Sono abruzzesi due dei quattro writers arrestati in India per aver disegnato graffiti in metropolitana

Abruzzo – La notizia, e la foto che l’accompagna, stanno facendo il giro del mondo: in India sono stati arrestati quattro giovani italiani accusati di aver realizzato dei graffiti su due carrozze della metropolitana della città di Ahmedabad. Tra i ragazzi che la polizia ha tratto in arresto ci sono due abruzzesi: il 24enne Gianluca Cudini di Tortoreto (Teramo) e il 21enne Daniele Stranieri di Spoltore (Pescara).

Oltre a loro ci sono due marchigiani: il 29enne Baldo Sacha di Monte San Vito (Ancona) e il 27enne Paolo Capecci di Grottammare (Ascoli Piceno). Gli eventi sarebbero avvenuti alcuni giorni fa, in concomitanza con l’inaugurazione di una linea della metropolitana, in un altro quartiere della città, da parte del premier indiano Narendra Modi.

L’accusa per i quattro writers italiani è quella di danneggiamento di una pubblica proprietà. Il danno stimato ammonterebbe a 50.000 rupie, vale a dire più o meno 650 euro, oltre ad essersi introdotti in aree vietate al pubblico. Secondo quanto riferiscono i media indiani, e in base alla testimonianza di un poliziotto, i giovani avrebbero disegnato i graffiti e le tag per gioco.

Leggi anche