martedì, 13 , Aprile
spot_img

Prima pagina

Riconoscenza per il personale del reparto di chirurgia vascolare dell’Ospedale di Avezzano, “il migliore dei mondi possibili”

Avezzano – E’ giunta alla nostra redazione la toccante missiva di una lettrice che vuole ringraziare il personale del reparto di chirurgia vascolare dell’Ospedale di Avezzano per la professionalità, la comprensione e il supporto che è stato fornito a suo marito in un momento in cui si è trovato a vivere una seria problematica di salute. Pubblichiamo, di seguito, il testo della lettera:

Carissimi,
con questa breve missiva che va a tutto il personale sanitario del reparto di chirurgia vascolare dell’Ospedale di Avezzano, la mia più sentita riconoscenza per la grande professionalità che avete dimostrato nell’assistere mio marito, Gianluca G.. 

Gianluca è stato seguito da un team di angeli che lo hanno rassicurato nei momenti di difficoltà, che hanno lenito i suoi dolori e che gli hanno dato la forza di lottare in un momento complicato della sua vita, per di più nel bel mezzo di una pandemia mondiale. 

Come paziente, ha potuto godere di un trattamento e di una cura che difficilmente avrebbe trovato altrove, ma soprattutto, durante i lunghi giorni di degenza, mio marito ha avuto sempre l’impressione di non essere “un numero” disteso su un letto di ospedale. Questa condizione di serenità lo ha aiutato tantissimo durante la degenza e gli ha permesso di rimettersi in piedi in tempi record. 

Sarei poco esaustiva se provassi a ringraziarVi uno ad uno: il Primario Dottor D’Elia, il Dottor Turco, la caposala Loredana, ogni medico, infermiere, ogni appartenente al personale sanitario è stato fondamentale per l’intero percorso di mio marito. E credetemi, siete stati in tanti a dare conforto e aiuto, con azioni di sostegno o anche solo con una parola.  

Viviamo una fase in cui la fiducia nelle Istituzioni, nei loro rappresentanti e, in generale, nei confronti del cosiddetto “sistema-Paese”, pare avere delle forti discontinuità. Tutti noi di famiglia, appena venuti a conoscenza del difficile quadro clinico di Gianluca abbiamo pensato al peggio, perché ci sentivamo “soli” davanti alle complessità del mondo sanitario. Grazie al Vostro sostegno, però, posso dire con grande sollievo che quella sensazione di paura e di solitudine si è sciolta come neve al sole. Siamo stati seguiti in maniera eccellente. Quando ho potuto far visita a Gianluca, sono sempre tornata a casa fiduciosa – con uno strano sorriso sulle labbra nonostante la situazione – perché sapevo di averlo affidato alle mani di persone speciali. Persone di grande valore umano, oltre che professionale, che se ne sarebbero prese cura proprio come avrei fatto io. 

Il Vostro ospedale ha rappresentato, per Gianluca e per me “il migliore dei mondi possibili”. Vi ringraziamo con tutto il cuore per ciò che avete fatto e conserveremo per sempre il bellissimo ricordo delle meticolose attenzioni che avete riservato a me e a mio marito.

- Advertisement -

Promo Box



segnalate

TERRE MARSICANE VIDEO