Castello baronale dei Colonna occupato da soldati spagnoli
La congiura del governatore di Avezzano in un contesto sociale corrotto e instabile (1680-1688)
Nel regno di Napoli e nella Marsica, come andiamo affermando, gli accordi tra viceré spagnoli e poteri feudali per il controllo delle risorse del territorio appaiono, per gran parte del Seicento, come...
Porta dei Marsi a Tagliacozzo: ecco com'era nel 1900
Porta dei Marsi a Tagliacozzo: ecco com'era nel 1900
Tagliacozzo – La Porta dei Marsi di Tagliacozzo è uno dei luoghi iconici del paese marsicano. Si tratta di uno dei cinque ingressi medievali che consentivano l’accesso al borgo. Nell’immagine...
Prima dell’orso e del camoscio: predatori e prede di 10 milioni di anni fa
Prima dell’orso e del camoscio: predatori e prede di 10 milioni di anni fa
Opi – Il 3 aprile del 1993 si tenne, a Pescasseroli, capitale del Parco, una conferenza dal tema: “La scoperta del primo giacimento di vertebrati fossili nel Parco”. Per la verità la scoperta fu...
Oltraggio del Gran Contestabile Sciarra Colonna al papa (lo schiaffo di Anagni)
Escrescenze del lago di Fucino, l’architetto Fontana e il Gran Contestabile Sciarra Colonna (1680-1683)
Per ragioni di spazio, pur omettendo numerosi altri episodi che determinarono la vita socio-economico-politica del territorio in questione, occorre accennare a fatti importanti con gradi diversi e sotto...
Centro di formazione professionale "San Berardo" di Pescina
La fine della "Università degli Artigiani": dal Centro di formazione professionale "San Berardo" di Pescina all'oblio totale
Pescina – Era il periodo post bellico, correvano gli anni ’50, e fu allora che la Pontificia Opera Assistenza del Vaticano, la concattedrale dei Marsi, Santa Maria delle Grazie, con l’allora...
Un disegno di Raffaele Fabretti (1683)
Spese e introiti delle stanghe colonnesi poste sul lago di Fucino
Ricostruendo la storia del feudo dei Colonna, è bene focalizzare la nostra attenzione su un altro corposo volume esistente nell’Archivio di Stato di L’Aquila, intitolato: «Lago di Fucine. Scritture dall’anno...
La piazza e i giardini visti dal Castello Orsini di Avezzano prima del terremoto 1915
La piazza e i giardini visti dal Castello Orsini di Avezzano prima del terremoto 1915
Avezzano – In passato, dalle nostre pagine, abbiamo mostrato, attraverso un’affascinante e interessante cartolina d’epoca, l’aspetto che aveva piazza Castello, ad Avezzano, prima...
Trascurata dal punto di vista archeologico l'area del Parco nazionale d'Abruzzo
"Trascurata dal punto di vista archeologico l'area del Parco nazionale d'Abruzzo"
Opi – Che l’Abruzzo sia una regione abitata fin dalla Preistoria lo dimostrano i ritrovamenti di selci paleolitici oltre agli avanzi neolitici, che sono vari e copiosi, e le tracce umane che lasciano...
Cerca
Close this search box.

Camping abusivi a Pescasseroli, per il Consiglio di Stato non ci sono dubbi: “Vanno demoliti”

NECROLOGI MARSICA

Necrologi Marsica Antonio Marziani
Antonio Marziani
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Palmira Paris
Palmira Paris
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Fernando Damiani
Fernando Damiani
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Ubalda Lanciotti
Ubalda Lanciotti
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Ezio Galassi
Ezio Galassi
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Elena Coco
Elena Coco
Vedi necrologio

Pescasseroli – “Lo scorso 24 aprile il Consiglio di Stato si è pronunciato sul ricorso straordinario al Capo dello Stato presentato avverso il provvedimento del Parco che disponeva l’esecuzione d’ufficio di un’ingiunzione di demolizione di 71 strutture, impropriamente mobil home, realizzate senza alcun titolo autorizzativo in un noto campeggio di Pescasseroli”. Lo scrive il Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise.

“Si tratta dell’ultimo capitolo di una lunga storia di lotta all’abusivismo edilizio iniziata nel lontano 2012, quando il Parco ordinò la rimozione delle presunte mobil home, che in realtà sono delle strutture ricettive fisse, collegate in modo stabile e permanente ai servizi tipici di una qualunque abitazione: acqua potabile, rete elettrica e fognaria. Iniziò un lungo braccio di ferro dinanzi ai giudici amministrativi, conclusosi con la Sentenza del Consiglio di Stato n. 251 del 13.01.2022, che riconobbe il carattere abusivo delle strutture.

