L’Aquila, come cambiano i test per valutare il disagio psichico dei pazienti: formazione per 60 psicologi con il professor Paolo Roma



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

L’Aquila. Gli psicologi devono conoscere e assimilare al meglio le continue novità, introdotte nell’uso degli strumenti di valutazione, per interpretarli al meglio all’inizio o durante il percorso di riabilitazione del paziente con problemi mentali.

Si tratta di oltre 300 domande e di prove di intelligenza, somministrate in un confronto di un paio d’ore tra l’operatore della psicologia e il paziente.

Misurano, insieme al colloquio individuale, l’entità del disagio del paziente psichico o, in altri ambiti, se abbiamo il giusto equilibrio mentale per ottenere il porto d’armi o per tornare a guidare dopo un incidente stradale che ci ha traumatizzato.

La Asl n. 1 ha organizzato un corso di formazione riservato agli psicologi dell’azienda sulle ultime versioni che hanno recentemente modificato due importanti test, usati oggi dagli psicologi sia per i pazienti con problemi mentali sia in altri settori. Si tratta, in particolare, del test di personalità MMPI2-RF (che contiene oltre 300 domande) e della scala WAIS IV, strumento neuropsicologico che riguarda prove di intelligenza. I due strumenti di valutazione psicologici sono decisivi, insieme al colloquio individuale, per misurare il disagio psichico di un paziente sia nella fase iniziale del percorso terapeutico sia durante l’iter che lo seguirà nel cammino di riabilitazione.

Gli psicologi, dunque, devono padroneggiare con efficacia il ricorso a questi test (che presuppongono un confronto diretto col paziente di un paio d’ore) e avere la piena capacità di interpretarli, aspetti che presuppongono la conoscenza e la migliore assimilazione delle nuove versioni. A introdurre i corsi di aggiornamento, che riguarderanno 60 psicologi della Asl provinciale Aq ma anche del Lazio e di altre province abruzzesi, sarà un’autentica autorità della materia, riconosciuta in tutta Italia, vale a dire il professore Paolo Roma, docente dell’Università La Sapienza della capitale, massimo esperto della valutazione psicodiagnostica.

Le sedute didattiche si terranno giovedì 25 e venerdì 26 maggio prossimi, nella sala Dal Brollo dell’ospedale di L’Aquila, a partire dalle ore 8.30, sotto il titolo: ‘MMPI2 e Wais IV: applicazioni cliniche in salute mentale e in medicina generale’.
L’iniziativa, promossa in collaborazione con la Giunti Os pshichometric e l’ordine degli psicologi abruzzesi, ha come responsabili scientifici il dottor Vittorio Sconci, direttore del dipartimento salute mentale della Asl, la dottoressa Floriana De Michele, specialista ambulatoriale del centro salute mentale e il dottor Roberto Bonanni. I due corsi di giovedì e venerdì prossimi verranno introdotti dal prof. Alessandro Rossi, direttore del servizio psichiatrico dell’ospedale San Salvatore. “In una psichiatria mirata alla guarigione”, dichiara il dr. Sconci, “è sempre più urgente l’adozione di una scelta di interventi specifici e affidabili sotto il profilo scientifico. MMPI2 e Wais rappresentano strumenti indispensabili per accantonare la genericità nella valutazione della vita degli uomini”.



Redazione Contenuti

Ad Avezzano torna la favola invernale di “Magie Di Natale”, eventi, mercatino natalizio, pista di pattinaggio e molte altro per il natale marsicano

Avezzano – Le vetrine dei negozi sono già addobbate a festa, i piazzali dei centri commerciali illuminati da migliaia di decori scintillanti.  Ad arricchire l’atmosfera dell’evento che più di ogni altro ha il sapore delle festività, dopo il forzato stop dovuto alla pandemia, torna MAGIE DI NATALE, l’atteso appuntamento del 2021. Organizzato dal Comune di

Lascia un commento