I rifugiati ucraini possono viaggiare gratis in Abruzzo su bus e treni TUA



Abruzzo – Il Presidente della Giunta Regionale, Marco Marsilio, in qualità di Commissario delegato ex OCDPC n. 872 del 04.03.2022, ha firmato l’ordinanza n. 1 del 15.04.2021 che prevede la gratuità del trasporto pubblico locale su gomma e ferro sul territorio regionale, fino a diversa disposizione, in favore dei cittadini ucraini provenienti dall’Ucraina al fine di consentire ai rifugiati di poter effettuare almeno i trasferimenti da e verso i luoghi in cui sono ospitati (centri di accoglienza, strutture ricettive, ecc.), le scuole, gli uffici e le strutture dove assolvere agli obblighi sanitari e formalizzare dal punto di vista amministrativo la propria permanenza in Italia.

La TUA (Trasporto Unico Abruzzese), recependo la disposizione sopra descritta, attraverso uno specifico ordine di servizio, il n. 163/2022, ha stabilito che i profughi provenienti dall’Ucraina potranno viaggiare gratuitamente sui suoi mezzi, bus e treni. Nell’ordine di servizio, infatti, si legge: “Ai fini della verifica dei titoli di viaggio è sufficiente che i profughi ucraini esibiscano un valido documento e uno dei seguenti ulteriori documenti: tessera Stp (Straniero temporaneamente presente) rilasciata dalla Asl in data successiva al 24.02.2022; ricevuta relativa al rilascio del permesso di soggiorno per protezione temporanea ex art. 20 del Testo unico dell’Immigrazione (Tui); permesso di soggiorno per protezione temporanea ex art. 20 del Tui. Gli incaricati alla verifica dovranno per il momento annotare sul rapporto di verifica il numero di passeggeri ucraini riscontrati a bordo e, con successiva disposizione, verranno precisate modalità di riscontro più puntuali“.



Leggi anche