Chiusura del presidio di Pescina, il sindaco Iulianella risponde alla ASL “I presidi della Sanità pubblica, meritano di essere potenziati non ridotti”



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Pescina –  Il sindaco di Pescina Stefano Iulianella scrive una nota di risposta alla Disposizione della ASL 1 Abruzzo nella quale si determina “la sospensione temporanea e comunque fino al termine dell’emergenza, di ogni attività del P. P. I. della struttura sanitaria di Pescina“.

I presìdi della Sanità pubblica, durante i momenti di grave stato di emergenza come quello che tutti noi ci apprestiamo a vivere, meritano di essere potenziati, non di certo ridotti!” dichiara il sindaco Iulianella.
Chiudere sine die e spostare il personale sanitario, che tanto cuore e tanta professionalità ha sempre speso per il Pta di Pescina, in altra struttura sanitaria è una soluzione che non può affatto soddisfare.
Auspichiamo in tempi celeri che la Direzione dell’Azienda ripristini la piena funzionalità della struttura sanitaria pescinese“.