mercoledì, 3 , Marzo

Record di ricoverati in terapia intensiva in Abruzzo, raggiunta quota 85 pazienti

Abruzzo - Il numero delle persone contagiate dal Covid-19 bisognose di essere ricoverate, in Abruzzo, aumenta. Soprattutto, cresce il numero dei pazienti che devono...

Prima pagina

Donare il sangue è un segno di solidarietà ed altruismo

 

Il sangue è un tessuto che non si può riprodurre in laboratorio, spiega il presidente Avis Provinciale dell’AquilaAntonio Giovanni Iulianella – ,quindi è necessario che una donna o un uomo si rechino nei Centri Trasfusionali degli ospedali o presso i centri fissi o mobili di raccolta associativi Avis a donare il proprio sangue.

L’età media dei donatori è molta alta, serve un ricambio quasi generazionale in modo che, a chi è meno fortunato di noi, non manchi questo tessuto che delle volte può ridare la vita e che, più delle volte, sicuramente, farà star meglio molti malati.

Donare il sangue significa donare una parte di se stesso ad un’altra persona che sta male e che non conosciamo, ma questa persona malata sa in cuore suo se non c’era quella donatrice o quel donatore, per lei non c’era futuro.

Quindi è anche un segno di solidarietà ed altruismo ed è per questo che il donatore di sangue o di plasma o di piastrine è una persona veramente speciale, un super eroe.

Dopo queste considerazioni invito tutti a diventare donatori di sangue e per chi non può ha il dovere civico di dare una mano all’associazione e di impegnarsi a fare proselitismo affinché aumentino i donatori.

Infine, Le nostre Avis sono sempre a disposizione e in qualsiasi momento a dare assistenza a chi ha bisogno di sangue o degli altri emocomponenti.

Per concludere un grazie di cuore a tutte le donatrici, a tutti i donatori e a tutti i collaboratori che fanno dell’Avis una , anzi, una grandissima associazione.

Donare il sangue è un segno di solidarietà ed altruismo

 

Ultim'ora