martedì, 13 , Aprile
spot_img

Prima pagina

Nella Marsica il cammino per conoscere e osservare il sistema solare

Aielli – Arriva a il cammino per conoscere ed osservare il sistema solare. Assieme a Paolo Maria Ruscitti, uno degli ideatori nonché realizzatori dello splendido progetto astronomico, cercheremo di spiegare l’importanza e la curiosità di tale iniziativa.

Ciao Paolo e grazie per il tempo che hai messo a disposizione a noi di Terre Marsicane. Quando e come nasce questa straordinaria idea?

L’idea nasce da una delle infinite discussioni progettuali intavolate con Carlo Maccallini, l’amico con il quale condivido la gestione della Torre delle Stelle. Insieme non ci fermiamo mai, cerchiamo continuamente di pensare, progettare, ideare e realizzare “cose” che hanno a che fare con l’Universo. Il Cammino del Sistema Solare era nel cassetto da un po’ di anni. Adesso ci è sembrato il momento giusto per rispolverarlo e per portarlo finalmente a compimento!

Spiegheresti ai nostri lettori, concretamente, come si svolge il cammino?

Il Cammino del Sistema Solare inizia dalla Piazza di Aielli Stazione, ove installeremo un’opera che possiamo considerare una perfetta fusione tra una scultura ed uno strumento astronomico: una Sfera Armillare da 1.5 metri di diametro realizzata da un artigiano di Aielli, che oltre ad essere un orologio solare, rappresenterà in scala il nostro Sole. Una scala straordinaria, 1 ad 1 miliardo. Praticamente questa sfera rappresenterà la nostra Stella che nella realtà ha un diametro di poco meno di un milione e mezzo di chilometri. Da qui coloro che percorrere il cammino, inizieranno ad incontrare i vari Corpi del Sistema Solare posti alla giusta distanza dal Sole, ove per giusta intendo dire che sarà anch’essa in scala, così come le dimensioni dell’oggetto celeste che incontreranno. Il cammino sarà lungo circa 6 chilometri, si svolgerà tra le vie di Aielli Stazione, le nostre montagne, sino a culminare ai piedi della Torre delle Stelle di Aielli. Un cammino adatto a tutti, durante il quale racconteremo storie dell’Universo!

In che modo pensate che questa esperienza possa arricchire coloro i quali compiono questo cammino?

Noi vorremmo presentare lo Spazio ed il Tempo così come sono, ma soprattutto vorremmo che coloro che percorreranno questo cammino, riescano al termine dello stesso, a comprendere e a visualizzare più concretamente dov’è il loro posto nell’Universo e quando parliamo di posto intendiamo, come già sottolineato, sia nello Spazio, sia nel Tempo. Il Calendario Cosmico che potrà essere consultato al termine del percorso sarà un altro aspetto importantissimo del cammino. Inoltre il viaggio non finirà alla Torre delle Stelle… ma forse è meglio non dire di più! Non vorrei svelare tutte le sorprese.

Come avete realizzato il percorso?

Il percorso è stato studiato al fine di renderlo praticabile a tutti. E’ un percorso collinare, il dislivello non supera i 350 metri e non ci sono tratti pericolosi o che richiedano particolari attenzioni. Lo abbiamo realizzato tenendo presente la fruibilità, il godimento della natura e del paesaggio e anche il relax. In una vita scandita da ritmi sempre più veloci, vogliamo lanciare un messaggio controtendenza: prendetevela comoda!

Come è stata accolta la proposta dalla comunità aiellese e dagli amministratori locali?

Quinta domanda: la comunità aiellese negli ultimi anni è coinvolta a vari livelli in un progetto di rinnovamento del paese, che vede tra i vari attori la Torre delle Stelle che ha avuto i natali nel lontano 2001. La Torre delle Stelle è veramente il primo esempio storico di riqualificazione, lasciatemi dire, culturale di qualcosa che era in uno stato di abbandono. Quindi l’interesse da parte della comunità e soprattutto l’incoraggiamento, direi che sia corale. Certamente non posso affermare che riceveremo il plauso da parte di tutti, ma questo fa parte del gioco. L’Amministrazione attuale con il Sindaco Di Natale ed i vari amministratori gioca chiaramente un ruolo centrale, fondamentale. Le idee le abbiamo, ma non basta. Se non c’è la controparte politica pronta a recepirle, a farle proprie e a proporle, non si va lontano. Ad Aielli, per fortuna, stiamo vivendo un periodo completamente diverso e l’attuale Amministrazione, oltre a sostenerci in questo progetto come in altri, mantiene un’assoluta trasparenza e correttezza. Cose rare al giorno d’oggi. Noi, da parte nostra, nel senso più positivo dell’affermazione, “ne approfittiamo completamente”!

Quando sarà possibile praticare questo splendido itinerario?

La data che ci sembra più verosimile per la messa in opera delle strutture e per poter effettuare il cammino
sembrerebbe aggirarsi intorno alla prima settimana di Agosto.

Vorresti aggiungere qualcosa che ti piacerebbe comunicare ai nostri lettori?

Un’ultima cosa che non ho inserito nelle risposte ma che ritengo sia il motore di tutte le nostre attività e che mi piace sempre sottolineare: non è sufficiente fare tanti sogni, non basta, è necessario crederci, perseguirli e dar loro una vita, anche a costo di sacrifici e rinunce. Grazie!

Grazie a te Paolo e a tutta la comunità di Aielli per questo meraviglioso dono di scienza e ad maiora!

- Advertisement -

Promo Box



segnalate

TERRE MARSICANE VIDEO