Tragedia dell’Erasmus a Barcellona, ferita anche una marsicana



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Lecce nei Marsi – C’è anche una marsicana tra i superstiti della tragedia dell’Erasmus a Barcellona, dove un bus pieno di studenti è andato fuori strada provocando 13 vittime e molti feriti, di cui sette italiani.

auroraGli studenti stavano tornando dalla Fiesta de las Fallas, la famosa notte dei fuochi di Valencia, quando a causa di un colpo di sonno dell’autista il pullman si è ribaltato.

Aurora Paraninfi, 23 anni residente a Roma ma originaria di Lecce nei Marsi, viaggiava proprio su quel bus ed è stata estratta dalle lamiere dai Vigili del Fuoco: la giovane ha riportato la frattura di un braccio ed è stata ricoverata all’ospedale di Barcellona, dove nelle scorse ore è stata operata.

A Barcellona c’era anche un’altra marsicana, Antonella Asci, 24 anni di San Benedetto dei Marsi. Anche lei era andata alla notte dei fuochi di Valencia, ma era a bordo di un altro pullman ed ha saputo della tragedia solo quando era già tornata nel suo alloggio.




Lascia un commento