Scuole superiori della Provincia dell’Aquila, autorizzati interventi di manutenzione straordinaria ed efficientamento energetico



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

È stato pubblicato sul sito del Ministero dell’Istruzione Università e Ricerca, il tanto atteso decreto di autorizzazione degli interventi di manutenzione straordinaria ed efficientamento energetico delle scuole superiori di competenza della Provincia dell’Aquila, a valere sul fondo di 855 milioni stanziati dalla Legge di bilancio 2020 (legge 160/2020 art. 1, commi 63 e 64) dal 2020 al 2024.

In particolare gli interventi oggetto del decreto e i lavori previsti riguardano i seguenti plessi scolastici:

LAVORI DI EFFICIENTAMENTO ENERGETICO DEI LOTTI 1 2 E 3 DELL’ITIS ‘ A. D’AOSTA’ DELL’AQUILA, MEDIANTE LA SOSTITUZIONE DEI VECCHI INFISSI IN LEGNO CON NUOVI IN PVC 1.300.000,00
LICEO SCIENZE SOCIALI “B. CROCE” DI AVEZZANO – LAVORI DI SOSTITUZIONE INFISSI – LOTTO 1 400.000,00
LICEO SCIENZE SOCIALI “B. CROCE” DI AVEZZANO – LAVORI DI SOSTITUZIONE INFISSI – LOTTO 2 580.000,00
LAVORI DI SOSTITUZIONE INFISSI PRESSO L’I.I.S. “A. SERPIERI” DI AVEZZANO – LOTTO 1 220.000,00
LICEO ARTISTICO “G. MAZARA” DI SULMONA (AQ) –
LAVORI DI SOSTITUZIONE DEGLI INFISSI ESTERNI AI FINI DELL’EFFICIENTAMENTO ENERGETICO
605.000,00
LAVORI DI EFFICIENTAMENTO ENERGETICO PALESTRA N. 3 DEL IV LOTTO I.I.S. “E. MAJORANA” DI AVEZZANO 400.000,00
LICEO “ G.B. VICO” DI SULMONA (AQ) –
LAVORI DI SOSTITUZIONE DEGLI INFISSI ESTERNI AI FINI DELL’EFFICIENTAMENTO ENERGETICO
545.000,00
4.050.000,00

Soddisfatti i consiglieri delegati all’edilizia scolastica, Gianluca Alfonsi, Vincenzo Calvisi e Andrea Ramunno, per il raggiungimento dell’obiettivo di modernizzazione e rinnovamento dei plessi scolastici di proprietà della Provincia dell’Aquila.

Ringrazio per il lavoro svolto – dichiara il Presidente della Provincia dell’Aquila, Angelo Caruso, – i consiglieri provinciali e il dirigente all’edilizia scolastica, Arch. Stefania Cattivera, che nonostante le difficoltà derivanti dalla riforma degli enti locali voluta nel 2014, riescono a trovare nuovi canali di finanziamento per migliorare le strutture di proprietà dell’Ente e consentire ai nostri studenti di poter fruire di immobili sicuri, moderni e soprattutto funzionali”.