Castello baronale dei Colonna occupato da soldati spagnoli
La congiura del governatore di Avezzano in un contesto sociale corrotto e instabile (1680-1688)
Nel regno di Napoli e nella Marsica, come andiamo affermando, gli accordi tra viceré spagnoli e poteri feudali per il controllo delle risorse del territorio appaiono, per gran parte del Seicento, come...
Porta dei Marsi a Tagliacozzo: ecco com'era nel 1900
Porta dei Marsi a Tagliacozzo: ecco com'era nel 1900
Tagliacozzo – La Porta dei Marsi di Tagliacozzo è uno dei luoghi iconici del paese marsicano. Si tratta di uno dei cinque ingressi medievali che consentivano l’accesso al borgo. Nell’immagine...
Prima dell’orso e del camoscio: predatori e prede di 10 milioni di anni fa
Prima dell’orso e del camoscio: predatori e prede di 10 milioni di anni fa
Opi – Il 3 aprile del 1993 si tenne, a Pescasseroli, capitale del Parco, una conferenza dal tema: “La scoperta del primo giacimento di vertebrati fossili nel Parco”. Per la verità la scoperta fu...
Oltraggio del Gran Contestabile Sciarra Colonna al papa (lo schiaffo di Anagni)
Escrescenze del lago di Fucino, l’architetto Fontana e il Gran Contestabile Sciarra Colonna (1680-1683)
Per ragioni di spazio, pur omettendo numerosi altri episodi che determinarono la vita socio-economico-politica del territorio in questione, occorre accennare a fatti importanti con gradi diversi e sotto...
Centro di formazione professionale "San Berardo" di Pescina
La fine della "Università degli Artigiani": dal Centro di formazione professionale "San Berardo" di Pescina all'oblio totale
Pescina – Era il periodo post bellico, correvano gli anni ’50, e fu allora che la Pontificia Opera Assistenza del Vaticano, la concattedrale dei Marsi, Santa Maria delle Grazie, con l’allora...
Un disegno di Raffaele Fabretti (1683)
Spese e introiti delle stanghe colonnesi poste sul lago di Fucino
Ricostruendo la storia del feudo dei Colonna, è bene focalizzare la nostra attenzione su un altro corposo volume esistente nell’Archivio di Stato di L’Aquila, intitolato: «Lago di Fucine. Scritture dall’anno...
La piazza e i giardini visti dal Castello Orsini di Avezzano prima del terremoto 1915
La piazza e i giardini visti dal Castello Orsini di Avezzano prima del terremoto 1915
Avezzano – In passato, dalle nostre pagine, abbiamo mostrato, attraverso un’affascinante e interessante cartolina d’epoca, l’aspetto che aveva piazza Castello, ad Avezzano, prima...
Trascurata dal punto di vista archeologico l'area del Parco nazionale d'Abruzzo
"Trascurata dal punto di vista archeologico l'area del Parco nazionale d'Abruzzo"
Opi – Che l’Abruzzo sia una regione abitata fin dalla Preistoria lo dimostrano i ritrovamenti di selci paleolitici oltre agli avanzi neolitici, che sono vari e copiosi, e le tracce umane che lasciano...
Cerca
Close this search box.

Riconoscenza per il personale del reparto di chirurgia vascolare dell’Ospedale di Avezzano, “il migliore dei mondi possibili”

NECROLOGI MARSICA

Necrologi Marsica Mario Buongiovanni
Mario Buongiovanni
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Marilena Cesta
Marilena Cesta
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Roberto Palermini
Roberto Palermini
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Antonio Marziani
Antonio Marziani
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Palmira Paris
Palmira Paris
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Fernando Damiani
Fernando Damiani
Vedi necrologio

Avezzano – E’ giunta alla nostra redazione la toccante missiva di una lettrice che vuole ringraziare il personale del reparto di chirurgia vascolare dell’Ospedale di Avezzano per la professionalità, la comprensione e il supporto che è stato fornito a suo marito in un momento in cui si è trovato a vivere una seria problematica di salute. Pubblichiamo, di seguito, il testo della lettera:

Carissimi,
con questa breve missiva che va a tutto il personale sanitario del reparto di chirurgia vascolare dell’Ospedale di Avezzano, la mia più sentita riconoscenza per la grande professionalità che avete dimostrato nell’assistere mio marito, Gianluca G.. 

