Bandiera della Pace sul monumento ai caduti, così la Consulta dei giovani di Trasacco dice no alla guerra



Trasacco – “In un momento tanto difficile e ingiusto, come quello che sta attraversando l’Ucraina, abbiamo cercato di dare e dimostrare tutto il nostro supporto, per quanto minimo, apponendo una bandiera della pace sul nostro monumento ai caduti. Speriamo che tutto ciò finisca il prima possibile, intanto tutti noi possiamo dare il nostro piccolo contributo“, queste le parole dei membri della Consulta dei giovani di Trasacco.

I ragazzi hanno deciso di mostrare, simbolicamente, la loro ferma condanna nei confronti di una guerra che, come sappiamo, ha sconvolto l’Ucraina ma che sta generando ripercussioni importanti in tutto il mondo. Il Sindaco di Trasacco, Cesidio Lobene, ha voluto sottolineare il gesto della Consulta dei Giovani di Trasacco che, issando una bandiera della pace su un monumento dedicato alle vittime delle guerre, ha un forte segnale di condanna nei confronti del conflitto russo-ucraino.



Leggi anche