New Design 2021: il liceo Artistico Bellisario di Avezzano di nuovo tra i finalisti del concorso nazionale



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Avezzano – Ancora una volta, e con ben due progetti, il Liceo Artistico “V. Bellisario” di Avezzano partecipa alla finale della 12^ edizione del concorso nazionale New design, che si terrà a Venezia dal 26 al 29 ottobre, tra i prestigiosi spazi dell’Arsenale.

Le 91 opere selezionate saranno esposte fino al 30 ottobre nella Biennale Educational alle Tese dei Soppalchi all’Arsenale, quelle vincitrici verranno premiate negli splendidi ambienti della Ca’ Giustinian.  

L’importante iniziativa è organizzata dal Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione del Ministero dell’Istruzione, con il supporto dell’Associazione Amici del Foscarini Onlus di Venezia. Si rivolge agli studenti degli ultimi tre anni dei Licei Artistici nazionali e ha la finalità di promuovere e sostenere la cultura progettuale nell’ambito dell’istruzione artistica, in sintonia – recita il Bando del concorso – «con gli obiettivi di crescita culturale ed economica del nostro Paese, nel quale il patrimonio artistico e la tradizionale vocazione creativa hanno un peso e una valenza del tutto peculiari».

Il tema proposto per questa edizione è stato “Concordia civiummurusurbium – DESIGN PER I BENI CULTURALI salvaguardia, tutela, protezione, promozione, valorizzazione”, e richiedeva di cimentarsi nella progettazione per le varie tipologie di Beni culturali relative ai diversi settori disciplinari: dall’archeologia all’architettura del paesaggio, dai beni naturalistici al patrimonio storico-artistico, alla fotografia e così via.

I due lavori del Bellisario nella rosa dei finalisti nazionali sono opera degli alunni Donato Berardini Lara De Leonardis, coordinati dalla professoressa Barbara Sacco, docente di Discipline Plastiche nel corso di Arti Figurative, che li accompagnerà a Venezia per prendere parte agli eventi in programma, su invito del MIUR.  

Il primo studente ha ideato un logo dedicato alle Faggete Vetuste della sua Pescasseroli, un’estesa foresta del Parco Nazionale d’Abruzzo Lazio e Molise iscritta dal 2017 nella lista UNESCO del Patrimonio Mondiale dell’Umanità. Il logo richiama in primo piano la foglia/albero di faggio e sullo sfondo sintetizza in modo emblematico il territorio: le montagne al tramonto, gli animali e i colori del Parco, il paesaggio innevato. Un bel lavoro di valorizzazione, reso possibile anche grazie allo spazio didattico che i docenti del corso di Arti Figurative del Bellisario riservano al settore della Grafica, attraverso lo studio e l’utilizzo di software professionali.

La seconda alunna, diplomatasi proprio nell’a.s. 2020/21, ha invece progettato un oggetto di merchandising per la stessa area protetta, creando un gioco da tavolo ispirato agli scacchi, nel quale la scelta estetica ecosostenibile propone una scacchiera con materiali d’argilla e legno di recupero, popolata di pedine che, tra design realistico e analogie di ruoli, rappresentano tutti gli animali simbolo del Parco Nazionale d’Abruzzo Lazio e Molise.

Da tanti anni il Liceo Bellisario partecipa a questo concorso nazionale con progetti dei suoi vari indirizzi (Design della Moda, Design dei Metalli e Arti Figurative). Tante volte è andato in finale e alcune volte ha vinto: auguriamoci allora che sia anche questa un’occasione per riportare a scuola l’ambito premio.

In caso contrario, i giovani artisti finalisti avranno comunque la soddisfazione di vedere le proprie opere pubblicate nel catalogo del concorso New Design 2011. Un meritato riconoscimento al loro estro creativo e alle loro capacità di sviluppo concettuale e progettuale.