La stazione ferroviaria di Pescina e il progetto mai attuato di trasporto su rotaia dei prodotti del Fucino
La stazione ferroviaria di Pescina e il progetto mai attuato di trasporto su rotaia dei prodotti del Fucino
Pescina – In un’estate degli anni ’80 fece sosta presso la stazione F.S. di Pescina il famoso “Treno Verde” con una mostra itinerante organizzata dal Ministero dei Trasporti,...
13 Gennaio 1920: il deputato Erminio Sipari celebra la Marsica a 5 anni dal terribile terremoto del 1915
13 Gennaio 1920: il deputato Erminio Sipari celebra la Marsica a 5 anni dal terribile terremoto del 1915
Marsica – Erminio Sipari (Alvito 1869 – Roma 1968) è spesso ricordato per essere stato il fautore e primo presidente del Parco nazionale d’Abruzzo, uno dei pionieri della conservazione...
Castello baronale dei Colonna (Avezzano)
L’arrivo dei  Colonna nella Marsica: amministratori del feudo in fermento nel 1653
Dopo la morte di Marcantonio (24 gennaio 1659), gli successe nei possedimenti marsicani Lorenzo Onofrio Colonna che, alla metà degli anni ottanta del XVII secolo, incappò nella celebre guerra di successione...
Aquiloniam, Cominium, Velia, Palumbinum ed Herculaneum: dove si trovavano le località citate da Tito Livio?
Aquiloniam, Cominium, Velia, Palumbinum ed Herculaneum: dove si trovavano le località citate da Tito Livio?
È vero: Aquiloniam, Cominium, Velia, Palumbinum ed Herculaneum non sono località dell’Abruzzo. Però va anche detto che fino al 1963 l’Abruzzo e il Molise erano una sola Regione, ed ecco spiegato il mio...
pieralice
Giacinto De Vecchi Pieralice, un erudito tra il carseolano e Roma
Giacinto De Vecchi Pieralice (1842-1906) fu un intellettuale con vasti interessi culturali nel campo umanistico e storico. Nacque a Castel Madama (RM) il 16 dicembre 1842 da Michele Pieralice ed Eufrasia...
Due donne di Civita d'Antino ritratte nei pressi di Palazzo Ferrante dal famoso artista danese Kristian Zahrtmann nel 1904
Due donne di Civita d'Antino ritratte nei pressi di Palazzo Ferrante dal famoso artista danese Kristian Zahrtmann nel 1904
Civita d’Antino – Il titolo originale dell’opera di Kristian Zahrtmann di cui parliamo è “Udenfor Seminariemuren i Civita d’Antino” che, tradotto in italiano, diventa...
Come vestivano i banditi Scarpaleggia e Simboli
Il banditismo nella Marsica nei secoli XVI-XVIII: complicità, aberrazioni e compromessi
Lo storico Julian Paz y Espeso, nella sezione manoscritti della Biblioteca Nazionale di Spagna (Archivio Simancas) ha sostenuto che nella prima metà del Seicento, prevalse nel viceregno napoletano il giudizio...
La necropoli di Val Fondillo
La necropoli di Val Fondillo
Opi – La presenza dell’uomo nel nostro territorio è documentata sin dal Paleolitico, tra 300.000 e 120.000 anni fa, quando quest’area era occupata da gruppi di cacciatori in cerca di cibo, quindi...
Cerca
Close this search box.

NECROLOGI MARSICA

Necrologi Marsica Guida Maria Bonanni
Guida Maria Bonanni
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Maria Sireus
Maria Sireus
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Dino Zaghini
Dino Zaghini
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Antonio Giusti
Antonio Giusti
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Vittoria Cornacchia
Vittoria Cornacchia
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Anna D'Amico
Anna D'Amico
Vedi necrologio

La mitologia greca e romana, il culto dei loro dei ha influenzato inequivocabilmente l’Abruzzo. Molte località ne portano i segni, nel nome dei paesi, delle grotte, dei monti. . .Nella Val Vibrata ad esempio c’è la Grotta del Ciclope; una contrada di Loreto Aprutino è chiamata Cecaleupe (Ciclope), vicino Sulmona c’è Arabona (Ara Bonae deae), a Celano(Aq), troviamo Santa Jona (Giunone), nella Marsica un paese di nome Opi come la Dea dell’abbondanza, nelle vicinanze di Pescocostanzo, Colle Fauno, Campo di Fano nei pressi di Sulmona, Ara di Saturno contrada presso l’antica Amiterno oggi San Vittorino (Aq).

Una leggenda racconta che l’ara di Saturno sorgeva sulle rovine dell’antica città ed i Romani invidiavano la prosperità di Amiterno così, guidati dal re Tarquinio, arrivarono per assalire ma furono respinti. Giulio Cesare in seguito assediò la città per vendicare la sconfitta subita, per cinquanta anni tentò, ma non poté vincere se non ricorrendo al tradimento. Anche nella Marsica ricorre la leggenda di Saturno. Saturno era il re di Alba Fucens e la città possedeva molti tesori.

