La Guardia di Finanza di Avezzano sequestra 176 sigarette “usa e getta” e 2750 prodotti accessori in due esercizi commerciali

Nei giorni scorsi, la Compagnia della Guardia di Finanza di Avezzano, in continuità con la programmazione di controllo delle attività commerciali e vigilanza sulla sicurezza e la salute dei cittadini, ha eseguito un mirato servizio di ispezione riservata presso diversi esercizi commerciali operanti nel territorio della propria circoscrizione.

L’attività preliminare ha consentito di individuare due esercizi commerciali che ponevano in commercio sigarette elettroniche usa e getta”, senza le necessarie autorizzazioni alla vendita previste dalla normativa vigente. Attesa la gravità dell’illecito e la possibile pericolosità dei prodotti posti in commercio, i militari della Compagnia di Avezzano si attivavano prontamente ed eseguivano appositi accessi presso entrambi gli esercizi commerciali individuati.

Il servizio, che vedeva anche la partecipazione del personale dell’Agenzia Dogane e Monopoli, consentiva di sottoporre a sequestro nr. 176 sigarette “usa e getta” e altri 2.750 prodotti accessori. L’esame preliminare dei prodotti sequestrati consentiva di rilevare ulteriori irregolarità sulla provenienza delle sigarette elettroniche e sul contenuto delle stesse oltre che sulla loro etichettatura. Tali irregolarità sono oggetto di ulteriori verbalizzazioni e sanzioni.

L’assenza delle prescritte indicazioni pone in risalto la pericolosità delle sigarette sequestrate per la salute pubblica. Alcune di esse contenevano anche nicotina, in percentuali diverse, a seconda del prezzo di vendita. L’attività descritta conferma il costante impegno delle fiamme gialle nella tutela della regolarità del commercio e della salute dei cittadini, messa in pericolo da prodotti la cui provenienza sconosciuta li rende estremamente pericolosi per la salute.

Leggi anche