Salvataggio in mare per madre e figlia di Tagliacozzo



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Tagliacozzo – Poteva trasformarsi in tragedia l’incidente capitato ad A. M., 41 anni, e L. L., 8 anni, residenti a Tagliacozzo, che trascorrevano la mattinata di domenica sulla spiaggia di Lido Riccio, presso Ortona: complici il mare mosso e una forte corrente, madre e figlia si sono ritrovate in pochi secondi in alto mare, senza riuscire a tornare a riva. Un bagnante che si trovava lì vicino è stato allertato dalle richieste di aiuto delle due, ha chiamato il bagnino dello stabilimento “La Riccetta” poi si è spinto al largo fino a raggiungere la bambina e portarla in salvo.
La madre è stata poi soccorsa dall’assistente di spiaggia, Andrea, di Ortona: “in quel punto vicino agli scogli il fondo del mare può abbassarsi improvvisamente anche di mezzo metro”. Tanta paura, ma per fortuna nessuna conseguenza. Il bagnante che ha prestato il primo soccorso e la sua compagna che ha accolto tra le braccia la bambina spaventata si chiamano Valerio e Valeria e sono di Torre dei Passeri.

Il mare, sulla costa teatina, è in questi giorni molto pericoloso: venerdì si è riversata sulla zona una vera e propria “bomba d’acqua” con trombe d’aria, persistente vento forte e un drastico calo delle temperature, poi attenuatosi nelle giornate di sabato e domenica, ma sulla spiaggia sventola ncora la bandiera rossa che segnala una condizione critica.




Lascia un commento