Dà fuoco al connazionale per non farlo parlare, disposto giudizio immediato



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano  – Emesso oggi dal Gip di Avezzano decreto di giudizio immediato per tentato omicidio. I fatti sono di circa un mese fa.

L’imputato, marocchino di 30 anni, avrebbe prima immobilizzato un connazionale di anni 41, tenendolo per la gola e spingendolo contro un autoveicolo, poi avrebbe riversato una bottiglia piena di benzina e dato fuoco. Solo la prontezza di riflessi della vittima, che è riuscita a togliersi il giaccone che aveva preso fuoco, ha evitato il peggio.

Subito dopo l’imputato avrebbe colpito al volto li connazionale prima con dei pugni e poi con un vetro cercando di sfregiarlo. Il tutto per indurre la vittima a non testimoniare contro di lui in un altro processo. 

L’aggressore è difeso dagli avvocati Pasquale e Gianluca Motta, mentre la vittima è rappresentata dall’avvocato Mario Del Pretaro. 




Lascia un commento