Costringono una minore a subire atti sessuali. A processo due marocchini, ricercato il terzo



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano – In tre hanno attirato in un vicolo la ragazzina, e mentre due di loro fungevano da palo, il terzo la violentava dopo averla denudata. 

Malgrado le minacce dei tre che in caso di denuncia della violenza, gli avrebbero fatto del male, cercando quindi di assicurarsi l’impunità della violenza effettuata,  la ragazzina ha denunciato con coraggio la violenza subita.

Le prove già in possesso sono rilevanti, ma il Pubblico Ministero, ha presentato istanza per un incidente probatorio, per far emergere altri elementi fondamentali per l’esercizio dell’azione penale giusta e per sostenere l’accusa in giudizio nei confronti della vittima di questo orribile fatto. Sarà quindi riascoltata la ragazzina che data la sua giovane età sarà sostenuta dai professionisti del caso.

Indagati per ora due marocchini tra i venti e i trent’anni C.A. e A.M , uno dei quali nato e residente ad Avezzano.. All’appello manca il terzo marocchino che risulta tuttora ricercato.

Gli avvocati della Difesa Sono Roberta Tollis e Vincenzo Retico del foro di Avezzano

Gli indagati sono difesi invece dall’avvocato Francesco Olivieri del foro di Avezzano e gli avvocati Gianluca e Pasquale Motta sempre del foro di Avezzano.




Lascia un commento