Inquinamento Liri, l’Assessore all’Agricoltura della Regione Abruzzo, Emanuele Imprudente, oggi a Morino con i sindaci del Contratto di Fiume



Morino – L’incontro con Imprudente, scaturisce dalle decisioni assunte dai sindaci del Contratto di Fiume, lo scorso 10 luglio, nell’ambito dell’assemblea convocata per attivare il forum di tutti i portatori di interesse del bacino fluviale. La nostra redazione ha contattato l’Assessore per rivolgergli qualche domanda.

All’incontro con i sindaci del Contratto di Fiume per la questione del Liri, cosa dirà loro?

«Innanzitutto voglio ascoltarli, mi hanno chiesto un incontro e ho dato loro la mia disponibilità a trovare soluzioni per andare incontro alle esigenze che verranno manifestate.»

Nell’ambito del suo assessorato ha messo in campo diverse iniziative sulle varie tematiche dell’agricoltura che però sulle vicende del Liri sembrerebbe entrarci relativamente poco.

«I sindaci hanno sollecitato questo incontro e io mi sono messo a disposizione. Loro chiedono sostanzialmente un maggior monitoraggio delle acque del fiume. Questo è quanto viene richiesto alla Regione. Ovviamente garantiremo tutto il nostro impegno attraverso l’Arta, compatibilmente con quello che è fattibile.»

La riunione con i sindaci sarà a porte chiuse?

«Beh! Hanno convocato loro, presumibilmente credo sarà così. La cosa è stata organizzata dal capofila del Contratto di Fiume e ci vedremo a Morino alle 17.30, con me saranno presenti anche i tecnici dell’Arta

Quindi andrete subito al nocciolo del problema prendendo, come si suol dire, il toro per le corna.

«Già! Sarà un incontro operativo, le discussioni inutili non servono, già se ne fanno troppe.»

Queste le parole dell’Assessore Imprudente che si è reso disponibile a tornare sull’argomento più avanti, non appena saranno disponibili i primi dati.