mercoledì, 19 Giugno 2024
Home Attualità Regione Abruzzo, incentivi per la ristrutturazione e la riconversione dei vigneti

Regione Abruzzo, incentivi per la ristrutturazione e la riconversione dei vigneti

A+A-
Reset

Abruzzo – Con determinazione DPD019/120 del 28/05/2024 Regione Abruzzo ha pubblicato l’Avviso per la presentazione delle domande all’intervento Ristrutturazione e Riconversione Vigneti del PSP 2023-2027. La misura della Ristrutturazione e Riconversione dei Vigneti ha l’obiettivo di aumentare la competitività dei produttori vitivinicoli, attraverso il finanziamento di interventi per il rinnovamento degli impianti viticoli, tali da non incrementare il potenziale produttivo regionale.

Gli interventi di ristrutturazione e/o riconversione dovranno pertanto perseguire una o più delle seguenti finalità:

  • adeguare la produzione in termini di qualità e quantità alla domanda di mercato;
  • migliorare la qualità delle produzioni aumentando la percentuale regionale della produzione di vini a D.O. e I.G.;
  • ridurre la superficie vitata investita a vigneti atti alla produzione di “vini senza indicazione geografica” (compresi i “vini varietali”) escludendola dagli aiuti;
  • valorizzare la tipicità dei prodotti legati al territorio ed ai vitigni tradizionali di maggior pregio enologico commerciale;
  • diffondere le innovazioni nell’impianto e nella gestione dei vigneti;
  • ridurre i costi di produzione attraverso l’introduzione della meccanizzazione parziale o totale delle operazioni colturali;
  • ricollocare meglio le produzioni vitivinicole di maggiore pregio nelle aree più vocate.

Possono concorrere alle provvidenze tutti gli imprenditori agricoli, che siano titolari delle aziende ubicate nel territorio della Regione Abruzzo che conducono vigneti di uva da vino e iscritti alla Camera di Commercio.

Le attività ammissibili sono:

  • la riconversione varietale, che consiste:

– nel reimpianto sullo stesso appezzamento o su un altro appezzamento, con o senza la modifica del sistema di allevamento, di una diversa varietà di vite, ritenuta di maggior pregio enologico o commerciale;

  • la ristrutturazione, che consiste:

– nella diversa collocazione del vigneto attraverso il reimpianto del vigneto stesso in una posizione più favorevole dal punto di vista agronomico, sia per l’esposizione che per ragioni climatiche ed economiche;

– nel reimpianto del vigneto attraverso l’impianto nella stessa particella ma con modifiche alla forma di allevamento o al sesto di impianto.

La superficie minima ammessa, oggetto degli interventi di ristrutturazione e riconversione dei vigneti, è fissata in 0,50 ettari. In deroga a tale limite, per le aziende che hanno una superficie vitata (compresi eventuali diritti/autorizzazioni di reimpianto in portafoglio) inferiore o uguale ad un ettaro, la superficie minima è di 0,30 ettari.

Il Decreto Ministeriale prot. interno 00681024 del 12 dicembre 2023 con Oggetto “Settore vitivinicolo – Ripartizione della dotazione finanziaria relativa alla campagna 2024/2025” assegna alla Regione Abruzzo per la misura Ristrutturazione e Riconversione Vigneti campagna 2024/2025 l’importo di € 6.318.654,00.

Le risorse disponibili saranno così ripartite:

– Risorse per il pagamento dei saldi delle campagne pregresse € 1.146.472,52;

– Risorse per nuove domande di sostegno campagna 2024-2025 € 5.172.181,48;
(di cui € 1.034.436,30 da destinare al plafond del 20% per i vigneti eroici o storici).

Il sostegno alla ristrutturazione e riconversione è erogato:

a) a titolo di compensazione per le perdite di reddito conseguenti alla esecuzione dell’intervento;

b) a titolo di contributo per i costi di ristrutturazione e riconversione dell’impianto, differenziato secondo questo previsto nella Tabella di costi standard.

Per ogni ettaro di vigneto ristrutturato o riconvertito, a seconda del tipo di impianto, si prevede la concessione di un contributo per:

a) il costo dell’estirpazione 1.968,00 euro così come riportato nell’elenco dei costi delle operazioni previste nei Costi Unitari Standard (contributo Comunitario 50% delle spese ammissibili);

b) il costo dell’impianto come da tabella dei Costi Unitari Standard (contributo Comunitario 50% delle spese ammissibili);

c) il mancato reddito per il periodo di mancata produzione non superiore a euro 3.000,00 (contributo Comunitario 100%). Non è riconosciuta alcuna compensazione finanziaria per le perdite di reddito qualora siano utilizzate autorizzazioni al reimpianto non provenienti dalle operazioni di ristrutturazione e riconversione, o l’azione è realizzata con l’impegno ad estirpare un vigneto o in caso di estirpazione obbligatoria di vigneti per motivi fitosanitari.

La dotazione finanziaria per la campagna 2024/2025 sarà, in via prioritaria, utilizzata per far fronte ai pagamenti dei saldi derivanti dalle domande di aiuto ammesse a contributo delle precedenti campagne.

La scadenza per il rilascio telematico delle domande su SIAN è fissata al 14/06/2024; le domande, compilate telematicamente e rilasciate nel termine sopra indicato, dovranno essere inserite (complete di tutta la documentazione prevista), ai fini della loro ricevibilità, entro le ore 23,59 del 19 giugno 2024, esclusivamente on line attraverso lo SPORTELLO DIGITALE della Regione Abruzzo raggiungibile al link: https://sportello.regione.abruzzo.it/ – CATALOGO SERVIZI/SPORTELLO AGRICOLTURA/PRESENTAZIONE ISTANZA ALLA MISURA OCM RICONVERSIONE E RISTRUTTURAZIONE VIGNETI – CAMPAGNA 2024-2025.

Fonte: FIRA

necrologi marsica

Antonio Mario Cinardi (Tonino)

Casa Funeraria Rossi

Casa Funeraria Rossi

Ultim'ora

necrologi marsica

Casa Funeraria Rossi

Casa Funeraria Rossi

Casa Funeraria Rossi

Casa Funeraria Longo - servizi funebri