La stazione ferroviaria di Pescina e il progetto mai attuato di trasporto su rotaia dei prodotti del Fucino
La stazione ferroviaria di Pescina e il progetto mai attuato di trasporto su rotaia dei prodotti del Fucino
Pescina – In un’estate degli anni ’80 fece sosta presso la stazione F.S. di Pescina il famoso “Treno Verde” con una mostra itinerante organizzata dal Ministero dei Trasporti,...
13 Gennaio 1920: il deputato Erminio Sipari celebra la Marsica a 5 anni dal terribile terremoto del 1915
13 Gennaio 1920: il deputato Erminio Sipari celebra la Marsica a 5 anni dal terribile terremoto del 1915
Marsica – Erminio Sipari (Alvito 1869 – Roma 1968) è spesso ricordato per essere stato il fautore e primo presidente del Parco nazionale d’Abruzzo, uno dei pionieri della conservazione...
Castello baronale dei Colonna (Avezzano)
L’arrivo dei  Colonna nella Marsica: amministratori del feudo in fermento nel 1653
Dopo la morte di Marcantonio (24 gennaio 1659), gli successe nei possedimenti marsicani Lorenzo Onofrio Colonna che, alla metà degli anni ottanta del XVII secolo, incappò nella celebre guerra di successione...
Aquiloniam, Cominium, Velia, Palumbinum ed Herculaneum: dove si trovavano le località citate da Tito Livio?
Aquiloniam, Cominium, Velia, Palumbinum ed Herculaneum: dove si trovavano le località citate da Tito Livio?
È vero: Aquiloniam, Cominium, Velia, Palumbinum ed Herculaneum non sono località dell’Abruzzo. Però va anche detto che fino al 1963 l’Abruzzo e il Molise erano una sola Regione, ed ecco spiegato il mio...
pieralice
Giacinto De Vecchi Pieralice, un erudito tra il carseolano e Roma
Giacinto De Vecchi Pieralice (1842-1906) fu un intellettuale con vasti interessi culturali nel campo umanistico e storico. Nacque a Castel Madama (RM) il 16 dicembre 1842 da Michele Pieralice ed Eufrasia...
Due donne di Civita d'Antino ritratte nei pressi di Palazzo Ferrante dal famoso artista danese Kristian Zahrtmann nel 1904
Due donne di Civita d'Antino ritratte nei pressi di Palazzo Ferrante dal famoso artista danese Kristian Zahrtmann nel 1904
Civita d’Antino – Il titolo originale dell’opera di Kristian Zahrtmann di cui parliamo è “Udenfor Seminariemuren i Civita d’Antino” che, tradotto in italiano, diventa...
Come vestivano i banditi Scarpaleggia e Simboli
Il banditismo nella Marsica nei secoli XVI-XVIII: complicità, aberrazioni e compromessi
Lo storico Julian Paz y Espeso, nella sezione manoscritti della Biblioteca Nazionale di Spagna (Archivio Simancas) ha sostenuto che nella prima metà del Seicento, prevalse nel viceregno napoletano il giudizio...
La necropoli di Val Fondillo
La necropoli di Val Fondillo
Opi – La presenza dell’uomo nel nostro territorio è documentata sin dal Paleolitico, tra 300.000 e 120.000 anni fa, quando quest’area era occupata da gruppi di cacciatori in cerca di cibo, quindi...
Cerca
Close this search box.
Home » Avezzano » Divieto per le pubbliche amministrazioni di svolgere attività di comunicazione, Barbonetti diffida il comando dei vigili di Avezzano

Divieto per le pubbliche amministrazioni di svolgere attività di comunicazione, Barbonetti diffida il comando dei vigili di Avezzano

Facebook
WhatsApp
Twitter
Email

NECROLOGI MARSICA

Necrologi Marsica Guida Maria Bonanni
Guida Maria Bonanni
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Maria Sireus
Maria Sireus
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Dino Zaghini
Dino Zaghini
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Antonio Giusti
Antonio Giusti
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Vittoria Cornacchia
Vittoria Cornacchia
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Anna D'Amico
Anna D'Amico
Vedi necrologio

Avezzano. Alessandro Barbonetti, consigliere comunale uscente e rappresentante della lista Partecipazione Popolare (candidato sindaco Gabriele De Angelis) ha provveduto questa mattina a invitare il Comando dei Vigili Urbani a far rispettare le leggi ed in particolare le indicazione operative in materia propaganda elettorale per le amministrative 2017 emanate dalla Prefettura dell’Aquila in data 23 maggio us (prot.n.0022852).

