Maledizione casalinga alle spalle. L’Avezzano vince di nuovo al Dei Marsi contro il Santarcangelo



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano – L’Avezzano Calcio torna a sfruttare il fattore campo che, nell’ultimo periodo, non favoriva i giocatori biancoverdi. Dopo il successo sulla Sangiustese, gli uomini di mister Colavitto si impongono anche sul Santarcangelo dell’ex giocatore del Siena, Galloppa.

Una partita dai ritmi blandi, decisa da due episodi favorevoli ai marsicani: un clamoroso autogol del centrale difensivo Gabrielli, e un calcio di rigore realizzato da Padovani. L’Avezzano mostra buone trame di gioco per tutta la gara, ma è poco cinico in avanti e gli attaccanti non sono bravi a finalizzare le ottime azioni costruite dalla squadra. Nessun grande rischio dalle parti di Fanti, la giovane formazione romagnola non riesce a impensierire la retroguardia dei padroni di casa.
Sorprende la scelta di Colavitto di mettere dal primo minuto Dosa al posto di Manari, decisione dettata dalla regola degli under in campo. Ottima intuizione quella del tecnico campano che riscopre il giovane marsicano nel suo ruolo naturale di trequartista.

Tre punti che fanno respirare il club avezzanese, ora 15° a due lunghezze dalla zona per la salvezza diretta. Dopo la sosta della prossima settimana ci sarà l’importante trasferta di Forlì, scontro diretto nella zona rossa, senza gli squalificati Manari e Pierantozzi.

LA PARTITA

La prima occasione del match porta i colori biancoverdi, al minuto 17′ Padovani spreca un bellissimo filtrante di Bruni e da posizione ravvicinata calcia alto.
Al 41′ Dosa, autore di una bella prestazione, tira troppo alto e non sfrutta il suggerimento dalla destra di De Roccis.
Dopo due giri di lancette arriva anche il primo pericolo targato Santarcangelo ma Del Cerchio non inquadra lo specchio.

Durante l’intervallo giro di campo per la squadra femminile dell’Avezzano.Maledizione casalinga alle spalle. L'Avezzano vince di nuovo al Dei Marsi contro il Santarcangelo

Dopo sei minuti di secondo tempo arriva il vantaggio degli abruzzesi. Splendida azione dell’Avezzano, De Roccis vela a centrocampo, Besana riceve sulla destra e inizia una cavalcata infermabile sull’out di destra. Cross in mezzo del numero 2 che pizzica Bruni in area, l’attaccante si coordina e di prima colpisce il palo, sulla respinta, tutto solo, Gabrielli di testa la butta nella sua porta. Clamorosa autorete e vantaggio per i lupi.
I galli provano a reagire con Peroni che dalla sinistra prova un diagonale, ma non angola abbastanza e Fanti ha vita facile.
Al 60′ De Roccis si divora il gol del raddoppio e calcia fuori a due passi dalla porta.
Nel frattempo viene espulso Manari, in panchina, dal direttore di gara Di Giovanni da Caserta. Non sono chiari i motivi della decisione, fatto sta che Manari salterà sicuramente la fondamentale partita di Forlì.
Al 71′ Bruni sfiora il gol della domenica in acrobazia su un cross dalla sinistra.
Al 75′ l’Avezzano va ancora vicino al vantaggio. Battistini esce dalla porta fino a centrocampo per respingere la sfera. Il cuoio però termina sui piedi di Dosa che potrebbe calciare da lontassimo a porta sguarnita, ma preferisce servire De Roccis che poi crossa in mezzo per Padovani, l’attaccante tocca di tacco ma non devia il pallone quanto basta. Appuntamento col gol rimandato di soli dieci minuti. All’ 85′, infatti, Besana viene atterrato da Fabbri, calcio di rigore per l’Avezzano. Padovani con freddezza spiazza il portiere e raddoppia sotto la Nord. 2 a 0.
Potrebbe accorciare la formazione di Galloppa al 91′, ma Bondioli spara alto dall’interno dell’area.

IL POST PARTITA

Galloppa: <<L’autogol sfortunato ha cambiato la partita. Facciamo errori troppo banali ma ci siamo battuti bene. Siamo una squadra giovane, dobbiamo migliorare nello sviluppo del gioco.>>

Colavitto: << Ho visto una squadra con voglia e concentrata. Eravamo amareggiati per la partita di Francavilla, ma oggi il risultato non è mai stato in discussione. Abbiamo vinto con degli episodi, ma la fortuna va cercata. Dobbiamo avere voglia ad ogni partita, quello che verrà si vedrà a maggio.>>