Tre anni fa ci lasciava Don Mario Pistilli



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano – Sono passati tre anni dalla morte di Don Mario Pistilli. Una morte improvvisa che ha scosso l’intera città di Avezzano e tutti i fedeli che gli volevano bene. Soffriva di cuore ed aveva anche subìto un’operazione, ma non si era arreso. La sua tenacia e la sua grande voglia di essere vicino ai suoi confratelli lo aveva premiato e fatto tornare subito al lavoro.

All’improvviso il malore e il 22 maggio 2015 è ritornato alla Casa del Padre.

Nato a Pescasseroli nel 1943, manifestò subito la volontà di seguire il Signore sulla strada del sacerdozio. Il 29 giugno 1968 fu ordinato sacerdote; il Vescovo lo nominò vice Rettore, poi Padre Spirituale ed infine Rettore del Seminario diocesano. Nel 1979 fu nominato viceparroco e canonico penitenziere della Cattedrale dei Marsi e nel 1996 fu nominato parroco a S. Pio X da Sua Ecc. Mons. Armando Dini.
Nel 2017 la piazza di Borgo Angizia, antistante la nuova scuola Primaria “Agostino Persia”, è stata intitolata a Don Mario grazie all’iniziativa del Comitato di quartiere San Pio X per ricordare la sua figura come una delle più illustri della nostra comunità.
Don Mario Pisitilli era un uomo buono e gentile. Un pastore attento e molto apprezzato per la sua umanità e dignità. Con la sua fede sapeva raggiungere tutti, anche le persone più distanti da Dio e dalla Chiesa.

Ha lasciato un vuoto incolmabile per i parrocchiani e per tutti coloro che ha accolto, amato e consolato durante il suo lungo ministero. E’ stato, e lo sarà ancora, un esempio di vita per tutti, anche per i più giovani ai quali Don Mario ha sempre riservato un’attenzione particolare.




Lascia un commento