La piazza e i giardini visti dal Castello Orsini di Avezzano prima del terremoto 1915
La piazza e i giardini visti dal Castello Orsini di Avezzano prima del terremoto 1915
Avezzano – In passato, dalle nostre pagine, abbiamo mostrato, attraverso un’affascinante e interessante cartolina d’epoca, l’aspetto che aveva piazza Castello, ad Avezzano, prima...
Trascurata dal punto di vista archeologico l'area del Parco nazionale d'Abruzzo
"Trascurata dal punto di vista archeologico l'area del Parco nazionale d'Abruzzo"
Opi – Che l’Abruzzo sia una regione abitata fin dalla Preistoria lo dimostrano i ritrovamenti di selci paleolitici oltre agli avanzi neolitici, che sono vari e copiosi, e le tracce umane che lasciano...
La stazione ferroviaria di Pescina e il progetto mai attuato di trasporto su rotaia dei prodotti del Fucino
La stazione ferroviaria di Pescina e il progetto mai attuato di trasporto su rotaia dei prodotti del Fucino
Pescina – In un’estate degli anni ’80 fece sosta presso la stazione F.S. di Pescina il famoso “Treno Verde” con una mostra itinerante organizzata dal Ministero dei Trasporti,...
13 Gennaio 1920: il deputato Erminio Sipari celebra la Marsica a 5 anni dal terribile terremoto del 1915
13 Gennaio 1920: il deputato Erminio Sipari celebra la Marsica a 5 anni dal terribile terremoto del 1915
Marsica – Erminio Sipari (Alvito 1869 – Roma 1968) è spesso ricordato per essere stato il fautore e primo presidente del Parco nazionale d’Abruzzo, uno dei pionieri della conservazione...
Castello baronale dei Colonna (Avezzano)
L’arrivo dei  Colonna nella Marsica: amministratori del feudo in fermento nel 1653
Dopo la morte di Marcantonio (24 gennaio 1659), gli successe nei possedimenti marsicani Lorenzo Onofrio Colonna che, alla metà degli anni ottanta del XVII secolo, incappò nella celebre guerra di successione...
Aquiloniam, Cominium, Velia, Palumbinum ed Herculaneum: dove si trovavano le località citate da Tito Livio?
Aquiloniam, Cominium, Velia, Palumbinum ed Herculaneum: dove si trovavano le località citate da Tito Livio?
È vero: Aquiloniam, Cominium, Velia, Palumbinum ed Herculaneum non sono località dell’Abruzzo. Però va anche detto che fino al 1963 l’Abruzzo e il Molise erano una sola Regione, ed ecco spiegato il mio...
pieralice
Giacinto De Vecchi Pieralice, un erudito tra il carseolano e Roma
Giacinto De Vecchi Pieralice (1842-1906) fu un intellettuale con vasti interessi culturali nel campo umanistico e storico. Nacque a Castel Madama (RM) il 16 dicembre 1842 da Michele Pieralice ed Eufrasia...
Due donne di Civita d'Antino ritratte nei pressi di Palazzo Ferrante dal famoso artista danese Kristian Zahrtmann nel 1904
Due donne di Civita d'Antino ritratte nei pressi di Palazzo Ferrante dal famoso artista danese Kristian Zahrtmann nel 1904
Civita d’Antino – Il titolo originale dell’opera di Kristian Zahrtmann di cui parliamo è “Udenfor Seminariemuren i Civita d’Antino” che, tradotto in italiano, diventa...
Cerca
Close this search box.
Home » Attualità » Il Coordinamento Pari Opportunità UIL fa una riflessione in occasione della giornata del 25 novembre.

Il Coordinamento Pari Opportunità UIL fa una riflessione in occasione della giornata del 25 novembre.

Facebook
WhatsApp
Twitter
Email

NECROLOGI MARSICA

Necrologi Marsica Anna Berardi
Anna Berardi
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Barbara Carolli
Barbara Carolli
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Maria Gabriella Pietropaoli
Maria Gabriella Pietropaoli
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Guida Maria Bonanni
Guida Maria Bonanni
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Maria Sireus
Maria Sireus
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Dino Zaghini
Dino Zaghini
Vedi necrologio

Giornata importante che l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha istituito e voluto dedicare ad un fenomeno di grave attualità: la violenza sulle donne, invitando Governi, Organizzazioni Internazionali ed OGM, ad organizzare delle attività volte a sensibilizzare l’opinione pubblica su questo problema sociale.

La cronaca e gli ultimi dati ISTAT riportano un quadro complessivo ed articolato sulla violenza contro le donne, sconvolgente, soprattutto se si considera che a praticare le violenze sono spesso partner, ex partner e/o comunque persone di famiglia. 

Perché nonostante la modernizzazione delle civiltà occidentali, delle menti e dei costumi, assistiamo a fenomeni di violenza sulle donne così numerosi e cruenti?

Perché il fenomeno della violenza sulle donne in tutte le sue forme, invece di diventare un problema sempre più arginato, assume proporzioni sempre più estese?

Forse perché ancora nel 2019, alla donna in quanto donna, non viene riconosciuta la propria identità, il diritto di realizzarsi anche al di fuori della propria famiglia e la propria indipendenza, cosa che è naturale riconoscere all’uomo.

