WhatsApp Image 2024-03-01 at 09.11
La volata finale di Mario Quaglieri parte da Avezzano
area mercatale capistrello
Nuovi progetti di riqualificazione urbana in via Cesare Battisti a Capistrello: l’area mercatale si rifà il look
Rewilding Appennines ha appena aperto una stazione di alimentazione supplementare per grifoni a Massa d'Albe
Rewilding Appennines ha appena aperto una stazione di alimentazione supplementare per grifoni a Massa d'Albe
“Donne in prima fila”, l'8 Marzo a Luco dei Marsi presentazione della Consulta delle Donne seguita da una conviviale
“Donne in prima fila”, l'8 Marzo a Luco dei Marsi presentazione della Consulta delle Donne seguita da una conviviale
A Teatro con Gusto - Avezzano 2
Avezzano, sold out e standing ovation per "A Teatro con Gusto" con Corrado Oddi
Cerca
Close this search box.

Guardia Di Finanza l’Aquila, indebita percezione dei contributi per abitazione principale

Sequestrato denaro e parti di immobili per un valore di oltre un milione di euro. Indagati quindici responsabili.
Facebook
WhatsApp
Twitter
Email

NECROLOGI MARSICA

Necrologi Marsica Ferdinando Pecce
Ferdinando Pecce
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Prof
Necrologi Marsica Angela Vicaretti
Angela Vicaretti
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Iva Basile
Iva Basile
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Cesare Macera
Cesare Macera
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Elisa Verdecchia
Elisa Verdecchia
Vedi necrologio

Continua l’azione di contrasto alle indebite percezioni di contributi nel settore della ricostruzione “post sisma” sul territorio aquilano: nel corso dei primi sei mesi del 2018, i finanzieri del Nucleo di Polizia Economico – Finanziaria della Guardia di Finanza di L’Aquila hanno dato esecuzione a 15 provvedimenti di sequestro, per un totale di oltre un milione di euro, emessi dal GIP presso il locale Tribunale nei confronti di altrettanti soggetti beneficiari di contributi per la ricostruzione/riparazione degli immobili danneggiati dal sisma del 06.04.2009.

Tutte le misure cautelari eseguite sono giunte al termine di indagini delegate dai Sostituti Procuratori della Repubblica di L’Aquila, Dott.ssa Simonetta Ciccarelli e Dott.ssa Roberta D’Avolio, nell’ambito delle direttive impartite dallo stesso Procuratore della Repubblica, Dott. Michele Renzo, finalizzate a riscontrare la sussistenza dei requisiti legittimanti l’accesso ai finanziamenti pubblici per la riparazione ovvero la ricostruzione degli immobili costituenti abitazione principale.

L’azione ispettiva è stata possibile anche grazie ad una sinergia investigativa maturata dalla fattiva collaborazione tra la Polizia Municipale Aquilana e le Fiamme Gialle del Nucleo di Polizia Economico–Finanziaria della Guardia di Finanza che ha permesso di ottimizzare sia il patrimonio conoscitivo degli investigatori che le modalità di ricerca degli elementi indizianti.

Le indagini, avviate sulla base dei processi di analisi effettuati nei confronti dei soggetti che risultavano – all’epoca del sisma – residenti presso un indirizzo diverso rispetto a quello oggetto della richiesta, sono state sviluppate mediante la ricostruzione dei procedimenti che hanno portato alla concessione del contributo e la verifica del possesso dei requisiti da parte dei beneficiari.

Proprio con riferimento a tale ultimo aspetto, gli investigatori, al termine delle articolate indagini di polizia giudiziaria, hanno accertato che gli indagati avevano richiesto ed ottenuto i contributi presentando false autocertificazioni.

In molti casi veniva scoperto che i richiedenti avevano attestato di dimorare stabilmente in un immobile di proprietà (quale abitazione principale e dimora abituale), dichiarato inagibile (esito E) a seguito del sisma del 06.04.2009.

In realtà, gli accertamenti svolti hanno evidenziato che, all’epoca del sisma, gli immobili (tutti nel capoluogo aquilano) erano stati locati a terze persone e che, comunque, non erano adibiti ad abitazione principale.

