13 Gennaio 1920: il deputato Erminio Sipari celebra la Marsica a 5 anni dal terribile terremoto del 1915
13 Gennaio 1920: il deputato Erminio Sipari celebra la Marsica a 5 anni dal terribile terremoto del 1915
Marsica – Erminio Sipari (Alvito 1869 – Roma 1968) è spesso ricordato per essere stato il fautore e primo presidente del Parco nazionale d’Abruzzo, uno dei pionieri della conservazione...
Castello baronale dei Colonna (Avezzano)
L’arrivo dei  Colonna nella Marsica: amministratori del feudo in fermento nel 1653
Dopo la morte di Marcantonio (24 gennaio 1659), gli successe nei possedimenti marsicani Lorenzo Onofrio Colonna che, alla metà degli anni ottanta del XVII secolo, incappò nella celebre guerra di successione...
Aquiloniam, Cominium, Velia, Palumbinum ed Herculaneum: dove si trovavano le località citate da Tito Livio?
Aquiloniam, Cominium, Velia, Palumbinum ed Herculaneum: dove si trovavano le località citate da Tito Livio?
È vero: Aquiloniam, Cominium, Velia, Palumbinum ed Herculaneum non sono località dell’Abruzzo. Però va anche detto che fino al 1963 l’Abruzzo e il Molise erano una sola Regione, ed ecco spiegato il mio...
pieralice
Giacinto De Vecchi Pieralice, un erudito tra il carseolano e Roma
Giacinto De Vecchi Pieralice (1842-1906) fu un intellettuale con vasti interessi culturali nel campo umanistico e storico. Nacque a Castel Madama (RM) il 16 dicembre 1842 da Michele Pieralice ed Eufrasia...
Due donne di Civita d'Antino ritratte nei pressi di Palazzo Ferrante dal famoso artista danese Kristian Zahrtmann nel 1904
Due donne di Civita d'Antino ritratte nei pressi di Palazzo Ferrante dal famoso artista danese Kristian Zahrtmann nel 1904
Civita d’Antino – Il titolo originale dell’opera di Kristian Zahrtmann di cui parliamo è “Udenfor Seminariemuren i Civita d’Antino” che, tradotto in italiano, diventa...
Come vestivano i banditi Scarpaleggia e Simboli
Il banditismo nella Marsica nei secoli XVI-XVIII: complicità, aberrazioni e compromessi
Lo storico Julian Paz y Espeso, nella sezione manoscritti della Biblioteca Nazionale di Spagna (Archivio Simancas) ha sostenuto che nella prima metà del Seicento, prevalse nel viceregno napoletano il giudizio...
La necropoli di Val Fondillo
La necropoli di Val Fondillo
Opi – La presenza dell’uomo nel nostro territorio è documentata sin dal Paleolitico, tra 300.000 e 120.000 anni fa, quando quest’area era occupata da gruppi di cacciatori in cerca di cibo, quindi...
Inaugurazione della ferrovia Roma-Sulmona il 18 Luglio 1888: per la prima volta il treno attraversò la Marsica
Inaugurazione della ferrovia Roma-Sulmona il 18 Luglio 1888: per la prima volta il treno attraversò la Marsica
Marsica – L’inaugurazione della ferrovia Roma-Sulmona nel 1888 fu un evento di grande importanza per l’Italia perché segno un passo fondamentale nello sviluppo delle infrastrutture di trasporto del...
Cerca
Close this search box.
Home » Attualità » Il teatrino del Sindaco Di Pangrazio in Borgo Via Nuova Quattro panchine ed una fontanella, ma l’antico forno non c’è più…

Il teatrino del Sindaco Di Pangrazio in Borgo Via Nuova Quattro panchine ed una fontanella, ma l’antico forno non c’è più…