È quanto si legge in una nota arrivata in redazione, diffusa alla stampa, che continua:

Queste ultime indicazioni, tra l’altro, sono state formalizzate dal prefetto sotto forma di “verbale d’intesa” e sono immediatamente operative, visto che tale provvedimento è stato assunto dopo un’apposita riunione cui sono stati invitati i candidati a sindaco o loro rappresentanti.

“Per questo appare grottesco e palesemente strumentale, da parte del sindaco Di Pangrazio, la richiesta formalizzata nei giorni scorsi di un nuovo incontro con il prefetto su tale argomento – spiega Barbonetti – visto che le decisioni assunte dal prefetto non sono sindacabili. Si tratta – conclude il rappresentante della lista Partecipazione Popolare con De Angelis – di un mero espediente del sindaco uscente per prendere tempo e consentire ai candidati che ancora non hanno ottemperato all’obbligo di rimozione dei propri manifesti su vetrine, muri, balconi e sedi elettorali di continuare a violare tranquillamente la legge per i pochi giorni che mancano alle elezioni dell’11 giugno.

Che il sindaco ormai uscente si senta al di sopra della legge e che si possa consentire una tale mancanza di rispetto istituzionale nei confronti di un’autorità come il prefetto non è certo una novità – conclude Barbonetti – ma il Comando dei vigili non può esimersi dall’applicare immediatamente le disposizioni di legge così come richiamate dal prefetto. Per ora ci limitiamo a un invito, è ovvio che se non verranno assunte tempestive iniziative (ovvero la disaffissione dei manifesti fuori spazio e l’oscuramento delle vetrine occupate da materiale elettorale), saremo costretti a rivolgerci agli organi competenti”.

Al Comando dei Vigili Urbani di Avezzano

-sede

A Prefetto dell’Aquila

-sede

Oggetto: Divieto per le pubbliche amministrazioni di svolgere attività di comunicazione

Ai sensi dell’articolo 9, comma 1, della legge 22 febbraio 2000, n. 28 (“Disposizioni per la parità d’accesso ai mezzi d’informazione durante le campagne elettorali e referendarie e per la comunicazione politica”), a far data dalla convocazione dei comizi e fino alla chiusura delle operazioni di voto ” è fatto divieto a tutte le amministrazioni pubbliche di svolgere attività di comunicazione ad eccezione di quelle effettuate in forma impersonale ed indispensabili per l’efficace assolvimento delle proprie funzioni”.

Trova altresì applicazione, nelle elezioni comunali, l’articolo 29, comma 6, della legge 25 marzo 1993, n. 81 (“Elezione diretta del sindaco e del presidente della provincia, del consiglio comunale e del consiglio provinciale”), ai sensi del quale ” è fatto divieto a tutte le pubbliche amministrazioni di svolgere attività di propaganda di qualsiasi genere , ancorché inerente alla loro attività istituzionale, nei trenta giorni antecedenti l’inizio della campagna elettorale e per tutta la durata della stessa”.

È appena il caso di rammentarLe che, al riguardo, la Corte Costituzionale con la sentenza n. 79 del 9 marzo-7 aprile 2016, nel ritenere infondata la questione di legittimità costituzionale dell’articolo 29, comma 5, della legge 25 marzo 1993, n. 81, in relazione al successivo comma 6, ha ritenuto tuttora vigente – pur dopo l’entrata in vigore della legge n. 28 del 2000 – la stessa disposizione e la correlata sanzione di carattere penale prevista dal comma 5 dello stesso articolo in caso di violazione del divieto. Infatti, l’articolo 29, commi 5 e 6, delinea una fattispecie diversa da quella disciplinata all’articolo 9, comma 1, della  legge n. 28 del 2000, in quanto diverse ne sono le finalità, l’ambito di applicazione e i soggetti destinatari.

In particolare il divieto di cui all’articolo 9 della legge n. 28/2000 è direttamente destinato alle “amministrazioni pubbliche” intese come enti e organi e non già come i singoli soggetti che ne esercitano le funzioni, e ” mira ad evitare che la comunicazione istituzionale delle amministrazioni venga piegata ad obiettivi elettorali, promuovendo l’immagine dell’ente, dei suoi componenti o di determinati attori politici, in violazione degli obblighi di neutralità politica degli apparati amministrativi (art. 97 Cost), della necessaria parità di condizione fra i candidati alle elezioni e della libertà di voto degli elettori (art. 48 Cost)”.

