La stazione ferroviaria di Pescina e il progetto mai attuato di trasporto su rotaia dei prodotti del Fucino
La stazione ferroviaria di Pescina e il progetto mai attuato di trasporto su rotaia dei prodotti del Fucino
Pescina – In un’estate degli anni ’80 fece sosta presso la stazione F.S. di Pescina il famoso “Treno Verde” con una mostra itinerante organizzata dal Ministero dei Trasporti,...
13 Gennaio 1920: il deputato Erminio Sipari celebra la Marsica a 5 anni dal terribile terremoto del 1915
13 Gennaio 1920: il deputato Erminio Sipari celebra la Marsica a 5 anni dal terribile terremoto del 1915
Marsica – Erminio Sipari (Alvito 1869 – Roma 1968) è spesso ricordato per essere stato il fautore e primo presidente del Parco nazionale d’Abruzzo, uno dei pionieri della conservazione...
Castello baronale dei Colonna (Avezzano)
L’arrivo dei  Colonna nella Marsica: amministratori del feudo in fermento nel 1653
Dopo la morte di Marcantonio (24 gennaio 1659), gli successe nei possedimenti marsicani Lorenzo Onofrio Colonna che, alla metà degli anni ottanta del XVII secolo, incappò nella celebre guerra di successione...
Aquiloniam, Cominium, Velia, Palumbinum ed Herculaneum: dove si trovavano le località citate da Tito Livio?
Aquiloniam, Cominium, Velia, Palumbinum ed Herculaneum: dove si trovavano le località citate da Tito Livio?
È vero: Aquiloniam, Cominium, Velia, Palumbinum ed Herculaneum non sono località dell’Abruzzo. Però va anche detto che fino al 1963 l’Abruzzo e il Molise erano una sola Regione, ed ecco spiegato il mio...
pieralice
Giacinto De Vecchi Pieralice, un erudito tra il carseolano e Roma
Giacinto De Vecchi Pieralice (1842-1906) fu un intellettuale con vasti interessi culturali nel campo umanistico e storico. Nacque a Castel Madama (RM) il 16 dicembre 1842 da Michele Pieralice ed Eufrasia...
Due donne di Civita d'Antino ritratte nei pressi di Palazzo Ferrante dal famoso artista danese Kristian Zahrtmann nel 1904
Due donne di Civita d'Antino ritratte nei pressi di Palazzo Ferrante dal famoso artista danese Kristian Zahrtmann nel 1904
Civita d’Antino – Il titolo originale dell’opera di Kristian Zahrtmann di cui parliamo è “Udenfor Seminariemuren i Civita d’Antino” che, tradotto in italiano, diventa...
Come vestivano i banditi Scarpaleggia e Simboli
Il banditismo nella Marsica nei secoli XVI-XVIII: complicità, aberrazioni e compromessi
Lo storico Julian Paz y Espeso, nella sezione manoscritti della Biblioteca Nazionale di Spagna (Archivio Simancas) ha sostenuto che nella prima metà del Seicento, prevalse nel viceregno napoletano il giudizio...
La necropoli di Val Fondillo
La necropoli di Val Fondillo
Opi – La presenza dell’uomo nel nostro territorio è documentata sin dal Paleolitico, tra 300.000 e 120.000 anni fa, quando quest’area era occupata da gruppi di cacciatori in cerca di cibo, quindi...
Cerca
Close this search box.
Home » Attualità » <a href="https://www.terremarsicane.it/cerasuolo-dabruzzo-il-rosato-che-non-ti-aspetti/" title="Cerasuolo d’Abruzzo, il rosato che non ti aspetti">Cerasuolo d’Abruzzo, il rosato che non ti aspetti

Cerasuolo d’Abruzzo, il rosato che non ti aspetti

Facebook
WhatsApp
Twitter
Email

NECROLOGI MARSICA

Necrologi Marsica Guida Maria Bonanni
Guida Maria Bonanni
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Maria Sireus
Maria Sireus
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Dino Zaghini
Dino Zaghini
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Antonio Giusti
Antonio Giusti
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Vittoria Cornacchia
Vittoria Cornacchia
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Anna D'Amico
Anna D'Amico
Vedi necrologio

Negli ultimi anni i vini rosé hanno acquisito una certa popolarità in Italia e tra questi spicca, per tradizione e piacevolezza, il Cerasuolo d’Abruzzo, vino rosato DOC creato con una particolare tecnica di vinificazione.

La DOC Cerasuolo d’Abruzzo è stata istituita nel 2010 ed è così la più recente denominazione d’origine controllata dell’Abruzzo. Riguarda i vini rosati prodotti con uva Montepulciano d’Abruzzo, ed è per questo che in passato queste bottiglie venivano etichettate con il nome di Montepulciano d’Abruzzo Cerasuolo. La caratteristica principale di questa tipologia è il colore rosa ciliegia del vino che ammalia sin dal primo sguardo. A questo si sommano un gusto ed un sapore unici, particolarmente brillanti e fruttati. Ed il vino ha anche un minor contenuto di tannini rispetto al classico Montepulciano. 