Gianluca è stato seguito da un team di angeli che lo hanno rassicurato nei momenti di difficoltà, che hanno lenito i suoi dolori e che gli hanno dato la forza di lottare in un momento complicato della sua vita, per di più nel bel mezzo di una pandemia mondiale. 

Come paziente, ha potuto godere di un trattamento e di una cura che difficilmente avrebbe trovato altrove, ma soprattutto, durante i lunghi giorni di degenza, mio marito ha avuto sempre l’impressione di non essere “un numero” disteso su un letto di ospedale. Questa condizione di serenità lo ha aiutato tantissimo durante la degenza e gli ha permesso di rimettersi in piedi in tempi record. 

Sarei poco esaustiva se provassi a ringraziarVi uno ad uno: il Primario Dottor D’Elia, il Dottor Turco, la caposala Loredana, ogni medico, infermiere, ogni appartenente al personale sanitario è stato fondamentale per l’intero percorso di mio marito. E credetemi, siete stati in tanti a dare conforto e aiuto, con azioni di sostegno o anche solo con una parola.  

Viviamo una fase in cui la fiducia nelle Istituzioni, nei loro rappresentanti e, in generale, nei confronti del cosiddetto “sistema-Paese”, pare avere delle forti discontinuità. Tutti noi di famiglia, appena venuti a conoscenza del difficile quadro clinico di Gianluca abbiamo pensato al peggio, perché ci sentivamo “soli” davanti alle complessità del mondo sanitario. Grazie al Vostro sostegno, però, posso dire con grande sollievo che quella sensazione di paura e di solitudine si è sciolta come neve al sole. Siamo stati seguiti in maniera eccellente. Quando ho potuto far visita a Gianluca, sono sempre tornata a casa fiduciosa – con uno strano sorriso sulle labbra nonostante la situazione – perché sapevo di averlo affidato alle mani di persone speciali. Persone di grande valore umano, oltre che professionale, che se ne sarebbero prese cura proprio come avrei fatto io. 

Il Vostro ospedale ha rappresentato, per Gianluca e per me “il migliore dei mondi possibili”. Vi ringraziamo con tutto il cuore per ciò che avete fatto e conserveremo per sempre il bellissimo ricordo delle meticolose attenzioni che avete riservato a me e a mio marito.

LEGGI ANCHE

Dove finisce il Fucino, passeggiata archeologica gratuita allo sbocco dell'Emissario di Claudio: il 15 Giugno a Capistrello
Rifugio per animali "Mi Fido", il 16 Giugno l'inaugurazione a Venere dei Marsi
Tua e Polizia di Stato: ecco il progetto “Insieme per la cybersicurezza”
Bonus carburante: 20 milioni di euro per le imprese dell’autotrasporto merci per conto terzi
Pellegrini di Speranza: parte dalla chiesa di Madonna a Monte di Collelongo il sentiero Frassati della Marsica
Primo parco europeo dei borghi del Respiro: giovedì ci sarà l'assegnazione del titolo di Borgo del Respiro a 18 nuovi Comuni
cinghiali-branco1
am
Ottime prestazioni dei piccoli atleti del Centro Italia Nuoto all'Orange Cup
Urban Trail Borgo Universo 09062024 camp reg uisp urban trail
Roberto Simonetti, Devis Nikolli e Imran El Kharta
bici 1
Modifiche alla viabilità
Trail
Disabilità
IMG-20240611-WA0001
WhatsApp Image 2024-03-01 at 12.38
Mostra d’arte a Tagliacozzo
WhatsApp Image 2024-06-10 at 20.32
celano feste
Comune di Capistrello
Civita D'Antino si prepara alla Giornata Ecologica del 12 Giugno
LUCIANO-SCALISI
Maurizio Murzilli

NECROLOGI MARSICA

Necrologi Marsica Mario Buongiovanni
Mario Buongiovanni
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Marilena Cesta
Marilena Cesta
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Roberto Palermini
Roberto Palermini
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Antonio Marziani
Antonio Marziani
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Palmira Paris
Palmira Paris
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Fernando Damiani
Fernando Damiani
Vedi necrologio

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Avezzano (AQ) n.9 del 12 novembre 2008 – Editore web solutions Alter Ego S.r.l.s. – Direttore responsabile Luigi Todisco.

TERRE MARSICANE È UN MARCHIO DI WEB SOLUTIONS ALTER EGO S.R.L.S.