“La fattispecie contenuta nell’art. 29, comma 6, della legge n. 81 del 1993, che contiene il divieto assistito dalla sanzione penale, è invece riferita alla propaganda di qualsiasi genere, ancorché inerente all’attività istituzionale delle amministrazioni. Tale fattispecie riguarda condotte ulteriori e diverse da quelle poste in essere nello svolgimento delle funzioni istituzionali dell’amministrazione…”.

Il suddetto divieto “per il principio della personalità della responsabilità penale non può che indirizzarsi direttamente ai soggetti titolari di cariche pubbliche a livello locale.”

La non sovrapponibilità tra le due fattispecie, inoltre, si fonda anche sul diverso arco temporale di efficacia dei due divieti che non coincide necessariamente, poiché mentre l’art. 29, comma 6, della legge n. 81/1993 circoscrive il divieto all’intervallo fra i trenta giorni antecedenti l’inizio della campagna elettorale e la conclusione di questa, l’art. 9, comma 1, della legge n. 28 del 2000, lo fa decorrere dalla data di convocazione dei comizi elettorali fino alla chiusura delle operazioni di voto.

Tutto ciò premesso, viste pure le indicazioni operative sulla propaganda elettorale per le amministrative 2017, emanate dalla Prefettura dell’Aquila in data 23 maggio us (prot.n.0022852),

La invito, in qualità di Consigliere comunale in carica e rappresentante della lista Partecipazione Popolare (candidato sindaco Gabriele De Angelis),

a provvedere senza indugio al rispetto della richiamata normativa nel territorio comunale di Avezzano, provvedendo quindi a defiggere immediatamente le numerose pubblicazioni abusive di manifesti ed altri materiali di propaganda elettorale, con la contestuale somministrazione delle sanzioni del caso.

Salvo e riservato ogni altro diritto in sede civile e penale in caso di mancato adempimento.

Alessandro Barbonetti, Consigliere Comunale

PROMO BOX

Il Portavoce Unicef Italia Andrea Iacomini ospite del Consiglio dei Bambini e dei Ragazzi del Comune di Avezzano
immagine celebrazioni a teatro
Comune di Celano
SICUREZZA 3
pallone-da-calcio
In arrivo dal Mit 37,19 milioni di euro per 6 nuovi treni per l'Abruzzo
Divieto di utilizzo, per consumo umano, dell'acqua della fontana di via Fonte Vecchia a Pereto
IMG-20240522-WA0004
Sacchi neri lasciati davanti alla sede della CRI di Carsoli: "Un'indecenza, vestiario e giocattoli vanno consegnati di persona e controllati"
I quadri di Florales a Magliano de' Marsi svelati dalla Pro Loco: saranno realizzati per la festa del Corpus Domini
Il 1° Giugno a Pescina lo spettacolo dei ragazzi dell'Anfass di Celano in onore di Sabina Santilli
Marsica ed Europa: un incontro per riflettere sulle prossime elezioni con il giovane giurista avezzanese Andrea Minieri
Trasacco commemora la Strage di Capaci con una targa dedicata a Giovanni Falcone, Francesca Morvillo e agli agenti caduti
problema-acqua-in-italia
Al Santuario dell'Oriente la festa della Madonna di Fatima con l'antichissimo "Inno Akathistos"
ferrovia Roma-Avezzano
asma
Cunicoli di Claudio, Santangelo: “2,3 milioni per valorizzare il parco archeologico”
Comune di Celano
Restaurata la base processionale del busto di San Berardo di Pescina
Ricoperta di vernice rossa la targa di via Giorgio Almirante a Tagliacozzo
Flaconi per detersivo diventano piccole opere d'arte: l'ultima idea di riciclo creativo di Lenatorte per abbellire il borgo di Pescocanale
La biochimica scurcolana Anna Nuccitelli ottiene un dottorato negli USA: proseguirà i suoi studi presso l'University of Massachusetts
Liceo scientifico M.Vitruvio P.

NECROLOGI MARSICA

Necrologi Marsica Guida Maria Bonanni
Guida Maria Bonanni
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Maria Sireus
Maria Sireus
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Dino Zaghini
Dino Zaghini
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Antonio Giusti
Antonio Giusti
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Vittoria Cornacchia
Vittoria Cornacchia
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Anna D'Amico
Anna D'Amico
Vedi necrologio

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Avezzano (AQ) n.9 del 12 novembre 2008 – Editore web solutions Alter Ego S.r.l.s. – Direttore responsabile Luigi Todisco.

TERRE MARSICANE È UN MARCHIO DI WEB SOLUTIONS ALTER EGO S.R.L.S.

Non è possibile copiare il contenuto di questa pagina