fulv
Aspetti della giurisdizione delegata nella Marsica durante il viceregno spagnolo e austriaco
Non è facile svolgere un’analisi sistematica e comparata che possa aiutarci ad arricchire e precisare il giudizio, a volte ancora troppo generico, sul dominio dei Colonna nel territorio marsicano durante...
Grotta di Sant'Agata
La grotta di Sant'Agata
Una grossa cavità naturale posta sul versante acclive della Serra di Celano grotta di Sant’Agata Sopra la parte sommitale della rocca della Turris Caelani, sotto una grande sporgenza rocciosa...
bcvff
Luigi Colantoni (1843-1925), canonico, vicario capitolare e ispettore ai monumenti
Questo articolo su Luigi Colantoni segue quello interessante dell’amico Fiorenzo Amiconi apparso su Terre Marsicane lo scorso 24 dicembre 2019 e vuole essere una integrazione ed un completamento di quanto...
I banditi Marco Sciarra e Alfonso Piccolomini
Banditismo e rivolte nel territorio marsicano (1587-1592)
Il 19 aprile 1587 la popolazione di Colli di Montebove (allora solo Colli) chiese aiuto al vescovo dei Marsi perché tormentata lungamente da un gruppo di feroci banditi. A sua volta, il presule, diresse...
Santa Maria degli Angeli alle Croci Napoli  - anno 1580 -
Nicola Corsibono, nato nel 1848 a Napoli visse e dipinse a Tagliacozzo
Nasce in località San Carlo all’Arena (Napoli) alle ore venti del 3 ottobre del 1848 in quell’epoca l’intera regione si chiamava ancora “Regno delle due Sicilie”. Fu battezzato nella splendida chiesa barocca...
feud
Feudatari, banditi aristocratici e scorridori di campagna (1592-1707)
Prima di esaminare dati importanti, occorre trattare altri episodi legati alla feudalità che costituiranno poi un passaggio fondamentale nel raggiungimento di un equilibrio tra economia agraria e pastorale,...
WhatsApp Image 2024-03-29 at 11.03
Le confraternite di Celano e i riti della Settimana Santa
Le sei confraternite di Celano, a distanza di secoli dalla loro fondazione, sono ancora attive ed operanti. Tutte sono titolari di una propria chiesa la cui cura e gestione rappresenta l’impegno...
Il perduto borgo di Alba Fucens nel disegno e nel racconto dell'artista viaggiatore Edward Lear (1846)
Il perduto borgo di Alba Fucens nel disegno e nel racconto dell'artista viaggiatore Edward Lear (1846)
Alba Fucens – Tra le varie tavole litografiche che Edward Lear ha realizzato nella Marsica, una tra le più suggestive e affascinanti è quella dedicata al borgo di Alba Fucens, un paese che, purtroppo,...
Cerca
Close this search box.

In duecento all’assemblea per il Pronto Soccorso. Montelisciani: “Sindaco disertore, Paolucci venga a discutere con noi”

Facebook
WhatsApp
Twitter
Email

NECROLOGI MARSICA

Necrologi Marsica Domenico Cipriani (Memmo)
Domenico Cipriani (Memmo)
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Elia Gigli
Elia Gigli
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Santino Taglieri
Santino Taglieri
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Dott
Dott. Paolo Sante Cervellini
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Loreta Carusi
Loreta Carusi
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Angelina Di Cosmo
Angelina Di Cosmo
Vedi necrologio
||||||
||||||

Tagliacozzo. In duecento si sono ritrovati ieri pomeriggio nella sala conferenze dell’Albergo Marina, per partecipare all’assemblea popolare convocata dalle opposizioni consiliari per discutere del futuro del Pronto Soccorso. L’iniziativa era stata lanciata dai consiglieri comunali Vincenzo Montelisciani, Romana Rubeo, Maurizio Di Marco Testa e Angelo Poggiogalle in seguito al rifiuto del Sindaco e della maggioranza di discutere in Consiglio Comunale il punto sulla prevista chiusura del Pronto Soccorso. Mentre sullo schermo vengono mostrati gli otto atti ufficiali che dispongono la disattivazione del PPI, parla Romana Rubeo che spiega come “a prescindere dalle tempistiche con cui verranno attuate queste disposizioni, nei piani della Regione Abruzzo l’esito è segnato. Il Pronto Soccorso chiuderà e verrà in ogni caso (cita direttamente dagli atti della Regione Abruzzo) sostituito da una semplice postazione di 118. Abbiamo convocato questa assemblea per fare ciò che ci è stato impedito di fare in Consiglio Comunale: discutere della questione ospedale e decidere insieme il piano di battaglia per evitare che questa prospettiva si concretizzi”. A seguire, brevi saluti del Presidente del Comitato Pro Ospedale Rita Tabacco –protagonista di tante decisive vittorie giudiziarie che hanno ripetutamente salvato il presidio dai tagli della Regione- vittima nei giorni scorsi di quelli che vengono definiti “attacchi vigliacchi da parte del Sindaco”. “Io non sono sola”, dice pacatamente la Tabacco dal microfono, “con me c’è la storia dei tagliacozzani che hanno costruito questo Ospedale e c’è la gente che vuole diritti e sicurezza. Questa non è la battaglia di una persona, ma la presa di coscienza di un’intera comunità sul proprio destino e la propria vita”. A porgere i propri saluti e ad accogliere con favore l’iniziativa, anche il Presidente del Nucleo Volontari di Protezione Civile Christian Rossi secondo il quale “il Punto di Primo Intervento è parte essenziale del Piano di Emergenza Comunale da noi redatto e recentemente approvato all’unanimità dal Consiglio Comunale. Il nostro è un territorio a rischio da tanti punti di vista, non possiamo permetterci di perdere un presidio d’emergenza così importante. Per questo siamo partecipi di questa battaglia.” Il capogruppo de “Il Paese Che Vorrei” Maurizio Di Marco Testa prende la parola per spiegare che “questa non è un’iniziativa politica ma un incontro con tutta la cittadinanza per difendere un diritto costituzionale come quello alla salute. L’ospedale è del malato e non permetteremo a nessuno di toccarlo. Mi auguro che l’Amministrazione Comunale e la Regione accolgano la nostra apertura in modo da trovare insieme una soluzione per la salvaguardia del Punto di Primo Intervento. E’ una battaglia unitaria, che vogliamo condurre insieme a tutti quelli che vorranno starci nessuno escluso. Qualora il nostro appello non venisse recepito, porteremo i cittadini sotto gli uffici della Regione”.