Facebook
WhatsApp
Twitter
Email

NECROLOGI MARSICA

Necrologi Marsica Vittoria Cornacchia
Vittoria Cornacchia
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Anna D'Amico
Anna D'Amico
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Luigi Iacoboni
Luigi Iacoboni
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Livia Di Pasquale
Livia Di Pasquale
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Angelo Pietrangeli
Angelo Pietrangeli
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Pietro Mazzulli
Pietro Mazzulli
Vedi necrologio
Avezzano – Oltre all’asfalto elettorale e l’acquisto di pubblicità sui giornali a spese del contribuente, l’arsenale propagandistico del Sindaco Di Pangrazio si concentra sulla saga delle inaugurazioni, pur di conquistare un pezzo sulla stampa amica, dalle giostrine ai 25 metri di fogna, dal marciapiede rifatto alla buca rattoppata (tranne quelle di Fucino, perché lì si aspetta l’incidente grave) dall’ennesimo convegno concertato in famiglia all’evento pseudoculturale di campagna elettorale. Operazioni di puro maquillage, in una città senza sviluppo, che tentano di “mascherare”, come il deodorante sul sudore nauseabondo, l’inettitudine di un’Amministrazione che non ha realizzato nulla di veramente importante per la Città di Avezzano.
Il teatrino del Sindaco si è esibito in questo fine settimana nel borgo di Via Nuova. Dopo il vergognoso abbattimento dell’antico forno, ecco che è arrivato il rifacimento della piazzetta con fontanella “artistica” che si erge centrale guardando i bellissimi garage che impreziosiscono il perimetro della stessa. Un’opera senza senso, senza logica e senza programmazione, e se qualcosa di più utile e sensato si poteva fare per la popolazione di via Nuova, stai a fare caso ! Eh che c’è di male, i soldi si buttano pure “do coglio coglio”. Sperando che le panchine e la fontana non siano d’intralcio a chi usa quei garage, ci ritroveremo per la prossima storia da narrare.
Ed a proposito di Borgo Via Nuova, è caduto come troppe cose nel dimenticatoio lo scempio dell’abbattimento dell’antico forno, dove le famiglie di una volta andavano a turno a fare il pane. E’ stato abbattuto contro tutti e contro la volontà dei residenti che hanno raccolto centinaia di firme per ottenerne dal Comune la ricostruzione. E l’Amministrazione questa ricostruzione l’ha promessa, circa un anno fa, ma non l’ha realizzata, posizionando in compenso quattro panchine ed una fontanella nella piazzetta forse come una specie di risarcimento danni.
Eppure la riqualificazione del forno, questa sì era tra i programmi del Comune, che prevedevano pure la realizzazione di una scuola per fornai e pasticceri artigianali. Nulla di tutto questo: il forno è stato abbattuto e, nonostante le successive vivaci proteste, tutto è finito tra le tante scelleratezze compiute da una politica piccola e sciocca, forse asservita ad interessi particolari.
In compenso, invece del forno, Via Nuova ha avuto le panchine e la fontanella…
Eppure qualcuno o più di qualcuno nell’Amministrazione comunale dovrà assumersi la responsabilità di fornire delle risposte adeguate alle numerose domande dei cittadini, formulate sulla stampa nei giorni successivi all’abbattimento. Ad una domanda, in particolare, il Sindaco ha accuratamente evitato di rispondere: siamo sicuri che il fabbricato che accoglieva il forno di Borgo Via Nuova era nella disponibilità del Comune di Avezzano? Dalle visure catastali si evidenzia che l’antico forno sia di proprietà della Regione Abruzzo, e non già del Comune di Avezzano.
Se il Comune non risponde a queste semplici domande, qualcuno dovrà farlo. Dove sono gli “organi competenti” di controllo e verifica? Possibile che nessuna autorità si senta in dovere di chiarire se l’ordinanza di demolizione del Comune sia legittima? E come può essere legittima un’ordinanza di demolizione di un bene altrui? E come poteva rappresentare un “pericolo pubblico” un manufatto di appena un piano di altezza, senza evidenti segni di cedimento strutturale?
Macchie nere, come le tante altre e troppe che punteggiano l’operato di un’Amministrazione spregiudicata, fanfarona e confusa.
Intanto dell’antico forno è restata solo la polvere nel cielo. E tanta amarezza nel cuore dei cittadini del borgo.
di Felicia Mazzocchi

PROMO BOX

FB_IMG_1716223877738
pietrucci-pierpaolo
WhatsApp Image 2024-05-20 at 12.48
60 mila prodotti contraffatti finiti sotto sequestro grazie alle indagini eseguite dalle Fiamme Gialle
Pescasseroli si prepara alla magnifica infiorata del Corpus Domini, i lavori prenderanno il via il 1° Giugno
Cammino dell'Accoglienza, 3 giorni di trekking dalla Valle Roveto ad Avezzano attraverso la montagna di Luco e la cresta del Salviano
L'antica Torre medievale di Collarmele è interessata da lavori di manutenzione straordinaria
Avezzano si prepara a commemorare le circa 100 vittime civili del bombardamento del 1944
Comune di Capistrello
Lavoro agricolo di qualità e lotta al caporalato: istituzione della Sezione Territoriale della rete nella provincia dell'Aquila
Alone luminoso intorno al sole: il particolare fenomeno ottico in una foto di Arturo Di Felice
Diversi atti vandalici registrati a San Benedetto dei Marsi, sindaco Cerasani: "Abbiamo raggiunto il limite, faremo denuncia"
IMG-20240520-WA0003
Il 20 Maggio è la Giornata Mondiale delle Api, fondamentali rigeneratrici di biodiversità
FIAB L’Aquila "Più Bici in Città" propone la Pedalata per Alfonsina Strada, in memoria dell'impresa al Giro d'Italia 1924
Il trasaccano Biagio Venditti protagonista, insieme a Diego Abatantuono, del film "L'ultima settimana di settembre"
Cammino dei Briganti
FB_IMG_1716189675115
Nuova opera street art a Pescocanale, il Comitato Feste 2023 regala un murale dedicato ai migranti
WhatsApp Image 2024-05-20 at 08.28
688A1481-1536x1024
Sandro Di Addezio, presidente UNPLI Abruzzo
valle
WhatsApp Image 2024-05-19 at 19.18

NECROLOGI MARSICA

Necrologi Marsica Vittoria Cornacchia
Vittoria Cornacchia
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Anna D'Amico
Anna D'Amico
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Luigi Iacoboni
Luigi Iacoboni
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Livia Di Pasquale
Livia Di Pasquale
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Angelo Pietrangeli
Angelo Pietrangeli
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Pietro Mazzulli
Pietro Mazzulli
Vedi necrologio

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Avezzano (AQ) n.9 del 12 novembre 2008 – Editore web solutions Alter Ego S.r.l.s. – Direttore responsabile Luigi Todisco.

TERRE MARSICANE È UN MARCHIO DI WEB SOLUTIONS ALTER EGO S.R.L.S.

Non è possibile copiare il contenuto di questa pagina