Pronto soccorso dell’ospedale di Avezzano in fase critica. Sindaco Di Natale: “siamo messi peggio di prima”



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano – Un post allarmante e anche piuttosto duro quello che il Sindaco di Aielli, Enzo Di Natale, ha condiviso poco fa sulla propria pagina FB. Il primo cittadino di Aielli, tra i Sindaci che si sono attivati per difendere la sanità marsicana durante le fasi peggiori della pandemia, non usa mezzi termini: “Il pronto soccorso dell’ospedale di Avezzano è di nuovo in una fase critica“.

La descrizione che compie Di Natale è allarmante: “Malati che attendono giorni sulle barelle in attesa di un ricovero. Personale medico ai minimi termini da sempre, mancanza di spazi, una nuova distribuzione dei reparti che ha finito di creare problemi. Non basta lo sforzo e l’impegno dei pochi rimasti“.

La situazione del nosocomio avezzanese, il più importante del territorio, sta peggiorando, secondo quanto scrive il Sindaco di Aielli: “Siamo di nuovo nella condizione di pregare di non averne bisogno. Tutto ciò senza il peso di una pandemia che sembra però stia riprendendo forza. Nonostante le varie passerelle, siamo messi peggio di prima“.