I Romani tentarono l’assedio ma gli albesi si nascosero nel varco ora chiamato Forca Caruso e lo chiusero all’arrivo dei romani. Così riuscirono a disarmarli e tagliarono loro i lunghi capelli facendoli passare sotto il giogo. In dialetto il taglio dei capelli si dice ”caruso” come pure il giogo “forca”, il posto divenne Forca Caruso che è uno dei passaggi più ardui dell’Appennino Centrale. I Romani non si dettero per vinti e tornarono ad assediare la città con l’esercito moltiplicato. Gli Albensi fuggirono sul Monte Velino ed i romani si trovarono ad espugnare una città deserta senza poter arraffare nessun bottino perché il re Saturno aveva chiuso in un pozzo tutte le ricchezze della città. Molti luoghi in Abruzzo portano il nome del dio Giano, dove ne era molto diffuso il culto.

Il nome Giano lo troviamo spesso giunto a quello dei monti probabilmente perché come il dio bifronte anche i monti hanno due versanti. Anche col nome della dea Venere esistono in Abruzzo diverse località, paesi, monti, promontori e porti: Venere dei Marsi, frazione di Pescina e il più famoso promontorio di Venere nella Valle Frentana dove è situato l’antico monastero di San Giovanni in Venere.

Molte grotte e località portano il nome di antichi personaggi storici come la grotta di Salomone, alle falde delle montagne di Campli e Civitella (Pe) che è uno dei rifugi più importanti dell’uomo primitivo. O il Colle di Pilato sul Gran Sasso, il Colle Pilato vicino Bussi (Pe), il Colle Pilato vicino Atri (Te).

La Grotta di Annibale tra Bomba ed Archi (Ch). Secondo una leggenda del posto, Annibale avrebbe passato l’inverno nella grotta con tutto il suo. E’ comunque storicamente noto che dopo la vittoria sul Trasimeno Annibale si fermò ad Atri (Te) per ristorare e far riposare le truppe. Nelle vicinanze di Ortona a Mare (Ch), si trova un colossale masso squadrato circondato da ruderi.

Quel masso sarebbe la tomba di un re, secondo altri era l’altare sul quale Annibale fece sacrifici propiziatori prima di recarsi nelle Puglie. Tra Luco dei Marsi ed Avezzano (Aq), si trova la grotta di Nerone e, secondo la tradizione, si era recato nel Fucino per incanalare le acque attraverso una galleria fino a Roma con l’intento di provocare un’inondazione ma, invece di inondare Roma, le acque si incanalarono formando il Tevere e Nerone se ne rammaricò molto perché anziché provocare un disastro aveva fatto una cosa buona.

Ricca è la terra d’Abruzzo di miti e leggende, di storie vere e fantastiche, di mistero e fascino arcaico che se ne potrebbe scrivere per ore. Basti ricordare quanto antica è la nostra regione e quante genti sono passate ed hanno albergato tra le nostre montagne nel corso dei secoli.

PROMO BOX

Avezzano ritrova i nomi delle vittime dei bombardamenti di 80 anni fa: a loro sarà dedicato un monumento
L'associazione "360° solidale" dona un PC al reparto Pediatria dell'ospedale dell'Aquila
Antonio Fasulo presenta ad Avezzano i suoi "Giardini del male", libro proposto al Premio Strega Poesia 2024
Luce e gas, flop mercato libero: "bollette più care
Il Portavoce Unicef Italia Andrea Iacomini ospite del Consiglio dei Bambini e dei Ragazzi del Comune di Avezzano
immagine celebrazioni a teatro
Comune di Celano
SICUREZZA 3
pallone-da-calcio
In arrivo dal Mit 37,19 milioni di euro per 6 nuovi treni per l'Abruzzo
Divieto di utilizzo, per consumo umano, dell'acqua della fontana di via Fonte Vecchia a Pereto
IMG-20240522-WA0004
Sacchi neri lasciati davanti alla sede della CRI di Carsoli: "Un'indecenza, vestiario e giocattoli vanno consegnati di persona e controllati"
I quadri di Florales a Magliano de' Marsi svelati dalla Pro Loco: saranno realizzati per la festa del Corpus Domini
Il 1° Giugno a Pescina lo spettacolo dei ragazzi dell'Anfass di Celano in onore di Sabina Santilli
Marsica ed Europa: un incontro per riflettere sulle prossime elezioni con il giovane giurista avezzanese Andrea Minieri
Trasacco commemora la Strage di Capaci con una targa dedicata a Giovanni Falcone, Francesca Morvillo e agli agenti caduti
problema-acqua-in-italia
Al Santuario dell'Oriente la festa della Madonna di Fatima con l'antichissimo "Inno Akathistos"
ferrovia Roma-Avezzano
asma
Cunicoli di Claudio, Santangelo: “2,3 milioni per valorizzare il parco archeologico”
Comune di Celano
Restaurata la base processionale del busto di San Berardo di Pescina

NECROLOGI MARSICA

Necrologi Marsica Guida Maria Bonanni
Guida Maria Bonanni
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Maria Sireus
Maria Sireus
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Dino Zaghini
Dino Zaghini
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Antonio Giusti
Antonio Giusti
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Vittoria Cornacchia
Vittoria Cornacchia
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Anna D'Amico
Anna D'Amico
Vedi necrologio

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Avezzano (AQ) n.9 del 12 novembre 2008 – Editore web solutions Alter Ego S.r.l.s. – Direttore responsabile Luigi Todisco.

TERRE MARSICANE È UN MARCHIO DI WEB SOLUTIONS ALTER EGO S.R.L.S.

Non è possibile copiare il contenuto di questa pagina