Rapina a mano armata in tabaccheria: a processo zio e nipote



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano – Ieri il Gip del Tribunale di Avezzano, Maria Proia, ha rinviato a giudizio per rapina due avezzanesi, uno di 64 anni ed il nipote di 43 anni. Il processo è stato fissato per l’11 luglio 2019. Sono accusati di aver messo a segno insieme a un complice una rapina a mano armata ai danni di una tabaccheria di Magliano.

Come riporta Il Messaggero, gli agenti della squadra anticrimine del Commissariato fermarono subito dopo il colpo avvenuto a marzo dello scorso anno, un rapinatore nella zona di Pucetta, già processato e condannato. Le indagini della polizia portarono poi a individuare gli altri due complici che furono raggiunti da un provvedimento cautelare eseguito dagli agenti del commissariato di Avezzano.

Gli arrestati sono difesi dagli avvocati Antonio Milo e Antonio Pascale.




Lascia un commento