FB_IMG_1709456588825
Claudia Di Biase eletta presidente dell' Azione Cattolica della Diocesi dei Marsi
scuola rotary
Rotary Club Avezzano Lancia l'Edizione 2024 dei 'Tavoli delle Professioni' per l'orientamento e scolastico e lavorativo dei giovani
auto-polizia
Ruba un'auto e va al bar, arrestato avezzanese di 39 anni
immagine dal web
Casa Ater occupata abusivamente, il comune di Avezzano la libera e la assegna ad una famiglia bisognosa 
SAVE_20240302_193319
Nuova direzione per AVIS Capistrello: rinnovamento e impegno comunitario
Cerca
Close this search box.

Con Giobbe Covatta tutto esaurito al Teatro Talia di Tagliacozzo

L’attore napoletano ha saputo nascondere con le risate la tragica realtà dei defraudati diritti dei bimbi africani
Facebook
WhatsApp
Twitter
Email

NECROLOGI MARSICA

Necrologi Marsica Ferdinando Pecce
Ferdinando Pecce
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Prof
Necrologi Marsica Angela Vicaretti
Angela Vicaretti
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Iva Basile
Iva Basile
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Cesare Macera
Cesare Macera
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Elisa Verdecchia
Elisa Verdecchia
Vedi necrologio
|
|

Tagliacozzo – L’amministrazione Comunale diretta dal Sindaco Vincenzo Giovagnorio,  che ha dato il benvenuto al pubblico presente, con l’assessore alla cultura Chiara Nanni  in collaborazione con l’ ACS – Abruzzo Circuito Spettacolo-, ha proposto per la stagione teatrale 2017/2018,  un cartellone ricco di protagonisti della scena italiana. Dopo la serata di apertura con “the Blue Voices Gospel Choir” il nuovo anno ha visto l’inizio della programmazione con “La divina commediola” rappresentata da Giobbe Covatta.

Sulla scena una lavagna e un leggio, due semplici elementi che sono stati il supporto di una performance ricca di risate e di esami di coscienza. Lo spettacolo verte sulla situazione irreversibile della popolazione africana ma soprattutto sulla “Carta dei Diritti del Bambino”.

La grande capacità di Giobbe Covatta è, da sempre, quella di far ridere parlando di cose importanti. Tutto punta su un grande messaggio che ognuno tende a dimenticare o a usare secondo propri principi: non ci sono razze, e soprattutto i bambini, così come tutti gli esseri umani, non hanno razza. Tante le problematiche morali toccate da Covatta da quando, cosi come da lui affermato: “Sono stato catapultato nel terzo mondo, dove regna il rovescio del diritto”.  L’Africa è come un supermercato senza cassa,  un deserto che avanza  ma che nel piatto non lascia nulla,  un luogo dove  circa 100mila pedofili italiani, con 4 o 5 euro, vanno  per sfruttare sessualmente l’infanzia, uomini incravattati che a casa sono moralisti  e vestiti di finto perbenismo. L’Africa, dove il 50% della popolazione non può accedere all’acqua potabile, dove non arrivano medicine e i batteri primeggiano e uccidono.

Risate tante, unico modo per indorare la pillola, e Giobbe Covatta lo sa.  Sa perfettamente che in altro modo forse il messaggio non arriverebbe e la sua napoletanità arricchisce con ironia, amara, una realtà che l’uomo “civilizzato” non intende vedere.

Impossibile sintetizzare in poche righe la ricchezza di  “La Divina Commediola”: i ricordi dei viaggi portati all’esasperazione per celare la vera problematica, la dolcezza dell’immagine  della piccola bimba che lo abbracciava teneramente quando Covatta realizzò lo spot, a favore dell’ AMREF (la Fondazione Africana per la Medicina e la Ricerca) di cui è testimonial, con la famosa frase “Basta poco, che ce vo’”.  I bambini defraudati dei loro diritti, il diritto al gioco invece di impugnare armi ed essere mandati in guerra, il diritto allo studio invece di essere costretti a lavorare fin dai 4 anni. I bimbi africani sono loro che ti adottano, con il loro sorriso stampato sui quei faccini innocenti, inconsapevoli delle brutture dell’uomo civilizzato.

Così, tra applausi e tante risate, passa l’inconfutabile messaggio che la causa della fame è la povertà, “Chi ten’ ‘e sord’ vince ‘a partita.

Il pubblico è stato travolto dall’ esuberante ilarità di un attore che non si risparmia sulla scena e che manifesta tutta la sua umanità e generosità. Soprattutto emerge l’intelligenza di fondere l’enorme capacità d’ ironizzare con quella di  stimolare la conoscenza di situazioni così drammatiche.

Una “Divina commediola” dove nell’inferno ci sono le vittime che scontano le pene, un inferno creato da una società contemporanea dove conta l’apparenza e non l’appartenenza.

Sintesi a chiusura dello spettacolo  una perla si saggezza: “Quando nasci, se ti va male , sei nel terzo mondo se hai culo, nasci in Italia”.

Foto e video di Manuel Conti

PROMO BOX

FB_IMG_1709456588825
scuola rotary
auto-polizia
SAVE_20240302_193319
Ambiente, Salviamo l'Orso "Continuano le escursioni in motoslitta nel Parco nazionale del Gran Sasso, in attesa di spiegazioni dall'Ente"
Inaugurato il depuratore di Aielli, intitolato all'ingegnere del CAM Leo Corsini. Di Natale: "Nei canali del Fucino acqua limpida e trasparente"
Imprudente: "Visita di Salvini alla LFoundry di Avezzano conferma attenzioni nei confronti della seconda impresa più grande nella nostra Regione"
Screenshot_2024-03-02-15-20-31-339_com.google.android.apps
Opi entra a far parte della Rete dei Comuni Sostenibili, sindaco Di Santo: "Impegno tangibile verso gli obiettivi dell'Agenda 2030"
"Un albero per il futuro": i bambini della scuola primaria "Collodi-Marini" di via Pertini hanno piantato nuovi alberi
disabili
carabinieri
Sostegni economici ai giovani agricoltori che desiderano avviare un'attività imprenditoriale
image6
matteo salvini
ragazzo-salva-capriolo
Raccolta-differenziata001-660x330
wp-1709332277273
Picsart_24-03-01_13-32-09-066
cd
WhatsApp Image 2024-03-01 at 18.56
incontro angelosante sisto
Ambulanza 118 e vigili del fuoco
l'ISWEB Avezzano Rugby

NECROLOGI MARSICA

Necrologi Marsica Ferdinando Pecce
Ferdinando Pecce
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Prof
Necrologi Marsica Angela Vicaretti
Angela Vicaretti
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Iva Basile
Iva Basile
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Cesare Macera
Cesare Macera
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Elisa Verdecchia
Elisa Verdecchia
Vedi necrologio

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Avezzano (AQ) n.9 del 12 novembre 2008 – Editore web solutions Alter Ego S.r.l.s. – Direttore responsabile Luigi Todisco.

TERRE MARSICANE È UN MARCHIO DI WEB SOLUTIONS ALTER EGO S.R.L.S.

Non è possibile copiare il contenuto di questa pagina