Accolti in Comune gli studenti del progetto Erasmus + K2 “Rencontrer l’autre en voyageant”



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano – La lingua francese che unisce Italia, Spagna e Germania. Sono stati salutati in Comune gli studenti coinvolti nel progetto Erasmus + K2 “Rencontrer l’autre en voyageant”, iniziativa elaborata dal Liceo Benedetto Croce di Avezzano. Gli assessori comunali Guido Gatti e Angela Salvatore hanno accolto, a nome dell’amministrazione comunale e del sindaco Gabriele De Angelis, una quarantina di studenti arrivati da Spagna e Germania, che resteranno ad Avezzano fino a sabato. Al loro fianco, gli studenti marsicani che in questi giorni li accolgono nelle loro case.

Grazie anche alla collaborazione della docente referente del progetto, Gisèle F. Castellani, che ha tradotto per i ragazzi, tutti gli interventi in francese, è stato un pomeriggio di festa, con al centro il tema del viaggio e dell’altro. L’iniziativa si basa sulla comunicazione in lingua francese e mira a unire gli alunni della classe 4^L EsaBac del Liceo linguistico Benedetto Croce di Avezzano ai loro corrispondenti spagnoli dell’IES Virgin del Carmen di Jaèn in Andalusia e ai tedeschi del Liceo Hans-Furler-Gymnasium di Oberkirh a 25 km da Strasburgo.

Gli studenti sono stati accompagnati dalla vice preside Gigliola Ciacca che ha portato il saluto della dirigente Rossella Rodorigo e oltre dalla Castellani, dai docenti: Matthias Cleiβ, Juana Jimenez, Ana Belén Bolìvar Mayas, Joaquìn Zafra, Agostino Cerasoli, Erika Gigli e Aisha Hellberg.




Lascia un commento