Dacia Maraini presenta in Pescasseroli Legge, Rosa la Luchadora, “L’adorata nonna di Papa francesco”



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Pescasseroli – In terra d’Abruzzo, a Pescasseroli, la scrittrice Dacia Maraini, presenta un evento d’eccezione. La prima serata di “Pescasseroli legge“, una Rassegna di libri diretta dalla stessa Dacia Maraini. Giovedì 23 agosto alle ore 17:45 in Piazza Umberto, sarà il turno di Marilù Simoneschi – Rosa la Luchadora, L’adorata nonna di Papa Francesco.

Rosa la luchadora, “la lottatrice”, è una donna appassionata e forte, ricca di autentica religiosità. L’autrice del libro pubblicato da Imprimatur edizioni, Marilù Simoneschi, così presenta Rosa Vassallo (1884- 1974), nota nel mondo per essere stata la nonna di papa Francesco: «Sin da allora avevo fatto mio un convincimento, che è rimasto radicato in me per tutta la vita: la preghiera non è rifugiarsi in un mondo ideale, pregare è lottare».

Dacia Maraini presenta in Pescasseroli Legge, Rosa la Luchadora, "L'adorata nonna di Papa francesco"24 marzo 2013. Domenica delle Palme. Nella solennità della sua prima omelia, papa Francesco non pronuncia parole tratte da un raffinato discorso teologico, né citazioni di un dottore della Chiesa. Con tutta la commozione del momento afferma: «Ho ricevuto il primo annuncio cristiano da una donna: mia nonna! È bellissimo questo: il primo annuncio in casa, con la famiglia!»
La figura di nonna Rosa è stata quella che più di tutte ha avuto influenza nella vita di papa Bergoglio. Una donna fortissima, che ha attraversato infinite avversità, sempre sostenuta da una fede incrollabile e dalla convinzione che «fare del bene è il miglior modo per sentirsi davvero bene».

Incontriamo Rosa la Luchadora una mattina, l’ultima della sua vita, sotto al cielo plumbeo di Buenos Aires. Siamo lì per raccogliere il suo addio e seguire, lungo il sentiero dei suoi ricordi, la storia di un’esistenza che ha attraversato due secoli e l’Oceano, ed è stata testimone di incredibili accadimenti. Luci, tenebre e colpi di scena come nel copione di un film.

La verità storica, accuratamente cercata, si mischia in questo romanzo al filo di un racconto che riannoda tante vite, tante speranze, tante illusioni. Tutti quei sogni, inseguiti con il rischio dell’estremo pericolo da uomini e donne che, in ogni tempo, non si sono rassegnati, aspirando con un’eterna partenza a un futuro migliore.

Modera la serata Eugenio Murrali; legge: Ottavia Orticello. Partecipa alla presentazione il Vescovo dei Marsi, S. E. Mons. Pietro Santoro.




Lascia un commento