Il Coordinamento Pari Opportunità UIL, costituito da donne di ogni estrazione sociale, età ed etnia, si è riunito e, dopo un approfondito confronto, ritiene che sull’argomento siano fondamentali due messaggi: prevenzione e coraggio.

Prevenzione: per combattere le radici culturali del fenomeno e le sue cause, mediante strategie politiche mirate all’educazione a partire dal contesto familiare e scolastico, alla sensibilizzazione, al riconoscimento ed alla realizzazione delle pari opportunità, ponendo l’accento in modo prioritario sulla parità salariale.

Coraggio: inteso come capacità di capire che la violenza, in tutte le sue forme, non è amore, coraggio nell’allontanarsi prima che la violenza embrionale diventi qualcosa di ancora più serio. Se qualcosa di serio lo è già, bisogna allora chiedere aiuto perchè da sole non è possibile uscirne; servono sostegno, condivisione ed aiuto legale.

Difendersi dalla violenza è oggi possibile, anche grazie all’istituzione di Centri Antiviolenza e Consultori dislocati sui territori, che devono e dovranno sempre di più essere punti di riferimento per attuare le anzidette strategie di prevenzione, oltre che un sistema di protezione nei casi di violenza conclamata.

È bene ricordare, inoltre, che la difesa la fa anche la Legge, sia in ambito nazionale che internazionale: in Italia, dal 1996, la violenza contro le donne è considerata come un delitto contro la libertà personale e non più come un delitto contro il buon costume. Dopo questa prima importante legge, ne sono seguite molte altre, tra le più importanti sicuramente la legge n. 38/2009 riguardante lo stalking e gli atti persecutori, la legge n. 119/2015 in materia di contrasto alla violenza di genere, fino ad arrivare all’ultima, definita Codice Rosso del 2019 che introduce al suo interno reati gravi come il revenge porn, gli sfregi e le nozze forzate. In ambito internazionale è bene ricordare la Convenzione di Istambul del 2011, primo strumento internazionale giuridicamente vincolante sulla prevenzione e sulla lotta alla violenza contro le donne ed alla violenza domestica. 

 

E’ “violenza contro le donne” ogni atto di violenza fondata sul genere che provochi un danno o una sofferenza fisica, sessuale o psicologica per le donne, incluse le minacce e la coercizione o la privazione arbitraria della libertà. Art. 1 della Dichiarazione ONU sull’eliminazione della violenza contro le donne.

PROMO BOX

Imprudente
FB_IMG_1716484659303
rapper Mondo Marcio
Parco Sirente Velino
Stabilizzazione precari della ASL 1, Pietrucci: "Lavoratrici e i lavoratori attendono da anni una soluzione definita al loro contratto di lavoro"
La piazza e i giardini visti dal Castello Orsini di Avezzano prima del terremoto 1915
"Le vie della seta nella storia", domani ad Avezzano conferenza con il dott. Brizio Montinaro
Strage di Capaci: Ortucchio depone fiori al cospetto del murale dedicato a Falcone e Borsellino
FB_IMG_1716473701532
Memorial go-kart Gian Mauro Frabotta, come cambia la viabilità in piazza Cavour e strade limitrofe nei giorni 25 e 26 Maggio
Giornata Europea dei Parchi: domani a Pescasseroli eventi speciali a cura del PNALM e dei Carabinieri Forestali
Incentivi economici alle imprese abruzzesi che assumeranno disoccupati over 36, in particolare donne
Il cane Alvomano è il pastore maremmano abruzzese più bello d'Italia, il suo allevatore è di San Benedetto dei Marsi
Vittorio Sgarbi a Capistrello per presentare "Il leone di Ladispoli" di Davia Bondanza con un'intervista al dott. Raffaele Bisegna che sedò l'animale
IMG-20240523-WA0005~3
hera1
professoressa Barbara Carolli,
parco-nazionale-abruzzo-hd
Filomeno Babbo
Primario Luigi Zugaro con il sindaco Gianni Di Pangrazio
Il marsicano Andrea Mariani presta giuramento come nuovo diplomatico italiano
Oggi Tagliacozzo ricorda la figura di Santa Giovanna Antida con una messa in suo onore
rosario vescovo massaro terremarsicane
23 Maggio 1992 - 23 Maggio 2024: trentadue anni dalla strage di Capaci

NECROLOGI MARSICA

Necrologi Marsica Anna Berardi
Anna Berardi
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Barbara Carolli
Barbara Carolli
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Maria Gabriella Pietropaoli
Maria Gabriella Pietropaoli
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Guida Maria Bonanni
Guida Maria Bonanni
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Maria Sireus
Maria Sireus
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Dino Zaghini
Dino Zaghini
Vedi necrologio

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Avezzano (AQ) n.9 del 12 novembre 2008 – Editore web solutions Alter Ego S.r.l.s. – Direttore responsabile Luigi Todisco.

TERRE MARSICANE È UN MARCHIO DI WEB SOLUTIONS ALTER EGO S.R.L.S.

Non è possibile copiare il contenuto di questa pagina