La terra trema ancora: registrate due scosse di terremoto con epicentro nell’aquilano



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Marsica – L’INGV (Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia) , ha registrato tre scosse di terremoto in Italia, nella notte di oggi, sabato 31 marzo 2018, di cui due in Abruzzo. Alle ore 3:18 una scossa di magnitudo 3.9 è stata avvertita a L’Aquila, con ipocentro a 20 chilometri di profondità. Il sisma fortunatamente, non ha causato danni a persone o cose, ma è stato ben avvertito dalla popolazione, vista la profondità non elevata. L’evento è stato localizzato a 7 chilometri ad est di L’Aquila, 38 km a sud ovest di Teramo, 57 km ad ovest di Chieti.
Alle ore 3:30, si è registrata una replica di magnitudo 2.0 nello stesso distretto sismico, con epicentro a L’Aquila ed ipocentro a 20 chilometri. L’evento è stato localizzato a 6 km ad est di L’Aquila, 39 km a sud ovest di Teramo, 58 km ad ovest di Chieti, 59 km ad ovest di Montesilvano.  Le suddette scosse sono state avvertite distintamente anche nel territorio marsicano.




Lascia un commento