Vanno in beneficenza i proventi della vendita del libro di Marco Solimeo

AvezzanoMarco Solimeo ci ha lasciati il 6 agosto scorso a soli 38 anni, dopo aver combattuto a lungo contro la distrofia muscolare di Duchenne (DMD). Marco è venuto a mancare proprio quando era in procinto di presentare il suo ultimo libro, “Il Vangelo di Marco secondo me“. L’evento doveva svolgersi ad Avezzano, presso il giardino della parrocchia di San Giovanni. Nonostante tutto la sua opera ha ricevuto l’attenzione di molte persone che hanno comunque acquistato il libro. Ora i proventi della vendita, per volontà di Biagio Solimeo, fratello di Marco, e di sua madre Rita Restaino, sono stati donati a Telethon.

Biagio e Rita vogliono ringraziare tutti coloro i quali hanno reso possibile tale donazione. “Marco si adoperava molto per questa causa: aiutare la ricerca per alleviare la sofferenza di tante persone, era il suo obiettivo principale. È stata incredibile la vostra partecipazione e la somma raccolta. Crediamo che Marco da lassù sia felice e grato a tutti voi. Vi ringraziamo nuovamente per il vostro sostegno e la vostra generosità” scrivono via social. La somma che è stato possibile devolvere a Telethon ammonta a ben 3.425 euro.

Il ringraziamento, secondo la volontà di Biagio e Rita, va quindi a tutte le persone che hanno acquistato il libro, ma anche a chi, nel corso del tempo, ha prestato la propria opera assistenziale nei confronti del giovane scrittore avezzanese che aveva trovato nella fede un grande conforto. I suoi libri, “Il distrofico felice grazie a Dio” e “Il vangelo di Marco secondo me“, realizzati in collaborazione con la Diocesi di Avezzano, sono ancora disponibili.

Vanno in beneficenza i proventi della vendita del libro di Marco Solimeo
I libri di Marco Solimeo