, dopo essersi affrontati a colpi di coltello hanno attaccato gli astanti, che cercavano di sedare la lite e di allontanarli. I due stranieri, che hanno riportato entrambi diverse ferite, si sono scagliati con violenza contro i presenti, colpendone alcuni e causando diversi danni al locale.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri della stazione di San Benedetto, al comando del maresciallo Giuseppe Cappiello, e i militari del Norm di Avezzano, insieme al personale del 118 che ha trasportato i feriti all’ospedale del capoluogo marsicano. Gli stranieri sono stati rintracciati nei pressi del locale e, dopo essere stati sottoposti alle cure del caso, sono stati tratti in arresto. Il giovane trasaccano è stato medicato e dimesso con una prognosi di quindici giorni.




Lascia un commento