Conclude il capogruppo di Tagliacozzo Unita Vincenzo Montelisciani: “Non siamo qui per fare merenda, come ha detto il Sindaco. Questo è un vero e proprio presidio di democrazia, che si svolge fuori dalle istituzioni perché queste sono state sequestrate dall’arroganza di chi ha impedito con forzature di ogni tipo la discussione sugli atti che dispongono la chiusura del Pronto Soccorso. E lo ha fatto per proteggere i suoi padrini politici, che di quegli atti sono gli estensori. Il Sindaco si sta rifiutando di combattere questa battaglia e chi si rifiuta di combattere è un disertore. Il compito di un Sindaco non è quello di fare il cane da guardia dei suoi padroni, ma quello di difendere gli interessi de proprio concittadini. Contiamo ancora che Giovagnorio possa tornare sui suoi passi e unirsi a noi, come gli abbiamo chiesto ripetutamente ricevendo in cambio solo insulti. Ma in caso contrario la nostra azione proseguirà con maggiore forza. Questa assemblea così partecipata ci consegna un mandato per condurre in tutte le sedi una battaglia a difesa degli interessi legittimi di questo territorio e noi non ci tiriamo indietro. Chiediamo all’Assessore Regionale Paolucci di venire a discutere con noi e con i cittadini che vogliono difendere i loro diritti. Non per spiegare o chiarire, come ha detto qualcuno, perché gli atti sono chiari e sappiamo leggerli da soli. Ma per dirci cosa intende fare e per ascoltare la nostra richiesta di modifica delle disposizioni. Se non avremo risposta saremo pronti a ogni tipo di mobilitazione politica, sociale e istituzionale.”

foto servizio Manuel Conti

author avatar
Manuel Conti

NEWS

Una giornata per Morino Vecchio, il 20 Aprile per ricordare chi non c'è più e per pulire il borgo
Il marsicano Andrea Gallizzi vince il Campionato Mondiale della Pizza 2024
16 Aprile 1944 - 16 Aprile 2024, domani sarà celebrato l'80° anniversario del bombardamento di Carsoli
carlo lucci avvocato avezzano
Dal 17 Aprile al 19 Maggio chiuso l'ufficio postale di Collelongo per i lavori legati al progetto Polis
Sabato 20 e domenica 21 Aprile lavori sulla linea ferroviaria: previsti bus sostitutivi da Avezzano a Roma
Oggi è il compleanno di don Antonio Allegritti, i ragazzi della Pastorale giovanile: "Grazie per tutto quello che fai per noi"
IMG-20240415-WA0010
Realizzata una stazione di alimentazione supplementare per i grifoni: il 18 Aprile tavola rotonda a Massa d'Albe
MINICUCCI2
Rotatoria via Puglie 1
239784481_2233794690095999_719023615882613923_n
colle 1
L'Abruzzo a Vinitaly, Imprudente: "I nostri vini sono di qualità e sono apprezzati da tutti"
Pescina, la raccolta differenziata si digitalizza: arriva Junker, l’app che riconosce tutti i rifiuti
Quattro cuccioli abbandonati nella campagne di Tagliacozzo: "Chi può aiutarli?"
unnamed (4)
433098538_1118298909600081_5736080247556925110_n
Compie 100 anni il sacerdote marsicano don Francesco Di Domenico
661cce8eac353
Gruppo cammini aperti
Un oro e due argenti per gli atleti dell'Asd MMa al Campionato italiano cadetti Kick Boxing 2024
Foto-di-gruppo-presso-Micron
FB_IMG_1713162782259

NECROLOGI MARSICA

Necrologi Marsica Domenico Cipriani (Memmo)
Domenico Cipriani (Memmo)
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Elia Gigli
Elia Gigli
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Santino Taglieri
Santino Taglieri
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Dott
Dott. Paolo Sante Cervellini
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Loreta Carusi
Loreta Carusi
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Angelina Di Cosmo
Angelina Di Cosmo
Vedi necrologio

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Avezzano (AQ) n.9 del 12 novembre 2008 – Editore web solutions Alter Ego S.r.l.s. – Direttore responsabile Luigi Todisco.

TERRE MARSICANE È UN MARCHIO DI WEB SOLUTIONS ALTER EGO S.R.L.S.

Non è possibile copiare il contenuto di questa pagina