fbpx

Lo sfrattano e ubriaco spacca la vetrina del locale della proprietaria

Trasacco. “Siamo esasperati, questa è una persona pericolosa ma continua a vivere qui e a fare danni come se nulla fosse”. E’ questo solo uno dei commenti che arriva da Trasacco, dopo quello che è accaduto questa sera, poco prima di cena.

Torna a far parlare di sé, Mohammed Oukabli, 31enne di origine marocchina. Questa volta è arrivato su via Monte Velino a Trasacco e si è ferito alle braccia, spaccando la vetrina di un circolo.

L’uomo era probabilmente ubriaco e ha dato di matto per via del fatto che la proprietaria del circolo, dopo oltre un anno che non pagava l’affitto di una sua casa, lo ha sfrattato richiedendo l’intervento dell’ufficiale giudiziario.

Tante persone sono accorse sul posto, richiamate dalle grida non solo del marocchino, che è in Italia con una carta di soggiorno (quindi si tratta di un “soggiornante di lungo periodo”) ma anche dei testimoni che hanno visto quanto accaduto. Ci sono stati attimi di panico e anche di paura. A ristabilire la calma e un po’ di “ragionevolezza” sono arrivati i carabinieri della locale stazione.

“Anche il sindaco ha scritto al prefetto per segnalare questo giovane”, dice un residente che preferisce rimanere nell’anonimato, “è pericoloso. E’ stato arrestato per un furto, per aver fatto resistenza ai carabinieri dopo aver rubato un’auto. Rimane qui come se nulla fosse. La moglie fa la bracciante agricola e lavora qualche mese l’anno, lui, invece, continua a delinquere”.

“Siamo esasperati e siamo pronti a fare qualsiasi cosa per portare all’attenzione delle autorità quello che accade a Trasacco con questa persona e non solo”, conclude un altro cittadino, “molti dei migranti che vivono qui hanno le mogli che lavorano per qualche mese e poi si mettono sotto disoccupazione, con i mariti, invece, che non fanno nulla e che spesso delinquono e basta. Noi continuiamo a pagare tasse, assistenza sanitaria, di tutto e di più e non sappiamo nemmeno più come arrivarci a fine mese, ma mai nessuno si sognerebbe di scendere in strada e di mettersi a spaccare le cose, le vetrine o a fare altro. Se in Italia sono le leggi ad essere sbagliate, è ora che si cambino queste leggi perché noi non ce la facciamo più”.

La proprietaria del locale presenterà una denuncia ai carabinieri, mentre Oukabli è stato trasferito in ambulanza in ospedale.

 

 

 

Lascia un commento

Elemento aggiunto al carrello.
0 items - 0.00
Send this to a friend