Dopo la decisione del 2022, l’Ente Parco ha provveduto, come previsto dalla legge, ad accertare la permanenza degli abusi che, malgrado il lungo tempo trascorso, non erano ancora stati rimossi e ad adottare, come previsto dalla legge, il conseguenziale provvedimento che disponeva l’esecuzione d’ufficio della demolizione.

Proprio quest’ultimo provvedimento ha originato l’ennesima impugnazione, questa volta con ricorso straordinario al Capo dello Stato, una procedura questa che, di fatto, viene decisa sempre dal Consiglio di Stato, mediante il rilascio di un parere vincolante.

Tra i vari motivi di ricorso, si sosteneva anche che la legalità dei manufatti si sarebbe potuta “recuperare” alla luce del sopravvenuto strumento urbanistico di Pescasseroli, il quale, diversamente che all’epoca della realizzazione del camping ab origine privo anche della necessaria destinazione urbanistica, identifica oggi l’area come campeggio/villaggio turistico.

La decisione del Supremo Consesso Amministrativo è arrivata di recente e, nel riconoscere la giustezza delle tesi sostenute dal Servizio Legale dell’Ente, ha ribadito che l’esecuzione d’ufficio della demolizione rappresenta un’attività doverosa e vincolata, priva di discrezionalità.

Non solo: l’ultima pronuncia del Consiglio di Stato ha anche confermato che la sanzione demolitoria non mira a colpire il responsabile dell’abuso, bensì la cosa abusiva (la res, in gergo tecnico), di cui persegue la rimozione. La conseguenza, non di poco conto, è che tale sanzione “insegue” i manufatti abusivi chiunque ne sia l’odierno proprietario, a nulla rilevando che alcuni di essi siano stati venduti e non si trovino più nella disponibilità dei responsabili degli abusi.

Allo stesso modo, il Consiglio di Stato ha altresì ricordato che la natura abusiva di una struttura deve essere valutata con riferimento alla normativa urbanistico-edilizia vigente al momento della sua realizzazione, senza che possano rilevare le modifiche normative nel frattempo intervenute, le quali possono operare solo per l’avvenire – nel caso di specie, il nuovo Piano Regolatore comunale – che, per i progetti futuri, individuerebbe per l’area una destinazione astrattamente compatibile.
Per il Consiglio di Stato, quindi, non ci sono dubbi: i manufatti abusivi vanno demoliti”.

LEGGI ANCHE

Chiara Silvestri: brillante secondo posto al Campionato di Selezione NBFI (Natural Bodybuilding and Fitness Italy)
WhatsApp-Image-2024-06-10-at-12.16
Un orso bruno marsicano trovato morto tra Scanno e Rocca Pia: non si esclude l'avvelenamento
IMG-20240610-WA0009
Castello baronale dei Colonna occupato da soldati spagnoli
Una cascata di fiori riempie i cuori di gioia: giornata di raccolta fondi a Pescina
"Abitare in città. La domus di San Benedetto dei Marsi", il 15 Giugno visite gratuite per le Giornate Europee dell’Archeologia
Luco dei Marsi ha festeggiato i suoi quarantenni, sindaca De Rosa: "La nostra sala consiliare si è riempita di bellezza, sorrisi, allegria"
Chiuso il sentiero n. 6 di Monte Velino, CAI Avezzano: "Le forti piogge lo rendono esposto al pericolo frane"
100 anni fa veniva ucciso Giacomo Matteotti, un ricordo dell'eroe dell'antifascismo
Numero esiguo di alunni, chiude la scuola di Villetta Barrea: il "mondo a parte" con un finale amaro
franco
Lo spettacolo teatrale "L'italiano in scena - Ritorno ad Itaca"
alessandro piccinini
Kids having fun together in park
Orso trovato morto, AIDAA presenta un esposto: "In caso di avvelenamento, si cerchi nel mondo dei tartufai"
IMG-20240609-WA0037
Il coro parrocchiale di San Giuseppe di Pescina partecipa al IV incontro internazionale delle Corali in Vaticano
6416630_03085642_carabinieri
Lavori di messa in sicurezza del sottopasso di via Aquila ad Avezzano
SISEF (Società Italiana Selvicoltura ed Ecologia Forestale terremarsicane
WhatsApp Image 2024-06-08 at 21.55
bagnino fisa
IMG_2588

NECROLOGI MARSICA

Necrologi Marsica Antonio Marziani
Antonio Marziani
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Palmira Paris
Palmira Paris
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Fernando Damiani
Fernando Damiani
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Ubalda Lanciotti
Ubalda Lanciotti
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Ezio Galassi
Ezio Galassi
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Elena Coco
Elena Coco
Vedi necrologio

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Avezzano (AQ) n.9 del 12 novembre 2008 – Editore web solutions Alter Ego S.r.l.s. – Direttore responsabile Luigi Todisco.

TERRE MARSICANE È UN MARCHIO DI WEB SOLUTIONS ALTER EGO S.R.L.S.