Nuovo Municipio, pubblicato il bando di gara europeo per il completamento 


È realtà l’appalto per aggiornamento del progetto definitivo, verifica vulnerabilità, del progetto esecutivo, direzione lavori e coordinamento sicurezza 

AVEZZANO – Per il Nuovo Municipio di Avezzano inizia l’operazione completamento e passa per una gara europea per i servizi tecnici da 400 mila euro. 

È la prima tappa ufficiale della nuova fase, quella che si è aperta grazie al maxifinanziamento da 5 milioni di euro che l’Amministrazione comunale si è aggiudicata con i fondi PNRR. 

Ora, la maggioranza punta decisamente ad ultimare la storica incompiuta e, più in generale, alla riqualificazione della zona nord della città dove sorgerà anche l’innovativa scuola parco Giovanni XXIII, destinata ad ospitare 250 alunni e che rappresenta l’altro grande obiettivo degli amministratori per il quartiere più popoloso della città.

Il settore lavori pubblici ha pubblicato l’appalto per “i servizi tecnici relativi alle attività necessarie per l’aggiornamento del progetto definitivo esistente, alla verifica di vulnerabilità comprensiva della redazione del piano di indagini per le prove sui materiali e di eventuali integrazioni alla relazione geologica, redazione del progetto esecutivo e svolgimento dell’attività di Direzione dei lavori e di Coordinamento della Sicurezza, relativamente all’intervento di completamento del Nuovo Palazzo Municipale di Avezzano, sito in via Aldo Moro”.

In sintesi, un appalto collegato al Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, finalizzato alla rigenerazione urbana e che si apre a proposte provenienti da tutta Europa anche perché il valore supera i 214 mila euro di soglia.

L’obiettivo è quello di vedere finalmente ultimato l’edificio attraverso l’accorpamento degli uffici comunali in un’unica sede, togliendolo dallo stato di abbandono in cui versa da anni.

Dopo l’accordo transattivo con Irim, grazie al quale l’Amministrazione Di Pangrazio ha chiuso l’annoso contenzioso, ad un costo minore rispetto al lodo arbitrale, si è aperta quindi la fase operativa. 

L’operazione completamento necessita in tutto di 7,5 milioni (2,5 già stanziati nel bilancio comunale) e gli altri 5 derivanti dai fondi nazionali che arriveranno nelle casse comunali in tranche di finanziamento così ripartite: 

– 771 mila euro nel 2022;

-1 milione e 600 mila nel 2023;

-1 milione e 74 mila nel 2024;

– 779 mila euro nel 2025;

– 681 mila euro nel 2026.


Invito alla lettura

Ultim'ora

Avezzano si prepara a salutare la clinica Santa Maria: verrà demolita

Avezzano – Da tempo in preda al degrado la struttura della clinica Santa Maria di Avezzano verrà demolita. La città di Avezzano dunque si prepara a salutare un altro edificio ...


Problemi alla linea elettrica sulla ferrovia Avezzano-Sulmona: riapertura prevista slittata a settembre

Contrariamente a quanto inizialmente previsto da RFI la risoluzione del problema alla linea elettrica sulla ferrovia Roma-Avezzano-Sulmona-Pescara sta andando per le lunghe. La previsione di ...

Ortona dei Marsi, a breve entrerà in funzione il nuovo pulmino donato dal PNALM

Ortona dei Marsi – Sta per entrare in funzione il nuovo pulmino del comune di Ortona dei Marsi, totalmente elettrico e donato dal Parco Nazionale ...

Cane legato ad un palo e abbandonato tra i rovi sotto il sole nei pressi dello zuccherificio, ora cerca una nuova casa

Si avvicina ferragosto e, come purtoppo accade ogni anno, cresce il numero degli animali domestici abbandonati. L’ultimo episodio è stato segnalato nei pressi dello zuccherificio ...

Auto in fiamme sull’autostrada A 25 nei pressi di Cocullo

Oggi intorno intorno alle 15.30, sull’autostrada A 25, tra Sulmona e Cocullo all’altezza del Km 127, un’automobile è andata in fiamme. Oltre 2km e mezzo ...