Tutto ciò si deve alla tecnica di vinificazione impiegata, in cui il tempo di contatto tra il mosto in fermentazione e le bucce dell’uva rossa viene ridotto a meno di 24 ore, riducendo così la pigmentazione del mosto e donandogli l’affascinante colore rosato che contraddistingue il Cerasuolo, il cui nome stesso localmente significa ciliegia. Secondo la DOC la superficie vitata definita per la produzione del vino Cerasuolo d’Abruzzo copre i comuni di tutte e quattro le province abruzzesi, ovvero Chieti, L’Aquila, Pescara e Teramo, con terreni situati al di sotto dei 500 m.s.l.m. che in totale sommano circa 970 ettari.

Il colore ciliegia brillante del vino è arricchito da intensi riflessi violacei e da un senso di equilibrata consistenza. Al naso il classico Cerasuolo d’Abruzzo propone profumi freschi e persistenti di fragole, melograni e ciliegie, impreziositi da eleganti note floreali. Il sapore è caratterizzato da un ottimo equilibrio e morbidezza, legato ad una componente alcolica di sostegno e ad una vivace persistenza di acidità minerale, che precede un finale stimolante. Queste caratteristiche conferiscono al vino Cerasuolo una particolare piacevolezza e flessibilità di abbinamento con diverse pietanze. Alcuni accoppiamenti gastronomici consigliati sono le zuppe di pesce e di legumi, i secondi piatti di carni bianche, i formaggi delicati ed i piatti tradizionali abruzzesi come il brodetto alla pescarese.

Le migliori etichette di Cerasuolo d’Abruzzo create da produttori di spicco della regione possono essere acquistate online presso l’enoteca DiemmeVini, specializzata per l’appunto nel proporre il meglio dell’enologia abruzzese. Tra i vini di punta non si può non menzionare il Cerasuolo d’Abruzzo DOC della cantina Valentini, vera e propria istituzione nazionale e che può essere riservato per una grande occasione. Altre cantine con etichette da provare sono Cataldi Madonna, Torre dei Beati con il suo vino Cerasuolo d’Abruzzo Rosa-Ae, Cantina Tollo ed Emidio Pepe. 

È interessante notare come alcuni dei migliori esemplari della denominazione portino la dicitura bio nel nome, come certificazione del metodo di produzione biologico (ed in alcuni casi biodinamico) portato avanti dall’azienda che li produce. Si tratta di una caratteristica comune a molti produttori di vino abruzzese e che di fatto risponde ad una domanda crescente da parte del pubblico. Secondo i dati presentati nel corso dell’ultimo Vinitaly 2022 svoltosi dal 10 al 13 aprile a Verona, il 51% degli italiani ha infatti acquistato e consumato vino biologico durante il 2021 ed il valore stimato del settore è oggi di 50 milioni di euro. A questo trend si somma l’interesse specifico per il vino Cerasuolo d’Abruzzo che nel giro di appena un decennio è riuscito a fare incetta di premi tra cui i recenti successi all’evento “Rosé del Concours Mondial” svoltosi a Bruxelles in Belgio, posizionandosi in questo modo come uno dei più importanti vini rosati italiani.

PROMO BOX

asma
Cunicoli di Claudio, Santangelo: “2,3 milioni per valorizzare il parco archeologico”
Comune di Celano
Restaurata la base processionale del busto di San Berardo di Pescina
Ricoperta di vernice rossa la targa di via Giorgio Almirante a Tagliacozzo
Flaconi per detersivo diventano piccole opere d'arte: l'ultima idea di riciclo creativo di Lenatorte per abbellire il borgo di Pescocanale
La biochimica scurcolana Anna Nuccitelli ottiene un dottorato negli USA: proseguirà i suoi studi presso l'University of Massachusetts
Liceo scientifico M.Vitruvio P.
IMG-20240522-WA0000
sfida ai fornelli terremarsicane
NINA
foto foc
Violento impatto tra due auto a Cappelle dei Marsi/Foto
thumbnail_IMG_1617
IMG-20240521-WA0017
Il tenore abruzzese Piero Mazzocchetti canterà al G7 Finanze
DOMENICO DI BERARDINO
Donazione di organi e trapianti terremarsicane
Copertura del disavanzo del servizio sanitario regionale, convocata una seduta urgente del Consiglio regionale
Domani a Ortona dei Marsi l'inaugurazione del Museo degli insetti Entoma
La stazione ferroviaria di Pescina e il progetto mai attuato di trasporto su rotaia dei prodotti del Fucino
Dopo 27 anni le Frecce Tricolori tornano a L'Aquila per l'Airshow del 25 e 26 Maggio
"Casa della salute mobile" a Civita d'Antino: consentirà di effettuare screening oncologici
FB_IMG_1716297966272

NECROLOGI MARSICA

Necrologi Marsica Guida Maria Bonanni
Guida Maria Bonanni
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Maria Sireus
Maria Sireus
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Dino Zaghini
Dino Zaghini
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Antonio Giusti
Antonio Giusti
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Vittoria Cornacchia
Vittoria Cornacchia
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Anna D'Amico
Anna D'Amico
Vedi necrologio

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Avezzano (AQ) n.9 del 12 novembre 2008 – Editore web solutions Alter Ego S.r.l.s. – Direttore responsabile Luigi Todisco.

TERRE MARSICANE È UN MARCHIO DI WEB SOLUTIONS ALTER EGO S.R.L.S.

Non è possibile copiare il contenuto di questa pagina