“Costruiamo la pace”, ad Avezzano una giornata per dire no alla violenza



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano – “Costruiamo la Pace” è lo slogan scelto quest’anno dalla Tavola della Pace per riflettere e confrontarsi su un tema così attuale e importante: una sfida ed un impegno che, partendo dall’entusiasmo gioioso dei bambini e dei ragazzi, coinvolge anche i giovani e gli adulti. La riflessione durante questo mese è stata centrata sul Messaggio di Papa Francesco per la 50° Giornata Mondiale per la Pace, “La nonviolenza stile di una politica per la pace”: “….In questa occasione desidero soffermarmi sulla nonviolenza come stile di una politica di pace e chiedo a Dio di aiutare tutti noi ad attingere alla nonviolenza nelle profondità dei nostri sentimenti e valori personali.

Che siano la carità e la nonviolenza a guidare il modo in cui ci trattiamo gli uni gli altri nei rapporti interpersonali, in quelli sociali e in quelli internazionali. Quando sanno resistere alla tentazione della vendetta, le vittime della violenza possono essere i protagonisti più credibili di processi nonviolenti di costruzione della pace. Dal livello locale e quotidiano fino a quello dell’ordine mondiale, possa la nonviolenza diventare lo stile caratteristico delle nostre decisioni, delle nostre relazioni, delle nostre azioni, della politica in tutte le sue forme”.

Il mese della Pace si concluderà sabato 28 gennaio con la grande Festa della Pace: il ritrovo è previsto per le 17:30 presso la Campana della Pace in piazza Nardelli ad Avezzano e poi tutti in marcia verso Piazza Risorgimento dove la festa si concluderà con un momento interreligioso e con testimonianze di pace.




Lascia un commento