Fase finale del Premio di Cultura Benedetto Croce, due giorni di eventi culturali



Pescasseroli – Le 42 giurie popolari del Premio Nazionale di Cultura Benedetto Croce di Pescasseroli, riunite a Montesilvano il 26 maggio scorso hanno dato la loro indicazione di cui la Giuria presieduta da Dacia Maraini, nella riunione che si terrà il prossimo 20 giugno, dovrà tenere conto nella indicazione delle tre opere vincitrici del Premio Nazionale di Cultura Benedetto croce 2022. 

Fase finale del Premio di Cultura Benedetto Croce, due giorni di eventi culturali
Fase finale del Premio di Cultura Benedetto Croce, due giorni di eventi culturali

Le indicazioni fornite dalle Giurie sono: per la Narrativa, 8 voti Fabio Stassi, con il romanzo “Mastro Geppetto”, edito da Sellerio; 7 voti per “Le vite nascoste dei Colori”, di Laura Imai Messina, edito da Einaudi; 5 voti per “Stirpe e vergogna”, di Michela Marzano. Rizzoli. Per la Saggistica, 5 voti a “Il profumo di mio padre”, di Emanuele Fiano, Piemme; 4 voti per “lo stile dell’abuso”, di Raffaella Scarpa, Treccani; 1 voto per Michele Salvati e Norberto Dilmore, con “Liberalismo inclusivo”, Feltrinelli. Per la Letteratura Giornalistica, 4 voti per “Claretta l’hitleriana”, di Mirella Serri, Longanesi; tre voti per “C’ero anch’io su quel treno”, di Giovanni Rinaldi, Solferino. E 2 voti ciascuno per “L’età di Merckel”, di Paolo Valentino, Marsilio e “Il tempo delle mani pulite”, di Goffredo Buccini, Laterza. 

Indicazioni estremamente equilibrate che imporranno alla Giuria ufficiale una approfondita riflessione. 

All’assemblea conclusiva hanno preso parte circa 450 dei 1500  giurati, in prevalenza studenti, provenienti da tutta Italia. Ha preso parte anche una delegazione del penitenziario di Sulmona, anch’esso, insieme a quello di Pescara, Giuria del Premio. E’ intervenuto anche il presidente del Consiglio regionale, Lorenzo Sospiri, che ha confermato la prossima approvazione della legge di riconoscimento della rete dei Parchi letterari abruzzesi, tra cui quello dedicato a Benedetto Croce, costituito dai comuni “crociani” di Pescasseroli, Montenerodomo e Raiano.

Fase finale del Premio di Cultura Benedetto Croce, due giorni di eventi culturali
Fase finale del Premio di Cultura Benedetto Croce, due giorni di eventi culturali

Venerdi 27 maggio, sempre alle ore 10,00, nell’aula magna dell’Istituto Scolastico Alessandrini di Montesilvano, si è tenuto il convegno sul rapporto tra Benedetto Croce e D’Annunzio. Ne hanno discusso, moderati dal giornalista Giuliano Di Tanna, i professori Nunzio Ruggiero, dell’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli, e Andrea Lombardinilo, dell’Università D’Annunzio di Chieti e Pescara. 

La premiazione, preceduta da un convegno internazionale in occasione dei 70 anni dalla morte di Croce e dal Premio alla memoria conferito all’editore e studioso Roberto Calasso, fondatore della casa editrice Adelphi, si terrà a Pescasseroli nei giorni 29 e 30 Luglio.

Fase finale del Premio di Cultura Benedetto Croce, due giorni di eventi culturali
Fase finale del Premio di Cultura Benedetto Croce, due giorni di eventi culturali

L’evento che conclude il lavoro delle Giurie Popolari, da sempre itinerante, per il 2023 è programmato a Macerata, prima volta fuori Abruzzo come omaggio al numero sempre maggiore di Giurie popolari non Abruzzesi.

Fase finale del Premio di Cultura Benedetto Croce, due giorni di eventi culturali
Fase finale del Premio di Cultura Benedetto Croce, due giorni di eventi culturali



Leggi anche