Settimana Marsicana: work in progress



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano – Una presentazione non presentazione  è l’incontro che si è svolto  nella Sala Consiliare del Comune di Avezzano.  L’assessore alla cultura del Comune Fabrizio Amatilli  ha portato a conoscenza dei presenti  il progetto in via di definizione,  sottoposto dalla Pro Loco di Avezzano alla Amministrazione che ne ha approvato il realizzo.

Si ritorna alla conquista di quella che una volta era la più seguita manifestazione del territorio: la Settimana Marsicana, rievocando così un passato glorioso.

L’evento avrà luogo all’interno dell’ex ARSSA nella settimana dall’1 al 7 agosto. L’ARSSA diventa così  il centro della vita culturale marsicana,  rientra nel più ampio progetto di riqualificazione e utilizzazione del parco ARSSA inserito ed approvato nel Master Plan della Regione Abruzzo.

Claudio Paciotti, con incarico nel Consiglio Regionale di dirigente del Servizio Segreteria del Presidente, affari Generali, Stampa e Comunicazione, ha portato i saluti del presidente Di  Pangrazio ed  ha sottolineato  che “ il Consiglio Regionale  negli ultimi anni  e soprattutto la Presidenza, si è impegnata per far sì che tutto il complesso dell’ ex Ente Fucino tornasse al Comune di Avezzano.   Adesso ancora per un altro anno avremo la gestione, come Regione, del Palazzo Torlonia e del parco con la speranza che alla fine della  legislatura, sia la parte dei granai che quella parte rimanente, possa essere trasferita al Comune.”

La manifestazione è un contenitore culturale che prevede incontri che andranno a soddisfare le esigenze del pubblico marsicano, per i  bambini un mini parco giochi attrezzato con i gonfiabili, per i più giovani concerti rock, e poi  incontri con gli artigiani  che mostreranno al pubblico la loro incredibile manualità, convegni, tavole rotonde, mostre di pittura, cinema, corse podistiche, ciclistiche, calcistiche, bande musicali e concerti vari  e poi ancora artisti di strada, il mercatino dei prodotti alimentari  di nicchia, insomma come si suol dire: ce n’è per tutti i gusti.

La piattaforma base del programma, come sottolineato dal Presidente della Pro Loco di Avezzano  Edoardo Federico Tudico, è già strutturata, ma l’organizzazione è ben felice di accogliere proposte, da parte di associazioni e gruppi marsicani, al fine di rilanciare un evento che si è perso nella memoria e che vuole essere una proiezione per il futuro: una attività  pluri prospettica. Un evento multiculturale, non ancora definito ma aperto alle partecipazioni  e alle proposte, che parte come prima edizione confidando in un seguito.

L’assessore  alla Cultura Fabrizio Amatilli: “E’ stata fatta una scelta importante, quella di  riportare all’attenzione dei cittadini marsicani, e sottolineo marsicani, uno degli avvenimenti culturali storici del nostro dopo guerra. La settimana marsicana evoca ricordi di un lavoro del tempo che fu, di una grande speranza di un territorio che tornava ad essere protagonista nel lavoro, nello sviluppo, nell’industrializzazione, ma questa volta anche con la coscienza di produrre tanta cultura. Il nostro obiettivo è grande, secondo  questa Amministrazione  la Settimana  Marsicana dovrebbe ridiventare l’evento importare e rinnovare quella cadenza annuale che aveva  già negli anni del  suo clamore.”.

Dopo  ufficiali  ringraziamenti alla Amministrazione comunale il presidente Tudico  ha voluto evidenziare l’opera dei consiglieri della sua organizzazione .”Sono cavalli di battaglia, la nostra è una sinergia perfetta, ma un grazie per il  largo consenso che abbiamo ottenuto va alle associazioni presenti ad Avezzano che hanno, all’epoca, sostenuto la costituzione della Pro Loco.  Gestire l’associazione  ci vede tutti i giorni impegnati, si deve ricordare che  in due anni abbiamo realizzato circa 50 manifestazioni. Avremmo potuto sfruttare lo spazio di Villa Torlonia, ma abbiamo voluto rievocare la Settimana Marsicana che si svolgeva, all’epoca, proprio all’interno dei giardini di Palazzo Torlonia.  E’ un grande impegno che affronteremo con la massima professionalità

Vice presidente della Pro Loco di Avezzano il  Prof. Ilio Leonio che ha puntualizzato che organizzare  la Settimana Marsicana non vuole essere un punto di arrivo ma di partenza. “Abbiamo gambe per camminare e vogliamo andare avanti sul programma che porteremo all’attenzione della gente. E’ importante rispolverare il passato perché senza una radice storica probabilmente non si va da nessuna parte. Bisogna  guardare avanti e ogni tanto dare uno sguardo allo specchietto retrovisore per  riconoscerci.   La settimana Marsicana è una raccolta di attività finalizzata alla valorizzazione della nostra terra.  Un progetto che ha una sua configurazione ma aperto alla cittadinanza. Non vogliamo presentare un progetto dell’

Amministrazione o della Proloco ma vogliamo realizzare l’attività della gente ed è per questo che chiediamo la collaborazione di tutti affinché possa essere  la festa di tutti. Dobbiamo ricostruire la storia dei Marsi, riscoprire  una identità di popolo. La nostra è l’unica Diocesi nel mondo  che non prende il nome da una città ma da un popolo: la Diocesi dei Marsi. Questo può essere di stimolo per ricostruire le nostre radici.”

Nell’incontro è stato più volte sottolineato che Settimana Marsicana  vuol dire rapporto con le altre comunità. Sono stati interpellati a tal fine, in un incontro,  gli altri sindaci del territorio ma con una partecipazione non nutrita.




Lascia un commento