Tali condotte, integrando gli estremi del reato di cui all’art. 316 ter C.P. (Indebita percezione di erogazione a danno dello Stato), ha:

  • fatto scattare anche le indagini di natura patrimoniale, condotte dalla Guardia di Finanza, che hanno consentito di ricostruire e quantificare i beni e le disponibilità finanziarie riconducibili agli indagati;

  • portato all’esecuzione dei provvedimenti di sequestro nei confronti dei 15 responsabili dei reati, per le somme pari alla provvidenza indebitamente percepita da ogni indagato, per un ammontare complessivo di oltre 1 milione di euro.

All’esito del sequestro, in alcuni casi gli indagati hanno restituito l’importo indebitamente percepito, in tal modo consentendo al Comune di recupere celermente le provvidenze senza l’avvio di lunghe e dispendiose procedure esecutive.

La magistratura ha espresso plauso e soddisfazione non solo per l’efficacia dell’azione di contrasto svolta dagli investigatori ma anche per la conseguente azione di dissuasione svolta nei confronti dei potenziali richiedenti privi dei necessari requisiti.

Le operazioni di servizio concluse testimoniano come la Guardia di Finanza, anche tramite forme sempre più virtuose di collaborazione con le altre Istituzioni dello Stato, assicuri un sempre più efficiente contrasto agli sprechi di denaro pubblico, che, sovente, come nei casi di specie, si riflettono sulla qualità dei beni e dei servizi offerti alla collettività.

PROMO BOX

WhatsApp Image 2024-03-01 at 09.11
area mercatale capistrello
Rewilding Appennines ha appena aperto una stazione di alimentazione supplementare per grifoni a Massa d'Albe
“Donne in prima fila”, l'8 Marzo a Luco dei Marsi presentazione della Consulta delle Donne seguita da una conviviale
A Teatro con Gusto - Avezzano 2
CARMINE SILVAGNI PRESIDENTE LEONESSA VOLLEY (1)
tavoli professioni
Ada Gentile al pf
chiesa spirito santo
merlino2_cane_feb2024
Scomparsa di Cesare Macera: il Comune di Lecce nei Marsi dichiara il lutto cittadino
Corso di alfabetizzazione rivolto alle donne straniere a Trasacco, le iscrizioni sono aperte
Gli Alpini al Santuario di San Gabriele ricordano i caduti della battaglia russa di Selenyj Jar, dove caddero tanti abruzzesi
Villavallelonga in lutto per la scomparsa improvvisa del 52enne Giovanni Coccia, domani pomeriggio i funerali
Presentazione del nuovo autobus bipiano da 85 posti della TUA
Tua - Santangelo 3
Cipess, sottosegretario Morelli: "146,5 milioni di euro per investimenti in Abruzzo. Adottato il POC 2014-2020 della Regione"
Sabato sarà inaugurato ad Aielli il nuovo impianto di depurazione acque, sindaco Di Natale: "Nel ricordo di Leo Corsini, scomparso troppo presto"
Foto Carlo~2
Quasi ultimati i lavori su Via Roma ad Avezzano con percorso ciclopedonale, nuova alberatura e potenziamento della pubblica illuminazione
dott.Mario Quaglieri
1000024871
locandina_8Marzo~2
carabinieri-arresto

NECROLOGI MARSICA

Necrologi Marsica Ferdinando Pecce
Ferdinando Pecce
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Prof
Necrologi Marsica Angela Vicaretti
Angela Vicaretti
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Iva Basile
Iva Basile
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Cesare Macera
Cesare Macera
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Elisa Verdecchia
Elisa Verdecchia
Vedi necrologio

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Avezzano (AQ) n.9 del 12 novembre 2008 – Editore web solutions Alter Ego S.r.l.s. – Direttore responsabile Luigi Todisco.

TERRE MARSICANE È UN MARCHIO DI WEB SOLUTIONS ALTER EGO S.R.L.S.

Non è possibile copiare il contenuto di questa pagina