Contatta la redazione - Tel e Whatsapp 3351400591
Segnala una notizia

Giovagnorio stigmatizza la decisione del Partito Democratico di sospenderlo da tutte le cariche

Tagliacozzo – Di seguito riportiamo il testo della dichiarazione integrale del consigliere provinciale e assessore del comune di Tagliacozzo, Roberto Giovagnorio che afferma di aver appreso dai giornali, della sua sospensione dal PD.

 «Sinceramente rimango basito» dice Giovagnorio «perché credo che la buona educazione e la buona fede vorrebbero, che il dispositivo della sentenza emessa, prima venga comunicato all’interessato poi ai giornali. Spero arrivi presto il documento per capire di quale ignobile reato mi sarei macchiato.»

«Il problema è di carattere territoriale.» continua. «Il gruppo Marsica in Provincia nasce su sollecitazione di tutti gli amministratori che mi hanno votato, al 90% rappresentati civici e amici personali che militano in diverse formazioni politiche. Nella tornata elettorale di ottobre noi marsicani abbiamo pagato il commissariamento e quindi l’assenza del comune di Avezzano dalle consultazioni per il rinnovo del consiglio provinciale. È stato molto difficile riuscire ad essere eletti senza poter contare sul supporto dei consiglieri del più grande comune marsicano. Infatti, la Marsica, ha eletto solo due consiglieri, il sottoscritto e il consigliere di Gioia dei Marsi, Gianluca Alfonsi con cui ho avuto il piacere di collaborare anche nella passata legislatura provinciale.» 

Secondo l’esponente politico di Tagliacozzo, il forte ridimensionamento rappresentativo della Marsica sarebbe dovuto al venir meno del peso di Avezzano. Ciò ha reso necessario e inevitabile la costituzione di un gruppo a sostegno del territorio. Marsica in Provincia nascerebbe con questo scopo e il nome del gruppo sarebbe stato scelto dagli stessi amministratori che hanno sostenuto i due rappresentati marsicani

«Essere al servizio del mio territorio mi inorgoglisce e mi gratifica perché sono convinto che le esigenze dei cittadini vengano prima delle norme burocratiche e degli statuti di partito e perché la realtà dice che oggi i due consiglieri marsicani eletti devono soddisfare le esigenze dell’intera MarsicaQuesta la tagliente osservazione di Giovagnorio che continua dicendo che il compito del consigliere comunale è arduo e difficile se svolto con impegno e determinazione.

«Il nostro è un territorio vasto e il sottoscritto con il Consigliere Alfonsi cerca quotidianamente di rispondere alle molteplici richieste che arrivano dai Comuni.  Punendo me, il PD punisce i cittadini e gli amministratori della Marsica. Solo loro hanno titolo a dire se il mio comportamento sia stato giusto o sbagliato. A giudicare dalle preferenze che mi hanno riconosciuto sembrerebbero dalla mia parte. Gli amministratori dei comuni mi hanno affidato il mandato ad amministrare la provincia ed io li ho voluti rispettare perché essi stessi rappresentano i cittadini.»

Questa la motivazione che Giovagnorio dice di aver inviato alla Commissione Regionale di Garanzia, nella quale, seppur ammettendo la violazione delle regole statutarie, ha ritenuto, parole sue. «Il bene comune, la Marsica e il voto degli amministratori, prioritario rispetto a qualsiasi statuto o norma interna di partito.» Aggiungendo poi.

«In un momento in cui il segretario nazionale del PD Nicola Zingaretti, raccoglie il suggerimento del padre fondatore dell’Ulivo Romano Prodi, di aprire il partito a tutti, la segreteria provinciale del PD, in piena sindrome tafazzista, chiede la sospensione di un iscritto storico, tra i fondatori del Partito Democratico.»

Infine la chiosa del consigliere provinciale è un’allusione alle prossime elezioni comunali nel capoluogo marsicano.   

«Pensando alle prossime tornate amministrative, farò campagna elettorale per Gianni Di Pangrazio, un civico con enormi potenzialità amministrative e una grande risorsa per Avezzano e il territorio che ha alle ultime comunali ha pagato ben più gravi divisioni, mai sanzionate dal partito. Orgoglioso di essere marsicano e di agire per il bene del territorio e dei cittadini.»

Nella giornata mondiale della terra il messaggio del Presidente del PNALM Giovanni Cannata

Pescasseroli – Come ogni anno il 22 Aprile si celebra l’Earth Day, la Giornata Mondiale della Terra, iniziativa dedicata alla sensibilizzazione per ...

Scuole sicure, il comune di Avezzano organizza nuovi screening per gli studenti

Test gratuiti per i ragazzi delle scuole in programma.  Avezzano - Ieri pomeriggio, nella sala consiliare del municipio, i dirigenti scolastici ...

Iucci replica a Genovesi. Inutile il supporto alla ASL? Ennesima polemica infantile

Ci sarebbe ancora una volta da sorridere ma non sempre le improvvide dichiarazioni sono derubricabili a semplici battute.

Terre Marsicane - La Voce della Marsica
Reset Password
Compare items
  • Total (0)
Compare
0
Shopping cart