Spaccio di droga, rinviati a giudizio due avezzanesi



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano – Sono stati rinviati a giudizio per spaccio di sostanze stupefacenti. Due avezzanesi, Angelo Calisse di 44 anni e Mattia Lelli di 24 anni, sono dovuti comparire ieri davanti al giudice del tribunale di Rieti  per rispondere di cessione di sostanze stupefacenti.

Spaccio di droga, rinviati a giudizio due avezzanesi
Nella foto l’avvocato Mario Del Pretaro

Entrambi gli imputati sono di Avezzano e residenti a Borgorose. I fatti risalgono al 2015 e sono emersi in seguito ad una attività di repressione reati inerenti al traffico e alla cessione di sostanze stupefacenti effettuata dalla stazione dei carabinieri di Borgorose. Con servizi di appostamento, numerose intercettazioni telefoniche e tramite le dichiarazioni rese agli investigatori da due acquirenti, sono emersi due episodi di spaccio.

In particolare Angelo Calisse, che nel processo è difeso dall’avvocato Mario Del Pretaro, avrebbe ceduto un grammo di cocaina, diviso in due dosi ad un giovane acquirente italiano, mentre Mattia Lelli, difeso dall’avvocato Valter Petresca, avrebbe ceduto hashish, anche in questo caso ad un acquirente italiano. I due si sono dovuti presentare avanti al tribunale di Rieti, rappresentato dalla dott.ssa Marilena Panariello, per rispondere delle contestazioni mosse dal pm Cristina Cambi.




Lascia un commento