Inaugurato il nuovo ambulatorio per gli accessi venosi periferici all’Ospedale Civile di Avezzano (Interviste)



Avezzano – Grande festa e soddisfazione ieri mattina presso l’Ospedale Civile di Avezzano S. Filippo e Nicola, per l’inaugurazione del nuovo ambulatorio per gli accessi venosi periferici.

La Dott.ssa Anastasia Fusco promotrice del progetto, ha raccontato che l’idea nasce da un’esperienza vissuta sulla sua persona qualche tempo fa, a causa di un’esperienza negativa di salute.

Lei stessa come paziente, ha provato il significato dei problemi riguardanti il rovare la cosiddetta “vena giusta”, e l’idea di una necessità di un impianto per un accesso venoso periferico.

Sicuramente un vantaggio che può avere il paziente nella somministrazione delle terapie endovenose a lungo termine.

Si dichiara fortunata per aver presentato a suo tempo il progetto all’ex Direttore Generale Dott. Rinaldo Tordera e alla Dottoressa Teresa Colizza ex Direttrice Sanitaria dell’Azienda, che lo approvarono subito.

Aiutata poi dalla Dott.ssa Simonetta Santini attuale direttore generale, dalla dott.ssa Lora Cipollone direttore Sanitario del Presidio Ospedaliero, dal dottor Walter Di Bastiano direttore del dipartimento chirurgico, dal direttore di ortopedia Sergio Iarussi e dal dottor Gennaro Bafile un’eccellente figura della chirurgia vascolare, Giacomo Proietti e soprattutto da suo fratello Pierfrancesco Fusco Anestesista presso l’Ospedale dell’Aquila che gli è stato sempre vicino durante la malattia e nei momenti più difficoltosi, sostenendola anche nel progetto. 

Presenti alla cerimonia il Dott.Gennaro Bafile  una figura di riferimento nella chirurgia vascolare che ha sottolineato, ” I meriti sono di tutti coloro che fanno parte del Team, e l’ambulatorio è nato soprattutto grazie alla tenacia della Dott.Fusco che ha voluto fortemente questo ambulatorio, grazie ai master che ha fatto degli studi appropriati, una persona veramente in gamba da questo punto di vista”.

Presente anche il dottor Mario Quaglieri Presidente della Commissione Sanitaria in Abruzzo che ha voluto evidenziare il grande passo avanti che si è fatto con questa struttura, “Questo ambulatorio per la Marsica, e’ un grande successo, perché il servizio si rivolge a un tutto un settore di pazienti che sono così definiti pazienti fragili, che hanno bisogno di cure lunghe e quindi devono preservare i loro accessi venosi, che significa dare un’offerta sanitaria ottimale, ridurre i tempi di attesa ridurre le complicanze, le flebiti le infezioni degli accessi venosi, quindi è veramente un passo in avanti verso una sanità moderna”.

Il dottor Walter Di Bastiano Direttore del Dipartimento Chirurgico Sanitario dell’azienda sanitaria Avezzano Sulmona e L’Aquila mette in risalto il componente innovativo di una struttura del genere, augurando che si continui a percorrere sempre questa strada, “Offriamo un servizio all’utenza che prima non c’era, un ambulatorio a gestione infermieristica con un responsabile medico, un traguardo veramente innovativo per quanto riguarda l’attivazione di questo ambulatorio spero che questa tendenza all’innovazione questo desiderio di rinnovare e di stare sempre al passo con i tempi, possa essere apprezzato praticamente oltre che da l’utenza anche da tutti gli operatori sanitari che lavorano all’interno della struttura”.

Per il consigliere Simone Angelosante anch’esso presente all’inaugurazione questa inaugurazione deve essere un punto di partenza verso la ricchezza del territorio, “Una bella soddisfazione un ambulatorio così importante nella Marsica nell’ospedale di Avezzano, è un qualcosa che ci riempie di orgoglio in particolare questo ambulatorio che ha questa metodica nuova che permette di avere degli accessi venosi senza complicazioni, senza perditempo soprattutto per quei pazienti che hanno necessità di avere delle terapie a lungo termine che possono essere fatte soltanto in vena, è un qualcosa di eccezionale di molto buono che viene incontro a quelle sono le necessità di questi nostri marsicani ma direi dell’intera provincia dell’Aquila, quindi oggi è un giorno di festa e non è un arrivo ma vuole essere un punto di partenza per far sì che questo ospedale sia il nostro gioiello di professionalità e ricchezza del territorio e che venga potenziato  sempre di più, ci lavoriamo, è un mio preciso impegno”.

Video di Manuel Conti